Siracusa – Proposte di pace dai sostenitori della Castelluccio:”Liddo Schiavo accetti la Presidenza del PD”. Reviewed by Momizat on . [caption id="attachment_33616" align="alignleft" width="300"] Liddo Schiavo e Giovanni Cafeo[/caption]   (gregorio valvo)Siracusa, 14 gennaio 2014 - Si prospett [caption id="attachment_33616" align="alignleft" width="300"] Liddo Schiavo e Giovanni Cafeo[/caption]   (gregorio valvo)Siracusa, 14 gennaio 2014 - Si prospett Rating: 0
You Are Here: Home » Politica1 » Siracusa – Proposte di pace dai sostenitori della Castelluccio:”Liddo Schiavo accetti la Presidenza del PD”.

Siracusa – Proposte di pace dai sostenitori della Castelluccio:”Liddo Schiavo accetti la Presidenza del PD”.

Liddo Schiavo e Giovanno Cafeo

Liddo Schiavo e Giovanni Cafeo

  (gregorio valvo)Siracusa, 14 gennaio 2014 – Si prospetta per il PD di Siracusa una soluzione come quella del tipo “nazionale” voluta da Matteo Renzi che ha chiamato alla presidenza del partito l’avversario sconfitto, Cuperlo. Secondo questa ipotesi Liddo Schiavo dovrebbe diventare Presidente del partito e ristabilire in questo modo la tranquillità interna al PD. L’offerta è stata fatta da Carmen Castelluccio che in merito ha ottenuto il consenso di tutte le aree che l’hanno sostenuta nel corso della competizione congressuale. Un articolato documento reso pubblico oggi riporta i  particolari. Domenica prossima è stata convocata all’Open Land l’assemblea provinciale del PD, con al primo punto dell’ordine del giorno  proprio la elezione del Presidente dell’Assemblea. In quell’occasione si saprà se Liddo Schiavo e i renziani del sindaco Garozzo e l’area di Giovanni Cafeo, che lo hanno sostenuto accetteranno la  mano tesa  oppure continueranno la battaglia intrapresa nel corso delle fasi congressuali. Attingendo alla real politik locale si potrebbe anticipare che difficilmente il ricomponimento bonario si realizzerà. I Renziani attorno a Liddo Schiavo fanno ancora affidamento sul ricorso presentato in ambito nazionale, dove si chiede l’annullamento del Congresso in provincia di Siracusa. A sentire alcune indiscrezioni la posizione di Schiavo e i suoi sostenitori non è prevedibile una soluzione mediata come quell’offerta dalla Castelluccio, dai Cuperliani e dall’area Dem. Però, è presto per affermare di un rifiuto certo, infatti,  ci sono diversi giorni e  tante possibili trattative da intavolare,  prima dell’adunanza assembleare di domenica. Il problema vero e che non esisterebbe allo stato attuale una vera figura in grado di mediare tra le parti e risolvere la guerra interna al partito. Naturalmente, oltre alla Presidenza ci sono diversi posti da riempire nei vari organismi che si andranno ad eleggere. Leggere i punti all’odg dell’assemblea di domenica prossima si potrebbe avere l’idea di come una trattativa potrebbe iniziare e concludersi. Il pessimismo comunque è il soggetto principale da superare,il problema vero,  infatti, attiene alla volontà di pacificazione che sembra essere assente  negli animi renziani che sono per la soluzione estrema del  “tutto o niente”,  che semplificato ancora significa “le carte eventualmente le diamo noi” e non gli altri.  Dove il noi sta per “Garozzo & C”, mentre, “Marziano, Amoddio e C ” sarebbero gli altri.     

