Siracusa – Garozzo annuncia di non ricandidarsi a Sindaco lanciando in pista il suo vice Italia. Il Commento. Reviewed by Momizat on . [caption id="attachment_91370" align="alignleft" width="300"] Giancarlo Garozzo e nel riquadro Francesco Italia[/caption]     (Gregorio Valvo)Siracusa, 30 april [caption id="attachment_91370" align="alignleft" width="300"] Giancarlo Garozzo e nel riquadro Francesco Italia[/caption]     (Gregorio Valvo)Siracusa, 30 april Rating: 0
You Are Here: Home » Politica » Siracusa – Garozzo annuncia di non ricandidarsi a Sindaco lanciando in pista il suo vice Italia. Il Commento.

Siracusa – Garozzo annuncia di non ricandidarsi a Sindaco lanciando in pista il suo vice Italia. Il Commento.

Giancarlo Garozzo e nel riquadro Francesco Italia

Giancarlo Garozzo e nel riquadro Francesco Italia

    (Gregorio Valvo)Siracusa, 30 aprile 2018 - Per noi che avevamo ipotizzato ripetutamente il possibile ritiro dalla competizione elettorale del sindaco Giancarlo Garozzo l’annuncio ufficiale    diramato dall’interessato non sorprende affatto. Il sindaco di Siracusa dimostra in insolito sprazzo di lucidità politica e una discreta dose di pragmatismo decidendo di non ricandidarsi, evitando di lasciare traccia di un suo non apprezzato  modo di  amministrare la città. Un flop elettorale lo avrebbe certificato, e buona  è stata la scelta di evitare il confronto con la realtà di tante occasi0ni mancate  a favore della città. Nel comunicato di Giancarlo Garozzo si legge della sua travagliata sindacatura passata attraverso fatti giudiziari che lo hanno segnato, come l’atto intimidatorio subito attraverso l’incendio dell’auto. E su questo ha ragione, poiché  Garozzo ha subito tanto, più di quanto qualunque sindaco di Siracusa ha mai dovuto subire. Dove sbaglia è nel pensare di poter dissociare dalla sua amministrazione il suo vicesindaco Francesco Italia. Sarebbe come accettare che il cattivo da punire sarebbe stato solo lui e non chi è stato con lui per 5 anni senza mai prendere le distanze sul nulla. Quando un  regnante ( e tale è stato Garozzo per Siracusa) decide di abdicare non lo fa mai a favori di chi ha condiviso ogni sua azione di governo. Ecco l’ultima anomalia di Garozzo: Chiede al suo vice di immolarsi al suo posto.  Se i siracusani si mostrano restii a rieleggere Garozzo; perché dovrebbero votare per chi gli è stato accanto da sempre, non lasciandolo mai da solo neanche in un semplice viaggio di rappresentanza? Ma questa è solamente una nostra intuizione e  non la logica che circola negli ambienti del sindaco e del vice sindaco, dove si pensa che cambiare giacca significa cambiare chi la indossa.  Aspettiamo di vedere il risultato finale di quanto oggi si prospetta con il ritiro di Garozzo.        

                                                                                                          Il ritiro dalla competizione elettorale del 10 giugno e lancia la candidatura di Francesco Italia.

(*Giancarlo Garozzo)Siracusa, 30 aprile 2018 – “Questi 5 anni da sindaco della mia città sono stati prima di tutto un grandissimo onore per me. E’ stata un’esperienza che mi ha arricchito tantissimo e ringrazio i siracusani che nel 2013 mi hanno dato la loro fiducia.
Sono stati però anche 5 anni molto duri, la mia famiglia ha dovuto subire un attentato incendiario con un’auto date alle fiamme; sono stato perseguitato ingiustamente da media nazionali molto discutibili; ho subito indagini penali da pubblici ministeri oggi coinvolti in procedimenti giudiziari e ho scoperto, sempre dai giornali, che un pubblico ministero voleva “farmi la festa”.
Davanti a tutto questo e a un vero e proprio assalto, ho difeso con orgoglio e determinazione la città e i cittadini. E di questo ne vado fiero.
Nelle ultime settimane ho dato la mia disponibilità a fare un passo indietro e ritirare la mia candidatura. Ho una bimba di due anni e la voglia di un papà di vederla crescere, seguire i suoi passi nella vita, un impegno inconciliabile con il ruolo di sindaco. Oggidevo pensare alla mia famiglia che ha bisogno di serenità e per tutte queste ragioni la volontà di fare un passo indietro è diventata più concreta con il passare dei giorni.
Ho dimostrato più volte che non sono legato alla poltrona. Ho chiesto il commissariamento della Fondazione Inda, da me presieduta, quando mi sono reso conto che il CDA era allo sbando e che per questo motivo la Fondazione e i dipendenti ne avrebbero certamente risentito. Avrei potuto dimettermi entro il 15 settembre 2017 ed avere la possibilità di andare in Parlamento e non l’ho fatto per continuare a difendere la città.
A questo punto come avevo già accennato alle persone che ho coinvolto in questa campagna elettorale, faccio un passo indietro e non mi candido. Ma non mi arrendo, non fa parte del mio DNA.
Nell’ultima settimana ho provato a ricomporre un quadro unitario di liste civiche di centro sinistra per costruire una coalizione ampia e continuare il progetto iniziato 5 anni fa. In quest’ottica ho provato a ricucire rapporti politici interrotti da oltre due anni.
Ho contattato personalmente Fabio Moschella al quale ho esposto la necessità di trovare un’unità su un terzo nome. Fabio aveva mostrato disponibilità a fare un passo indietro se questa scelta fosse servita a riunire il centro sinistra.
La strada avviata sembrava quella giusta ma non so cosa sia successo nelle ultime ore e oggi non posso che registrare l’inutilità del mio tentativo.
Non possiamo però fermarci, non c’è più tempo, e bisogna andare avanti!
Ritengo che il testimone vada consegnato a chi in questi anni è stato sempre al mio fianco con lealtà e franchezza, a una persona che possa continuare a spendersi con grande generosità per la nostra città come ha fatto in questi cinque anni, senza mai risparmiarsi.
Francesco Italia ha dimostrato sul campo integrità, capacità amministrative e di saper dare lustro alla nostra città.
Mi auguro voglia accettare questa difficile sfida nell’esclusivo interesse dei siracusani”.
*Sindaco di Siracusa
Giancarlo Garozzo

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16707

Leave a Comment


sei − 3 =

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top