Siracusa – Salvo Baio e Turi Raiti dubitano dei progetti politico-sportivi di Cutrufo e Garozzo: Stadio ai Pantanelli e candidatura all’Ars. Reviewed by Momizat on .   [caption id="attachment_82394" align="alignleft" width="300"] Sullo sfondo l'area Pantanelli. Nelle finestre: Gaetano Cutrufo, Salvo Baio e Turi Raiti[/captio   [caption id="attachment_82394" align="alignleft" width="300"] Sullo sfondo l'area Pantanelli. Nelle finestre: Gaetano Cutrufo, Salvo Baio e Turi Raiti[/captio Rating: 0
You Are Here: Home » Articoli in evidenza » Siracusa – Salvo Baio e Turi Raiti dubitano dei progetti politico-sportivi di Cutrufo e Garozzo: Stadio ai Pantanelli e candidatura all’Ars.

Siracusa – Salvo Baio e Turi Raiti dubitano dei progetti politico-sportivi di Cutrufo e Garozzo: Stadio ai Pantanelli e candidatura all’Ars.

 

Sullo sfondo l'area Pantanelli. Nelle finestre: Gaetano Cutrufo, Salvo Baio e Turi Raiti

Sullo sfondo l’area Pantanelli. Nelle finestre: Gaetano Cutrufo, Salvo Baio e Turi Raiti

 (Gregorio Valvo) Siracusa, 12 agosto 2017 - Notizie di questi giorni inducono smaliziati della politica locale  che si stia mettendo in essere un mercato del fumo, da parte di eccezionali venditori che aspirano a consensi elettorali capaci da fungere da spinta.  Negli ambienti sportivi si discute sulla prossima cittadella dello sport,  di nuova generazione, che dei privati  aventi interessi nel settore intenderebbero creare con l’apporto dell’amministrazione attualmente in carica al Vermexio. Ma il meno ingenuo mondo politico aretuseo sospetta possa trattarsi di una bufala  ad uso elettorale  messa in piedi a vantaggio dell’aspirante candidato alle regionali,  Gaetano Cutrufo, imprenditore e presidente del Siracusa calcio collegato alla prima squadra di Palazzolo Acreide. Non è affatto mistero che patron Cutrufo sarebbe (ormai da settimane) il candidato proposto e sostenuto dal sindaco Giancarlo Garozzo per entrare nella lista PD all’Ars. Anche se l’imprenditore palazzolese non ha mai avuto nulla a che spartire con la politica, molti supporter  lo considerano già un candidato capace di incunearsi nel PD fino a mettere fuori altri candidati che nel partito navigano da decenni.  A rendere più credibile i progetti di Gaetano  Cutrufo, sarebbe la sua vicinanza all’eccellente società siracusana del settore metalmeccanico Irem che, a quanto si dice, n0n disdegnerebbe nel dargli una mano.  Probabilmente si tratta di chiacchiere da bar mal alimentate.  Certamente ad originare il sospetto che la “Cittadella Cutrufo” possa essere una  bufala  sarebbe  l’area impropria dei Pantanelli (quella nei pressi del centro commerciale i Papiri) indicata a ospitare il complesso sportivo composto non solo dallo stadio ma anche da annessi servizi, club house e centro congressi. Con ricorrenza, infatti, qualcuno si trova a indicare quel luogo, per costruire il nuovo stadio di Siracusa. Con puntualità si scopre successivamente che non risulta  adatto  poichè  i terreni sarebbero emersi da …Pantanelli, quindi  da ritenere instabili. Il nuovo progetto di città dello sport sarebbe venuto fuori per iniziativa del Presidente del Siracusa calcio che nella vicenda  avrebbe coinvolto come partner  un appassionato locale del settore giovanile delle scuole calcio. Al progetto, che piace al sindaco Garozzo, dovrebbe collaborare ( si dice) quel famoso architetto Suarez,  che ha progettato lo Juventus  stadium.  Insomma, secondo i tanti San Tommaso increduli d’Aretusa, ci sarebbe veramente materiale per  mandare in visibilio la parte ingenua del mondo sportivo siracusano, quindi, farsi una buona campagna elettorale sulle ali dell’entusiasmo. Sulla vicenda intervengono oggi  due dirigenti provinciali del PD, Salvo Baio e Turi Raiti, che a quanto pare sono sostenitori della teorizzata bufala con finalità  novembrina.   

