Siracusa – Uccello (Filt-Cgil): Il governo annuncia d’implementare la rete ferroviaria ma da noi opera al contrario. Reviewed by Momizat on .  (CS)Siracusa, 16 novembre 2017 - Analisi del segretario provinciale della Filt Cgil, Vera Uccello, sul sistema dei trasporti in provincia, ponendo l’attenzione  (CS)Siracusa, 16 novembre 2017 - Analisi del segretario provinciale della Filt Cgil, Vera Uccello, sul sistema dei trasporti in provincia, ponendo l’attenzione Rating: 0
You Are Here: Home » Ambiente » Siracusa – Uccello (Filt-Cgil): Il governo annuncia d’implementare la rete ferroviaria ma da noi opera al contrario.

Siracusa – Uccello (Filt-Cgil): Il governo annuncia d’implementare la rete ferroviaria ma da noi opera al contrario.

 ferrovia-stazione(CS)Siracusa, 16 novembre 2017 – Analisi del segretario provinciale della Filt Cgil, Vera Uccello, sul sistema dei trasporti in provincia, ponendo l’attenzione, in particolare, sulla intermodalità dei trasporti, fra gommato e ferrato. La valutazione della sindacalista trova motivazione anche e soprattutto nelle recenti affermazioni del ministro Delrio, in merito a finanziamenti in corso per il potenziamento del ferrato. Con la cura del ferro del Ministro Delrio si  è raggiunto  un obiettivo molto importante in Italia, quello di spostare sempre più merci sulla strada ferrata <<Il ministro alle Infrastrutture e Trasporti ha confermato l’impegno del Governo per implementare la rete ferroviaria, con risorse pari a 1,5 miliardi di euro.  Una somma consistente destinata appunto ad aumentare collegamenti e numero di carri. Peccato però che di questa  politica non se ne vede neanche lontanamente applicazione nella nostra isola Siciliana e nel territorio Siracusano. Una  politica siciliana che di fatto incentiva il trasporto gommato a discapito del ferrato. Un governo che al nord applica una politica che dà risultati, in termini di investimenti e lavoro, ma che al Sud, nel nostro territorio taglia i fondi  Pon 2014/2020 destinati al collegamento ferroviario con l’Autorità di Sistema Mare Augusta/Catania. Tutto a discapito di una incentivazione del trasporto su navi.

Vera Uccello, a tal proposito, rileva come la carenza del ferrato nel territorio incentivi, inevitabilmente, il gommato per privilegiare il settore privato << con tutto quello che comporta, a partire dal fatto che Siracusa risulti tra le provincie a maggior traffico di mezzi pesanti. Un fatto, questo, che porta anche al proliferare di aziende che non rispettano le norme, né contrattuali né di sicurezza>>. Il segretario provinciale della Filt CGIL – che non nasconde come ogni progetto di intermodalità così rischia di non essere attuabile – torna a porre in rilievo il contratto di servizio della Regione con Trenitalia <<ancora fermo al palo con tutte le inottemperanze, da parte delle FFSS, che ne conseguono, visto che il contratto offre a Trenitalia un sostegno economico importante (111.5 milioni di Euro) per il potenziamento della rete ferrata in Sicilia.

E a dire il vero non c’è traccia di rinnovo di contratto anche nel settore dell’autotrasporto: nemmeno lo sciopero dello scorso 27 ottobre e l’annuncio del prossimo, fissato per l’11 e 12 dicembre, è servito ad ottenere qualcosa>>. Una serie di disservizi, dunque, a tutto scapito del territorio e del suo rilancio economico e quindi occupazionale, su cui Vera Uccello annuncia già importanti interventi e prese di posizione. <<Non intendiamo demordere su un aspetto così importante per l’economia di Siracusa. Anzi>>.

Si sollecita a tal punto il nuovo governo regionale a mettersi a lavoro,   con la firma del Contratto di Servizio entro l’anno in corso, per la messa in sicurezza del trasporto Ferrato Regiona

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 15610

Leave a Comment


1 + sette =

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top