Siracusa – Una proroga di 9 mesi per la gestione del servizio IAS. Reviewed by Momizat on . [caption id="attachment_90500" align="alignleft" width="300"] Ias di Priolo: ingresso agli impianti[/caption] DEPURATORE PRIOLO GARGALLO-MELLILI: CONCESSA PRORO [caption id="attachment_90500" align="alignleft" width="300"] Ias di Priolo: ingresso agli impianti[/caption] DEPURATORE PRIOLO GARGALLO-MELLILI: CONCESSA PRORO Rating: 0
You Are Here: Home » Ambiente » Siracusa – Una proroga di 9 mesi per la gestione del servizio IAS.

Siracusa – Una proroga di 9 mesi per la gestione del servizio IAS.

Ias di Priolo: ingresso agli impianti

Ias di Priolo: ingresso agli impianti

DEPURATORE PRIOLO GARGALLO-MELLILI: CONCESSA PROROGA DI NOVE MESI ALLO IAS Spa PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO  

Il commissario ad acta IRSAP, Giovanni Perino plaude all’Assessore Turano per avere compreso l’importanza della proroga della gestione allo IAS onde evitare interruzioni al servizio pubblico di depurazione di Priolo Gargallo e conseguenti danni ambientali”.  

 (CS)Siracusa, 31 marzo 2018 - Concessa la proroga di nove mesi dell’attuale servizio di depurazione di Priolo – Melilli allo IAS Spa. Scongiurato così il pericolo dell’interruzione del pubblico servizio del depuratore ad opera della società consortile IAS Spa che ha finora garantito la gestione e senza costi aggiuntivi a carico dell’IRSAP: un disservizio che avrebbe comportato seri danni ambientali al territorio della costa siciliana e all’utenza, ovvero le popolazioni dei Comuni di Melilli, Priolo Gargallo e Siracusa che affidano il refluo civile all’impianto biologico consortile. “E’ grazie all’intervento dell’Assessore regionale delle Attività Produttive Mimmo Turano che si è potuta scongiurare l’interruzione del servizio di depurazione di Priolo-Melilli - dice il neo commissario ad acta IRSAP, Giovanni Perino, insediatosi lo scorso 16 marzo -. L’Assessore Turano nei giorni scorsi ha preso parte all’audizione in Terza Commissione all’Ars presieduta dall’onorevole Orazio Ragusa che ha posto l’accento sulla delicata questione, al termine della quale si è deciso di fatto di concedere una proroga alla gestione dell’impianto depurativo all’attuale gestore, lo IAS Spa: una condizione essenziale e necessaria per evitare danni ambientali alle coste siciliane e disagi all’utenza – e continua -. Un provvedimento che l’IRSAP adotterà, attraverso gli uffici competenti, emanando gli atti conseguenziali, nelle more dei necessari approfondimenti e in vista di un possibile affidamento pluriennale del servizio di depurazione alla stessa società consortile IAS a prevalenza di capitale pubblico ed i cui i soci privati, non scelti con procedure ad evidenza pubblica, sono le stesse aziende utilizzatrici del servizio che provvedono a coprire tutti i costi di gestione”.

 

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16806

Leave a Comment


9 − uno =

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top