  COMUNICATO DI BAIO E RAITI

(*CS)Siracusa, 12 agosto 2017 - Il tema degli impianti sportivi potrebbe irrompere nella prossima campagna elettorale per le  Regionali per effetto dell’ attivismo congiunto del sindaco Garozzo e di Gaetano   Cutrufo,  presidente del Siracusa calcio. I due, oltre alla  passione sportiva,  hanno comuni progetti politici.  Sullo sfondo, stando ai si dice, agirebbe un  gruppo imprenditoriale, che per ora resta nell’ombra.

Da alcune settimane Garozzo si sta spendendo in un forcing mediatico proprio sugli impianti sportivi.  Da un lato enfatizza come un ritorno “ai fasti del passato” l’operazione Cittadella dello Sport, che, a nostro avviso,  (lo abbiamo detto più volte) non solo presenta profili di illegittimità,  ma “privatizza” per meno di 90 mila  euro l’anno e per 15 anni l’impianto sportivo simbolo di Siracusa. Dall’altro si fa riprendere  sul campo di calcio dello stadio De Simone mentre viene steso il manto di erba sintetica. Infine parla parla delle nascenti strutture sportive di Cassibile e Belvedere e della riqualificazione del campo di atletica Pippo Di Natale. E’ bello appartenere ad una comunità che mette al centro lo sport e gli impianti sportivi.

Quanto a  Cutrufo,  si è dimostrato un abile manager sportivo e ora aspira a diventare il dominus del calcio siracusano. Dove c’è il calcio, c’è lui.  Ma da qualche tempo, ha scoperto la passione per la politica ed è pronto a scendere in campo alle   prossime Regionali e a candidarsi, forte della sponsorizzazione  di  Garozzo,  nella lista del Pd.  Attenzione, non sempre sport e politica vanno d’amore e d’accordo.    

Fin qui nulla che non si sappia, ma  c’è una novità rilevante:  l’annunciato progetto (frutto di un accordo sportivo e strutturale tra la società Pantanelli e Cutrufo)  di un “nuovo centro sportivo d’avanguardia, la nuova casa del Siracusa, che prenderà corpo fra qualche mese”. Sono previsti un club house nella piscina, una palestra per le famiglie, un centro benessere, sale ristorazioni, nuovi campi, beach soccer e paddle, campi di calcetto piccolo, calcetto e pure un centro congressi. Ma la ciliegina sulla torta sarà il nuovo e ultramoderno stadio del Siracusa calcio per il quale  è stata chiesta la consulenza dell’architetto Suarez, quello che ha progettato lo Juventus  stadium.  C’è stato un primo  sopralluogo, a settembre ce ne sarà un altro.   Insomma, progetti  ambiziosi, che richiedono ingenti investimenti e comprovate capacità imprenditoriali.

C’è un nesso tra le elezioni regionali e l’attivismo di Cutrufo nel progetto di nuovo insediamento sportivo?   La tempistica potrebbe far nascere qualche sospetto e, fatte salve le buone intenzioni,  non vorremmo pensare che tra l’improvvisa e del tutto legittima aspirazione del presidente del Siracusa calcio a varcare il portone dell’Assemblea regionale siciliana e il lancio del megaprogetto  ci sia un nesso intenzionale.   A meno che non si tratti di  una semplice coincidenza temporale. Da parte nostra, ci auguriamo sinceramente che l’idea del nuovo centro sportivo sia oro colato e non fumo elettorale.  Fa perciò bene  patron Cutrufo  ad ostentare prudenza e a precisare che non vuole illudere nessuno. “Al momento-ha tenuto a dire- siamo in fase di valutazione,  non ancora di progettazione e dunque realizzazione.” Saggio atteggiamento. Anche noi consigliamo prudenza e seguiamo con interesse  il progetto di Cutrufo,  anche perché si tratta di una iniziativa tutta privata  (quindi senza oneri pubblici)  che potrebbe arricchire il patrimonio impiantistico sportivo di Siracusa. Restiamo in attesa di valutare, se e quando sarà possibile,  il progetto di massima, il piano finanziario e la fattibilità delle opere.

L’unico  nostro dubbio  riguarda l’idoneità dell’area, contrada Pantanelli, ad ospitare un tale insediamento sportivo . E’  un dubbio di origine storica. Se infatti non ricordiamo male,  negli anni Settanta, quando la DC spadroneggiava a Siracusa, si parlò di un progetto di realizzazione proprio ai Pantanelli di uno stadio per il Siracusa calcio, progetto che non andò in porto  per ragioni che potrebbero essere valide anche oggi, salvo che non si tratti di terreni diversi.  

*Salvo Baio e Turi Raiti dirigenti provinciali del PD

 

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 14874

Leave a Comment


sei × = 36

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top