Siracusa – I volontari “assaltano” con decespugliatori e rastelli l’anfiteatro romano…ripulendolo dalle erbacce. Reviewed by Momizat on .   [caption id="attachment_77622" align="alignleft" width="300"] L'Anfiteatro romano prima della scerbatura[/caption] (AGV)Siracusa, 23 aprile 2017 - La cosa pub   [caption id="attachment_77622" align="alignleft" width="300"] L'Anfiteatro romano prima della scerbatura[/caption] (AGV)Siracusa, 23 aprile 2017 - La cosa pub Rating: 0
You Are Here: Home » Ambiente » Siracusa – I volontari “assaltano” con decespugliatori e rastelli l’anfiteatro romano…ripulendolo dalle erbacce.

Siracusa – I volontari “assaltano” con decespugliatori e rastelli l’anfiteatro romano…ripulendolo dalle erbacce.

 

L'Anfiteatro romano prima della scerbatura

L’Anfiteatro romano prima della scerbatura

(AGV)Siracusa, 23 aprile 2017 – La cosa pubblica locale e quella regionale non fa certo bella figura nell’avere derogato al proprio compito di gestore dei beni culturali aretusei.  La giornata  ecologica dedicata alla scerbatura dell’anfiteatro romano ad opera dei 150 volontari appartenenti ad associazioni è stata un successo che ha messo in evidenza  che chi amministra in nome della collettività troppo spesso non ci riesce. Da tempo si discuteva  della vergogna rappresentata dall’inospitabilità  dell’anfiteatro romano precluso ai turisti che si recano abitualmente in visita al più noto Teatro Greco. Da domani grazie ai volontari delle 25 associazioni coinvolte  nell’operazione  di ripulitura di un sito archeologico siracusano tanto amato  e tanto bistrattato dalle autorità competenti.                                                                                                       

                                        

Anfiteatro dopo l'intervento di...pulitura

Anfiteatro dopo l’intervento di…pulitura

                                                                                   Resoconto pulizia dell’Anfiteatro Romano Siracusa

(CS) Siracusa, 23 aprile 2017 – Più di 150 volontari, 25 associazioni coinvolte, 20 decespugliatori, 80 rastelli, 900 ore di lavoro, circa 400 metri cubi di sfalci di potatura prodotti, 10 metri quadri di terreno ripulito. Questi sono alcuni dei numeri che hanno caratterizzato l’evento della pulizia dell’Anfiteatro Romano che si è svolto sotto un sole cocente e sotto gli sguardi curiosi dei turisti del parco Neapolis di Siracusa. C’erano tutti. Le associazioni ambientaliste, i marines della base di Sigonella, le associazioni di categoria, i ragazzi delle scuole e dei gruppi organizzati, le associazioni di settore, i movimenti politici, i semplici cittadini.  I volontari si sono dati appuntamento alle 08.00 ed immediatamente hanno iniziato i lavori ripulendo la zona dell’ingresso dell’anfiteatro per poi spostarsi nelle aree lungo i vialetti e poi all’interno dell’arena.

Massima collaborazione da parte di tutti e distribuiti in squadre, i volontari sono riusciti a raggiungere l’obiettivo, riuscendo a dare splendore  e a far rivivere un  simbolo della città che era, sotto la coltre di sterpaglie ed erbacce, umiliato. Sono riusciti a raggiungere l‘obiettivo di dare un segno tangibile, per dimostrare che non ci si arrende al degrado, per mostrare che la bellezza in questa città non può essere violata da inefficienze degli organi competenti. 

Hanno partecipato: Noi albergatori Siracusa, Guide turistiche Siracusa, Demetra ristoratori, Taxi Ortigia, Rifiuti Zero Siracusa, Marires della base di Sigonella, Istituto professionale alberghiero Federico II, Istituto agrario, Istituto di istruzione L. Einaudi, Sicilia turismo per tutti, Natura sicula, Sos Siracusa, Astrea in memoria di Stefano Biondo, Consulta giovanile, Associazione Carabinieri in congedo, gruppo bikers “Movimento centrale”, Gruppo mamme Siracusa, movimento “Un passo avanti”, Legambiente Siracusa, associazione la Nostra terra, esercenti corso Gelone, gruppo Officina fotografica, Cna Siracusa, coop. sociale Tandem, Multiservices.srl, club Alpino italiano Cai, associazione III millennio Siracusa, associazione nazionale Carabinieri, Consiglio comunale ragazzi. Alternativa libera Siracusa, gruppo di Massimo Milazzo, Stefano Zito con M5S, Pucci La Torre con amici Siracusa Volta Pagina.

 

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16707

Leave a Comment


otto − = 0

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top