Siracusa – Il Comune pronto a rettificare la Tari come vuole il MEF. Progetto Siracusa vince la battaglia. Reviewed by Momizat on . [caption id="attachment_86584" align="alignleft" width="300"] La conferenza stampa di Progetto Siracusa sulla Tari[/caption]   (GV)Siracusa, 28 novembre 2017 - [caption id="attachment_86584" align="alignleft" width="300"] La conferenza stampa di Progetto Siracusa sulla Tari[/caption]   (GV)Siracusa, 28 novembre 2017 - Rating: 0
You Are Here: Home » Articoli in evidenza » Siracusa – Il Comune pronto a rettificare la Tari come vuole il MEF. Progetto Siracusa vince la battaglia.

Siracusa – Il Comune pronto a rettificare la Tari come vuole il MEF. Progetto Siracusa vince la battaglia.

La conferenza stampa di Progetto Siracusa sulla Tari

La conferenza stampa di Progetto Siracusa sulla Tari

  (GV)Siracusa, 28 novembre 2017 - Il caso delle tariffe Tari gonfiate in merito alle pertinenze connesse ai componenti della famiglia era esploso a Siracusa per l’attenzione di Salvo Sorbello e del suo movimento politico. A distanza di alcune settimane il comune chiarisce  i propri errori e di fatto accoglie in toto le richieste avanzate dai consiglieri di  Progetto Siracusa. Insomma, il ricalcolo  del dovuto  ai cittadini, sottratto per errore, avverrà per iniziativa degli uffici comunali e successivamente si passerà alò rimborso delle somme che scaturiranno dal nuovo conteggio, come suggerito, dal Ministero delle Finanze. Mentre Progetto Siracusa teneva una conferenza stampa per dire cosa avrebbe fatto per favorire il recupero dei cittadini delle somme pagate  in più al Comune, l’ente è stato tempestivo nel rovinare gli effetti dell’incontro con i giornalisti che, quasi in simultanea, apprendevano che il comune riconosceva i propri errori e che avrebbe provveduto ai rimborsi. Qualcuno al Vermexio  ha imparato a giocare a scacchi sul finire della consiliatura?    

IL COMUNICATO  DEL COMUNE SUI RIMBORSI TARI

(CS)Siracusa, 28 novembre 2017 – Il Dirigente Settore Entrate, Enzo Miccoli,  informa che con circolare n. 1/DF prot. N. 41836/2017 del 20 novembre 2017, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha chiarito definitivamente come deve essere effettuato ai fini TARI il calcolo della quota variabile sulle pertinenze.

Da una attenta lettura della circolare appare corretto computare la quota variabile una sola volta in relazione alla superficie totale dell’utenza domestica, quindi sommando la superficie dell’abitazione e delle sue pertinenze, e calcolando sul totale la quota variabile.

Mentre, in merito alla quota fissa, deve essere calcolata sull’abitazione principale e sulle sue pertinenze, in relazione all’effettivo numero degli occupanti.

Il Comune di Siracusa, erroneamente, ha calcolato la quota fissa sulle pertinenze considerando sempre un occupante, a prescindere dal reale numero di componenti il nucleo familiare.

La circolare MEF prevede, quindi, un calcolo più oneroso, ma è quello che deve essere adottato per la corretta applicazione della normativa in vigore.

Per quanto riguarda la parte variabile relativa alle pertinenze la Circolare MEF ha chiarito che non è dovuta. Il Comune di Siracusa sulla prima pertinenza non ha mai richiesto nessun pagamento della quota variabile, mentre per le pertinenze successive alla prima il pagamento è stato richiesto.

Per una corretta distribuzione del carico tributario tra i contribuenti, il Settore Entrate provvederà d’ufficio al recupero di quanto dovuto per la quota fissa, da calcolarsi in base all’effettivo numero dei componenti il nucleo familiare, ed al rimborso di quanto erroneamente richiesto per la parte variabile sulle pertinenze successive alla seconda, per gli anni dal 2014 al 2017.

 

 

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 15610

Leave a Comment


sette + 7 =

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top