Sortino- Furto con spaccata in boutique: carabinieri in azione arrestano e recuperano merce. Avola: Picchiano il prof. del figlio genitori denunciati; Arrestato per evasione dai domiciliari. Siracusa- Esecuzione di arresto per furto. Priolo: Lite tra condomini. Reviewed by Momizat on . SORTINO (SR).  FURTO CON SPACCATA IN UNA BOUTIQUE DEL CENTRO: MALVIVENTI INSEGUITI DAI CARABINIERI, UNO ARRESTATO E TUTTA LA REFURTIVA RECUPERATA.  [caption id= SORTINO (SR).  FURTO CON SPACCATA IN UNA BOUTIQUE DEL CENTRO: MALVIVENTI INSEGUITI DAI CARABINIERI, UNO ARRESTATO E TUTTA LA REFURTIVA RECUPERATA.  [caption id= Rating: 0
You Are Here: Home » Cronaca » Sortino- Furto con spaccata in boutique: carabinieri in azione arrestano e recuperano merce. Avola: Picchiano il prof. del figlio genitori denunciati; Arrestato per evasione dai domiciliari. Siracusa- Esecuzione di arresto per furto. Priolo: Lite tra condomini.

Sortino- Furto con spaccata in boutique: carabinieri in azione arrestano e recuperano merce. Avola: Picchiano il prof. del figlio genitori denunciati; Arrestato per evasione dai domiciliari. Siracusa- Esecuzione di arresto per furto. Priolo: Lite tra condomini.

SORTINO (SR).  FURTO CON SPACCATA IN UNA BOUTIQUE DEL CENTRO: MALVIVENTI INSEGUITI DAI CARABINIERI, UNO ARRESTATO E TUTTA LA REFURTIVA RECUPERATA. 

Dopo il furto carabinieri all'interno del negozio

Dopo il furto carabinieri all’interno del negozio

La spaccata

La spaccata

Sortino, 11 gennaio 2018 – Furto con spaccata in nottata  nel comune di Sortino.  Il fatto è accaduto nella principale  viale Libertà, dove malviventi hanno utilizzato  un masso di cemento armato, infrangendo la vetrina dell’esercizio commerciale “boutique Elvira” e asportando numerosi capi di abbigliamento per poi dileguarsi  a bordo di un’autovettura Alfa Romeo 147. Arrivato l’allarme alla centrale operativa della Compagnia Carabinieri di Augusta, immediatamente si attivava lo specifico piano di controllo coordinato del territorio disposto dal Comandante, Capitano Rossella Capuano, che grazie alla prontezza operativa dei Carabinieri in servizio e non, fortificati dalla ormai consolidata sinergia informativa, distribuendosi a macchia d’olio sul territorio della giurisdizione riusciva ad intercettare l’autovettura che ad elevata velocità cercava di guadagnarsi la fuga sulla s.p. 9 Sortino-Carlentini. I malviventi, che nel cuore della notte vedevano sopraggiungere i lampeggianti blu dell’aliquota radiomobile di Augusta e della Stazione Carabinieri di Melilli, cercavano invano di accelerare senza immaginare che proprio dalla direzione di fuga giungevano i Carabinieri di Lentini e Carlentini. E proprio nel tentativo di far perdere le proprie tracce che autonomamente l’autovettura perdeva il controllo andando ad impattare contro la recinzione di una proprietà privata e costringendo i ladri a proseguire a piedi tra le campagne. Nell’immediatezza uno di loro veniva fermato e tratto in arresto in flagranza di reato per furto aggravato, mentre si diramavano le ricerche degli ulteriori soggetti a tutte le forze di polizie presenti sul territorio. I carabinieri di Sortino immediatamente giunti in soccorso della vittima provvedevano poco dopo a restituire tutta la refurtiva abbandonata sull’autovettura che invece, risultata oggetto di furto in Pedara (CT), veniva posta sotto sequestro. L’arrestato, un pregiudicato catanese ventenne, ALFIO NINE’ PALAZZOLO, al termine delle formalità di rito veniva tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari così come disposto dall’autorità giudiziaria.

AVOLA (SR).   PROFESSORE AGGREDITO DAI GENITORI DI UN ALUNNO RIPRESO, INTERVENGONO I CARABINIERI.

