SIRACUSA – PIPPO GIANNI DIVORZA DAL PID-CANTIERE POPOLARE E DAL CENTRODESTRA. VA CON TABACCI VERSO IL PD. ANALISI DELLA SITUAZIONE. Reviewed by Momizat on . [caption id="attachment_12104" align="alignleft" width="300"] Saverio Romano e Pippo Gianni nelal campagna per le Regionali del 2012[/caption] (Gregorio Valvo) [caption id="attachment_12104" align="alignleft" width="300"] Saverio Romano e Pippo Gianni nelal campagna per le Regionali del 2012[/caption] (Gregorio Valvo) Rating:
You Are Here: Home » EDITORIALE » SIRACUSA – PIPPO GIANNI DIVORZA DAL PID-CANTIERE POPOLARE E DAL CENTRODESTRA. VA CON TABACCI VERSO IL PD. ANALISI DELLA SITUAZIONE.

SIRACUSA – PIPPO GIANNI DIVORZA DAL PID-CANTIERE POPOLARE E DAL CENTRODESTRA. VA CON TABACCI VERSO IL PD. ANALISI DELLA SITUAZIONE.

Saverio Romano e Pippo Gianni nelal campagna per le Regionali del 2012

(Gregorio Valvo) Siracusa, 20 gennaio 2013 –  Tra Saverio Romano e Pippo Gianni non era mai stato un matrimonio perfetto, il loro divorzio non giunge perciò come un fulmine a ciel sereno. Dopo avere parlato con uno stretto numero di fedelissimi,  a fare il passo definitivo è stato il deputato regionale Pippo Gianni  che sabato ha ufficializzato la sua decisione di lasciare il Pid -Cantiere Popolare, formazione che aveva contribuito a fondare insieme a Saverio Romano  per andare in soccorso del traballante governo Berlusconi, dopo avere lasciato l’Udc di Casini.  Il deputato siracusano non ha diramato comunicati stampa dopo avere incontrato gli amici,  si è limitato ad affidarsi ad un secco comunicato dettato all’ansa e a ricevere qualche telefonata di giornalisti locali. Dopo giorni di febbrili contatti di taglio elettorale con varie forze politiche, l’ex leader del Pid, ha parlato chiaramente di un  ”centrodestra che ha tradito se stesso”, e del fatto che sconcertato per ”il ritrovato amore tra Silvio Berlusconi e Gianfranco Miccichè, con l’intromissione del terzo incomodo Raffaele Lombardo.” Sarà veramente difficile per il Pid Cantiere Popolare aretuseo continuare ad esistere dopo l’abbandono di Gianni e i suoi “seguaci”. Uno zoccolo duro  che fino ad ora l’ha sempre seguito senza batter ciglio nelle tante esperienze maturate tutte in aria di centro post democristiano. Questa volta, però, sarebbe  assai diverso perché la scelta comporta anche il cambio di schieramento. Gianni, infatti, diventa critico con il centrodestra con in testa il Pdl di Silvio Berlusconi. La motivazione della clamorosa presa di posizione del deputato regionale (che fino ad ora è contemporaneamente deputato alla Camera dei Deputati) è certamente riconducibile alla negata disponibilità di un posto utile in una lista del centrodestra per Luciano Gianni. Una cosa che da molti era data per scontata perchè lungo un percorso durato altre due settimane, ha trovato sbarramenti immotivati sia nel “Pid sempre ad uso personale del leader nazionale Saverio Romano”, sia nelle liste del Pdl, che non ha mai realmente aperto alle istanze provenienti da Pippo Gianni, a Siracusa è sempre stato alleato di ferro del Pdl a guida Stefania Prestigiacomo.  Che cosa è accaduto? “ Una fortissima delusione!” questa la risposta dei gianniani che si dicono pronti a passare con il loro leader nel Centro Democratico di Tabacci. Un’appendice del Pd che in ambito nazionale è data al di sotto dell’ un per cento di potenzialità elettorale, che in Sicilia dovrebbe però avere migliore fortune. La candidatura di Luciano Gianni, che lo scorso mese si era dimesso dalla carica di assessore all’ecologia e da consigliere comunale di Priolo, non dovrebbe esserci in nessuna lista siciliana del CD. Al senato il posto di capolista era stato offerto da Tabacci a, Titti Bufardeci, ex Grande Sud, che però ha inteso declinare l’invito in attesa di una decantazione delle fibrillazioni politiche legate alla campagna elettorale in corso. Anche se Tabacci avesse voluto rendere disponibile la sua lista del Senato agli ex del Pid siracusano, per il figlio di Pippo Gianni  poteva esserci  spazio perché non ha raggiunto i 40 anni di età. Anche un inserimento nella lista che sarà presentata per la Camera è inattuabile perché capolista è proprio Tabacci, e gli altri due posti a seguire sono occupati da personalità politiche di rilievo. E poi, non esisterebbe garanzia che la lista possa far scattare un deputato. Resterebbe per Luciano Gianni, l’ipotesi di poter essere inserito in un posto “quasi utile” in una lista del centro o del nord Italia, del Centro Democratico. Se fosse vera la notizia il riscontro si avrà al più tardi martedì. Sostanzialmente, Gianni si riposiziona anche all’Ars entrando nell’area di maggioranza. Intanto l’unica considerazione che resta da fare è quella di un centrodestra che si avvisa allo sfacelo elettorale, almeno in provincia di Siracusa, dove a conti fatti è rimasto a corto di esponenti con forza captativa ed elettorato fidelizzato. Altra incognita siracuana: resta aperto anche il caso dell’on Enzo Vinciullo che si contrappone - non si sa ancora fino a che punto - ai gestori del Pdl locale (Bellucci e Prestigiacomo). Il risultato di questa sommatoria è che, il centrosinistra, a Siracsua,  in nessuna campagna elettorale che si ricordi, è mai stato tanto partecipato. Un esempio: quando nel Consiglio comunale di Siracusa si costituirà il gruppo del Cento Democratico al posto dell’esistente Cantiere Popolare, che conta su sette consiglieri, il centrosinistra diventerà maggioranza in aula, senza contare le altre convergenze. Da notare che a giugno ci saranno le amministrative, quindi,  anche le primarie di coalizione del centrosinistra  perciò a Siracusa tanto potrebbe mutare. Meditate gente.

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16806

Comments (2)

  • Nicola

    Piove….Piove Piove a dirotto….occorre subito un riparo altrimennti ci inzuppiamo tutti….ma questo riparo sembra non trovarsi.Non esistono più ombrelli….si salvi chi può….!!!!!

  • elsa

    L’indegnità politica non ha limiti. Il PD, direttamente o indirettamente, è diventato una discarica di rifiuti umani e politici.

Leave a Comment


+ tre = 11

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top