Siracusa – La Piscina comunale resta (dal 26 febbraio) chiusa: anche le ultime analisi hanno avidenziato batteri e nessuno dice cosa succede. Reviewed by Momizat on . [caption id="attachment_90598" align="alignleft" width="300"] La piscina comunale chiusa[/caption]  (LN7)Siracusa, 4 aprile 2018 - Resta chiusa la piscina grand [caption id="attachment_90598" align="alignleft" width="300"] La piscina comunale chiusa[/caption]  (LN7)Siracusa, 4 aprile 2018 - Resta chiusa la piscina grand Rating: 0
You Are Here: Home » EDITORIALE » Siracusa – La Piscina comunale resta (dal 26 febbraio) chiusa: anche le ultime analisi hanno avidenziato batteri e nessuno dice cosa succede.

Siracusa – La Piscina comunale resta (dal 26 febbraio) chiusa: anche le ultime analisi hanno avidenziato batteri e nessuno dice cosa succede.

La piscina comunale

La piscina comunale chiusa

 (LN7)Siracusa, 4 aprile 2018 – Resta chiusa la piscina grande della Cittadella dello Sport.  Le analisi dei campioni d’acqua prelevati sabato scorso, vigilia di Pasqua, sembra abbiano confermato ancora una volta la persistenza di batteri. Gli esami batteriologici sull’ultima campionatura, a quanto è dato sapere, hanno evidenziato problemi ai filtri. In queste condizioni, l’Asp non può revocare il provvedimento di chiusura della vasca olimpionica e pertanto si renderanno necessari ulteriori controlli.

Sarà bene ricordare che dal 26 febbraio la piscina è inibita alla pratica sportiva, fatta eccezione per quella agonistica e che dal 15 marzo il divieto ad utilizzare l’impianto sportivo è stato formalmente esteso anche all’attività agonistica. Dunque è da oltre un mese che la vasca grande presenta problemi igienico-sanitari.

Perché non si riesce a risolverli?  La domanda se la pongono le società sportive di nuoto e pallanuoto e anche l’opinione pubblica, che ha capito che la tiritera delle ” strumentali polemiche politiche”  non funziona per la semplice ragione che i batteri, almeno quelli della piscina,  non vengono prodotti dalla  polemica politica,  ma  dai mancati interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. 

 Bisogna che qualcuno chiarisca  se l’Asp ha dato precise prescrizioni al gestore e se questi vi si è attenuto scrupolosamente.  In qualche ambiente sportivo si fa notare che in tutto questo tempo non sarebbe stata  neanche svuotata la piscina per pulirla!  

Come abbiamo più volte sottolineato, manca la benché minima informazione: tace l’Asp perché non tenuta a divulgare i risultati delle campionature; tace il Comune, che pure è proprietario degli impianti,  perché non sa  cosa dire e  cosa fare. Quanto al gestore dice di aver fatto interventi che non si facevano da cinquant’anni, ma ciononostante non riesce a  sconfiggere i batteri.  A chi spetta  informare correttamente l’opinione pubblica su come stanno veramente le cose? 

   

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16703

Leave a Comment


6 − cinque =

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top