Siracusa- Fermo per tre extracomunitari. Avola – Arrestato rumeno per furto. Noto – Rinvenuta merce rubata e controlli amministrativi. Pachino- DenunciaTo per aggressione. Reviewed by Momizat on . SIRACUSA – LA POLIZIA DI STATO SOTTOPONE A FERMO DI POLIZIA GIUDIZIARIA TRE PERSONE  Siracusa, 30 maggio 2018- A seguito di attività d’indagine svolta successiv SIRACUSA – LA POLIZIA DI STATO SOTTOPONE A FERMO DI POLIZIA GIUDIZIARIA TRE PERSONE  Siracusa, 30 maggio 2018- A seguito di attività d’indagine svolta successiv Rating: 0
You Are Here: Home » Cronaca1 » Siracusa- Fermo per tre extracomunitari. Avola – Arrestato rumeno per furto. Noto – Rinvenuta merce rubata e controlli amministrativi. Pachino- DenunciaTo per aggressione.

Siracusa- Fermo per tre extracomunitari. Avola – Arrestato rumeno per furto. Noto – Rinvenuta merce rubata e controlli amministrativi. Pachino- DenunciaTo per aggressione.

SIRACUSA – LA POLIZIA DI STATO SOTTOPONE A FERMO DI POLIZIA GIUDIZIARIA TRE PERSONE

 Siracusa, 30 maggio 2018- A seguito di attività d’indagine svolta successivamente allo sbarco di 721 migranti al porto commerciale di Augusta il 26 maggio scorso., agenti della Polizia di Stato, in servizio alla Polizia di Frontiera Marittima, unitamente a personale del G.I.C.I.C. (Gruppo Interforze di Contrasto all’Immigrazione Clandestina) della Procura della Repubblica, hanno sottoposto a fermo di Polizia Giudiziaria tre cittadini extracomunitari per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina mentre una quarta persona è stata arrestata poiché già espulso dal territorio italiano.

 AVOLA – LA POLIZIA DI STATO ARRESTA UN UOMO 

Robert Teodosiu

Robert Teodosiu

Avola, 30 maggio 2018- Gli agenti della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di P.S. di Avola, sono intervenuti in un esercizio commerciale ove hanno arrestato Robert Teodosiu  (37 anni) rumeno, per furto aggravato di 13 confezioni di parmigiano reggiano (per un peso complessivo di 6,5 chilogrammi) e di una lampada. L’uomo è stato accompagnato nella casa Circondariale di Cavadonna.

NOTO – CONTROLLI AMMINISTRATIVI E PROGETTO FIDUCIA

Noto, 30 maggio 2018 – Nella giornata di ieri, agenti della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di P.S. di Noto, nell’ambito delle direttive impartite dalla Prefettura in sede di comitato provinciale e dalla Questura di Siracusa per arginare e contrastare il fenomeno dell’abusivismo commerciale, hanno eseguito controlli nel centro storico della città. Nell’occorso, gli agenti procedevano al sequestro amministrativo della merce in esposizione nei confronti di un ambulante. Nel corso dei controlli, nell’ambito del progetto Fiducia che mira a potenziare l’attività di prevenzione nei quartieri storici della città, in corrispondenza di via Cairoli, gli agenti hanno rinvenuto in una casa semi diroccata, all’interno di un serbatoio, 3 orologi da polso e 1 cellulare smartphone di probabile provenienza furtiva. Gli operatori di polizia setacciavano, altresì, altre vie ed obiettivi sensibili della zona conseguendo i seguenti risultati: Persone controllate: 30 Veicoli controllati :23 Sanzioni amministrative: 7 Fermi Amministrativi: 2  Sempre nella giornata di ieri, personale di polizia amministrativa del Commissariato, a seguito di un intervento della volante presso un esercizio commerciale ove la notte precedente, intorno alle ore 2, era stata segnalata musica ad alto volume con la presenza di un dj, dopo opportuni accertamenti, procedeva alla contestazione amministrativa nei confronti del titolare il quale, nell’occorso, non forniva alcuna autorizzazione all’uso della strumentazione amplificata come previsto nell’ordinanza del sindaco. Per la violazione accertata veniva contestata la sanzione amministrativa pecuniaria di euro 2.064,00.

 PACHINO – LA POLIZIA DI STATO DENUNCIA UN UOMO

Pachino, 30 maggio 2018  - Operatori della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di P.S. di Pachino, hanno denunciato un uomo (53 anni ), residente a Pachino, per maltrattamenti nei confronti della moglie e della figlia nonché per i reati di resistenza, violenza e lesioni nei confronti di Pubblico Ufficiale. Gli operatori, intervenuti a seguito della segnalazione della lite, dopo essere entrati nell’abitazione, venivano aggrediti verbalmente e fisicamente dall’uomo il quale, dopo una colluttazione, veniva bloccato ed affidato a cure mediche.    

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16653

Leave a Comment


+ 6 = dieci

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top