Siracusa – In circolazione solo bufale interessate e il dilemma dei tre candidati della lista PD resta. Nessuna certezza per nessuno. Reviewed by Momizat on . [caption id="attachment_84477" align="alignleft" width="300"] Pippo Basso e nel riquadro Gaetano Cutrufo[/caption] (Gregorio Valvo)  Siracusa, 4 ottobre 2017 -  [caption id="attachment_84477" align="alignleft" width="300"] Pippo Basso e nel riquadro Gaetano Cutrufo[/caption] (Gregorio Valvo)  Siracusa, 4 ottobre 2017 -  Rating: 0
You Are Here: Home » Politica1 » Siracusa – In circolazione solo bufale interessate e il dilemma dei tre candidati della lista PD resta. Nessuna certezza per nessuno.

Siracusa – In circolazione solo bufale interessate e il dilemma dei tre candidati della lista PD resta. Nessuna certezza per nessuno.

Pippo Basso e nel riquadro Gaetano Cutrufo

Pippo Basso e nel riquadro Gaetano Cutrufo

(Gregorio Valvo)  Siracusa, 4 ottobre 2017 -  Tutti pronti a sparare minchiate sul travaglio del PD  che non riesce a stabilire i nomi dei tre candidati uomini della lista siracusana. Ognio tanto spunta la bufala per ottenere qualche clic in più, ma, la realtà resta al palo, non si muove nulla. Eppure, i vertici regionali del Pd a cui gli “esclusi” dalla Direzione provinciale  si sono rivolti per ottenere  un posto in lista. E così  Pippo Basso e Gaetano Cutrufo  hanno ancora il diritto di sperare di ottenere un posto nella lista PD dopo avere fatto “fuori” i nominati… Marziano, Amenta e Cafeo,   sottoscrittori del patto di ferro ( inviato alla segreteria nazionale e regionale) che in caso di esclusione, anche di uno solo di loro,  gli altri si dimetteranno dal partito. La situazione  vera attuale è la seguente: Basso e Cutrufo  si dicono certi di essere loro nella lista del PD e che “la storia dei tre intoccabili è solo una grossa minchiata”. Chi tifa per Marziano, Cafeo e Amenta, dopo avere fatto mille telefonate sull’argomento  si sente autorizzato a sostenere che  Basso e Cutrufo alla fine si ritroveranno nella lista del candidato presidente Micari. Ovviamente, i due si ritrovano pronti a respingere tale soluzione, perchè significherebbe accollarsi tutto l’onere di dare peso a qualcosa che in realtà non ha che pochissime change di raggiungere la soglia del 5%  necessaria per far scattare  il deputato regionale. Se qualche giornalista di buona tenta di contattare un “regionale  di seria reputazione” si  vede costretto ad incassare una risposta  tutta da interpretare: ” Ma con tutti i cazzi  che abbiamo a Palermo e in  tutta la Sicilia è possibile che c’è chi pensa che i candidati di Siracusa rappresentano i destini del mondo?”.  Siamo alla prova provata che il PD è nel pallone, ovunque, non solo a Siracusa. Come dire  che la palla essendo una sfera viene toccata può muovere da qualunque parte.   Il caos che regna sovrano e fino non sarà diramato un comunicato ufficiale il rischio di leggere  una bufala veicolata per interesse  è fatto scontato.  

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 15610

Leave a Comment


− 2 = tre

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top