Siracusa – Il Consiglio dell’Ordine degli avvocati a sostegno della collega intimidita a Pachino con bomba carta. Reviewed by Momizat on . [caption id="attachment_87535" align="alignleft" width="300"] Francesco Favi, Presidente del Consiglio dell'Ordine degli avvocati[/caption]  (En.Va.)Siracusa, 3 [caption id="attachment_87535" align="alignleft" width="300"] Francesco Favi, Presidente del Consiglio dell'Ordine degli avvocati[/caption]  (En.Va.)Siracusa, 3 Rating: 0
You Are Here: Home » Cultura » Siracusa – Il Consiglio dell’Ordine degli avvocati a sostegno della collega intimidita a Pachino con bomba carta.

Siracusa – Il Consiglio dell’Ordine degli avvocati a sostegno della collega intimidita a Pachino con bomba carta.

Francesco Favi, Presidente del  Consiglio dell'Ordine degli avvocati

Francesco Favi, Presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati

 (En.Va.)Siracusa, 30 dicembre 2017 -  Hanno piazzato sotto l’auto della curatrice fallimentare incaricata dal Tribunale di Siracusa una bomba carta come intimidazione e l’Ordine degli avvocati chiede giustizia alle autorità competenti. La professionista intimidita è l’avvocato Adriana Quattropani che  aveva appena lasciato in sosta l’auto nel centro del Comune di Pachino  per fare visita all’azienda a lei affidata.  L’esplosione della bomba carta ha danneggiato la vettura oltre a creare uno stato di panico nella professionista  che non si aspettava nulla di citò che le accadeva  per mani  di malviventi. Il Consiglio dell’Ordine degli avvocati siracusani si è schiarato fortemente e motivatamente  con la collega colpita, pertanto ha scritto per denunciare il fatto al Prefetto, al Procuratore della Repubblica e a tutte le forze dell’ordine,  sollecitando indagini  sul caso, annunciando anche  costituzione di parte civile appena gli autori del gesto intimidatorio saranno assicurati alla giustizia.  Di seguito postiamo la lettera di solidarietà del consiglio dell’ordine forense aretuseo.

 

 

A S.E Sig. Prefetto di Siracusa

Al Sig. Procuratore della Repubblica del Tribunale di Siracusa

Al Sig. Questore di Siracusa

Al Sig. Comandante dei Carabinieri di Siracusa

Al Sig. Comandante della Guardia di Finanza

e a tutti gli Organi di Stampa

Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Siracusa manifesta la propria solidarietà nei confronti della collega, Avv. Adriana Quattropani, oggetto nella giornata odierna di un vile e spregiudicato gesto ritorsivo, avvenuto in Pachino (SR), in pieno centro abitato, in pieno giorno ed a seguito dello svolgimento del proprio dovere di pubblico ufficiale, quale curatore fallimentare. Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Siracusa esprime inoltre sconcerto e grave preoccupazione per l’avvenimento odierno.

Il danneggiamento dell’autovettura della collega Avv. Quattropani, sotto la quale è stato collocato da ignoti un ordigno esplosivo, è un chiaro segnale di escalation della criminalità organizzata che ritiene di poter impunemente compiere atti intimidatori anche nei confronti di chi è preposto alla tutela della legalità e dei diritti dei cittadini.

Il Consiglio dell’Ordine, che preannuncia si costituirà parte civile contro i responsabili dell’ignobile atto ritorsivo, auspica un intervento immediato e risoluto da parte delle forze dell’ordine e dell’autorità giudiziaria al fine di tutelare la collega Avv. Adriana Quattropani e di scongiurare che simili episodi abbiano in futuro a ripetersi.

Sia chiaro, infine, ai delinquenti autori del gesto, che quanto avvenuto costituisce solo ulteriore sprone per gli Avvocati tutti a svolgere il proprio compito con assoluta diligenza e precisione. La stessa che sarà impiegata dai colleghi che garantiranno con la loro opera, agli autori del vile gesto, un giusto processo. Siracusa 29/12/2017

Il Consigliere Segretario                                                         Il Presidente

Avv. Carmelo Greco                                                                 Avv. Francesco Favi

 

 

COMUNICATO DI SOLIDARIETA’ DEL CENTRO STUDI DIRITTO FALLIMENTARE

(*CS)Siracusa, 31 dicembre 2017 – Il  Centro Studi di Diritto Fallimentare di Siracusa, esprime la propria vicinanza e la massima solidarietà all’avv. Adriana Quattropani, stimata ed apprezzata avvocata del foro di Siracusa, esperta di diritto fallimentare, rimasta vittima di un atto intimidatorio grave ed ignobile mentre, nell’esercizio delle proprie pubbliche funzioni di Curatore fallimentare, dava esecuzione a disposizioni di Legge e dell’Autorità giudicante;

manifesta la propria preoccupazione per i sempre i più frequenti tentativi di condizionamento delle attività e delle funzioni giudiziarie nell’ambito di procedimenti aventi ad oggetto la regolazione della crisi d’impresa o dell’insolvenza, evocando – l’episodio verificatosi – anche fatti tragici come quelli accaduti a Milano e Perugia ove noti ed esperti magistrati, addetti alle procedure concorsuali, sono stati oggetto di violente e sanguinose aggressioni;

auspica l’immediato ed efficace intervento delle Autorità e delle Istituzioni preposte a garantire la legalità e la incolumità personale dei magistrati, del personale amministrativo e dei professionisti che operano nel settore, così che lo svolgimento di tali dedicate funzioni possa avvenire con la massima sicurezza e serenità, senza influenze o condizionamenti di alcuna natura

*Il Segretario avv. Laura Scolaro – Il Presidente A. Marco Spadaro

 

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16806

Leave a Comment


nove + = 14

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top