 Avola,11 gennaio 2018  - Nella tarda mattinata di ieri i Carabinieri della Stazione di Avola sono intervenuti presso l’istituto comprensivo Vittorini ove una coppia di genitori avrebbe aggredito il professore di educazione fisica, colpevole di aver rimproverato il figlio. Nella circostanza il rimprovero, a seguito di un atteggiamento di sfida da parte dell’alunno, che avrebbe lanciato un libro verso la cattedra, non sarebbe stato gradito dal discente, che avrebbe contattato i genitori attraverso il telefono cellulare a lui in uso. Il professore avrebbe restituito il libro lasciandolo cadere sul banco occupato dall’alunno, riprendendolo sul comportamento da avere in classe e comunque nei confronti di un insegnante. Poco dopo l’aggressione: graffi, calci e pugni che avrebbero provocato al professore la frattura scomposta di una costola. I genitori dello studente sono stati identificati e verranno deferiti alla competente A.G. per interruzione di pubblico servizio e lesioni personali.

AVOLA (SR).   EVADE DAI DOMICILIARI: ARRESTATO DAI CARABINIERI.

  Avola, 11 gennaio 2018 - Nel corso della serata di ieri 10 gennaio, i Carabinieri della Stazione di Avola, impegnati in servizio di perlustrazione sul territorio di competenza, hanno tratto in arresto in flagranza del reato di evasione G. CARBÈ, 24 anni, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia ed attualmente sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. Nella serata, infatti, i militari della Stazione, nel corso dei controlli lungo le vie del comune di Avola hanno notato, intento a parlare con un conoscente, G. CARBÈ, che non esponeva alcuna valida giustificazione per il volontario allontanamento dalla detenzione domiciliare. Condotto in caserma, l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto e successivamente, al termine delle formalità di rito, è stato nuovamente tradotto presso il proprio domicilio, a disposizione dell’A.G. di Siracusa.

   CARABINIERI ESEGUONO ORDINE DI ESECUZIONE PENA A CARICO DI UN 49ENNE SIRACUSANO RESPONSABILE DEL REATO DI FURTO AGGRAVATO.

 

Davide Cappello

Davide Cappello

Siracusa, 11 gennaio 2018 – Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Siracusa, hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lucca, arrestando  Davide Cappello, 50 anni, disoccupato siracusano e pregiudicato.

Il 49enne siracusano, dovrà espiare una pena di 10 mesi di reclusione, poiché resosi responsabile del reato di furto aggravato, avvenuto a Ponte Moriano (LU) nel dicembre del 2008. Nello specifico, assieme ad una complice del posto, si era impossessato di oggetti di bigiotteria e accessori di abbigliamento, prelevandoli dai banchi di vendita di alcuni ambulanti di piazza San Michele di Lucca.

L’arrestato, condotto presso la i locali della Stazione Carabinieri per le formalità di rito, è stato poi sottoposto al regime degli arresti domiciliari così come disposto dall’Autorità Giudiziaria di Lucca.

 PRIOLO GARGALLO (SR).   AGGRESSIONE A SEGUITO DI UNA LITE CONDOMINIALE: INTERVENGONO I CARABINIERI

 Priolo, 11 gennaio 2018  - Alle 13.30 di ieri, i Carabinieri del Stazione di Priolo Gargallo, impegnati in un servizio di controllo del territorio, hanno ricevuto una richiesta d’intervento di una cittadina priolese a causa di un’aggressione alla figlia da parte di una vicina di casa. Nello specifico, la cittadina richiedente l’intervento dell’Arma, ha sostenuto che al momento del rientro da scuola della figlia, la vicina di casa le avrebbe sbattuto il portone d’ingresso condominiale su una gamba. La situazione litigiosa fra le parti in causa, già perfettamente conosciuta dai Carabinieri di Priolo, ha permesso di delineare immediatamente i contorni della vicenda e di prendere i provvedimenti del caso.  Tranquillizzata la vittima, i militari dell’Arma l’hanno invitata a sporgere denuncia per quanto accaduto ed è stata resa edotta circa le proprie facoltà di legge.

NOTO (SR).  I CARABINIERI INTERVENGONO LUNGO LA SS 287 PER UN MASSO CHE OSTACOLAVA LA CIRCOLAZIONE.

 Noto, 11 gennaio 2018 – Nel corso della notte appena trascorsa, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto, sono intervenuti in quella contrada Rigolizia, lungo la Strada Statale 287 in quanto era stata segnalata la presenza di un grande masso che ostacolava la circolazione stradale. Il masso si trovava poco dopo una curva sita a poca distanza dall’accesso alla contrada, e l’intervento dei Carabinieri ha fatto in modo che nessun automobilista fosse coinvolto in un sinistro stradale, che avrebbe potuto mettere a serio rischio l’incolumità degli utenti della strada. Dopo aver liberato la carreggiata dell’ostacolo i Carabinieri hanno provveduto a mettere l’aria in sicurezza, segnalando la presenza del masso agli automobilisti e ripristinando la viabilità locale.

 

 

 

 

 

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16707

Leave a Comment


− 1 = uno

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top