 

(*CS)Siracusa, 14 gennaio 2014 – Il presidente della Commissione provinciale per il congresso, Turi Raiti, sentita la segretaria provicniale del PD Carmen Castelluccio, ha convocato i componenti dell’ Assemblea Provinciale del Partito Democratico di Siracusa  sono stati convocati per domenica 19 gennaio 2014 alle ore 9.00 presso i locali OPEN LAND con il seguente ordine del giorno:

1)         Elezione del Presidente dell’Assemblea Provinciale;

2)         Designazione del Vice Presidente dell’Assemblea Provinciale;

3)         Elezione del Tesoriere Provinciale;

4)         Elezione della Direzione Provinciale;

5)         Elezione della Commissione Provinciale di Garanzia;

6)         Comunicazioni del Segretario Provinciale.

 

 

COMUNICATO  DELLA SEGRETERIA PROVINCIALE DEL PD  

(*CS)Siracusa, 14 gennaio 2014 -Il PD di Siracusa è impegnato a rilanciare la sua presenza  attraverso la programmazione di diverse iniziative proposte dall’esecutivo nominato dalla Segretaria Provinciale Carmen Castelluccio e condivise, intanto, dai coordinatori  dei circoli presenti nei vari comuni.  Si tratta di una articolata gamma di iniziative con l’obiettivo di dotare il partito di un Progetto per lo sviluppo sostenibile della nostra provincia che sarà definito in una Conferenza Programmatica che si terrà entro metà aprile. E’ evidente che si tratta di un percorso che ha anche l’obiettivo di riportare il PD, i suoi militanti e simpatizzanti, oltre che i suoi rappresentanti istituzionali, a confrontarsi su temi concreti che permettano di superare divisioni legate a distorte appartenenze correntizie. Con la convocazione dell’assemblea Provinciale di domenica 19 gennaio e l’elezione degli organismi democratici, che da troppo tempo sono stati assenti nella vita del partito, si potrà sviluppare con ancora maggiore slancio questo obiettivo. La segretaria Carmen Castelluccio ha assunto il suo incarico impegnandosi a lavorare per la più ampia partecipazione e unità all’interno del PD,  e per la valorizzazione di tutte le sue risorse.  Per questa ragione l’esecutivo provinciale ha condiviso la sua idea di dare un preciso segnale in tal senso, proponendo a Liddo Schiavo, candidato alla segreteria provinciale nella recente fase congressuale, di assumere la Presidenza dell’Assemblea Provinciale. Se tale proposta, che  ha raccolto il consenso di tutte le sensibilità che hanno sostenuto Castelluccio al congresso, e che riproduce in sede locale quanto avvenuto con l’elezione di Cuperlo alla presidenza dell’Assemblea Nazionale, fosse accolta da Schiavo e dai suoi sostenitori, consentirebbe di iniziare veramente una fase nuova del PD a Siracusa superando contrapposizioni e sterili polemiche. Non è più tempo di forzature , di autoesclusioni, di tentativi di delegittimazione con cui sfuggire al confronto o peggio di costituire organismi paralleli che, nella migliore delle ipotesi,  possono rappresentare solamente sensibilità all’interno del PD,  libere di promuovere tutte le iniziative ritenute utili a sviluppare il dibattito politico,  ma rispetto alle quali occorre ribadire che, come è ovvio,  le posizioni ufficiali del PD vengono assunte  solamente dai suoi rappresentanti e organismi democraticamente eletti al recente congresso e che sono stati accreditati a livello  regionale e nazionale. La gravità della crisi sociale ed economica che riguarda la nostra comunità provinciale ha bisogno di un PD capace, da subito, di individuare i problemi e battersi per la loro soluzione, ha bisogno di un PD che in maniera unitaria svolga fino in fondo il suo ruolo stimolando e sostenendo con convinzione Sindaci e amministratori che lo rappresentano, valorizzando le sue rappresentanze parlamentari ma soprattutto attivando le tante risorse e competenze che tra militanti e simpatizzanti può annoverare.

 

       *Carmen Castelluccio e l’esecutivo Provinciale del PD Siracusa            

 

 

 

 

 

 

               

 

 

 

                                                                                 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16806

Leave a Comment


8 + otto =

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top