Siracusa: Denunciati per avere lasciato la figlia di 3 anni chiusa in auto; Inaugurata sede dell’associazione carabinieri. Carlentini- Arrestato per evasione. Augusta- Lite in famiglia e intervento dei carabinieri. Reviewed by Momizat on . SIRACUSA. LASCIAVANO FIGLIA DI 3 ANNI CHIUSA IN AUTO PER ANDARE A FARE LA SPESA, DENUNCIATI DAI CARABINIERI.  Siracusa, 27 aprile 2018 - I Carabinieri della Sta SIRACUSA. LASCIAVANO FIGLIA DI 3 ANNI CHIUSA IN AUTO PER ANDARE A FARE LA SPESA, DENUNCIATI DAI CARABINIERI.  Siracusa, 27 aprile 2018 - I Carabinieri della Sta Rating: 0
You Are Here: Home » Cronaca » Siracusa: Denunciati per avere lasciato la figlia di 3 anni chiusa in auto; Inaugurata sede dell’associazione carabinieri. Carlentini- Arrestato per evasione. Augusta- Lite in famiglia e intervento dei carabinieri.

Siracusa: Denunciati per avere lasciato la figlia di 3 anni chiusa in auto; Inaugurata sede dell’associazione carabinieri. Carlentini- Arrestato per evasione. Augusta- Lite in famiglia e intervento dei carabinieri.

SIRACUSA. LASCIAVANO FIGLIA DI 3 ANNI CHIUSA IN AUTO PER ANDARE A FARE LA SPESA, DENUNCIATI DAI CARABINIERI. 

Siracusa, 27 aprile 2018 – I Carabinieri della Stazione di Cassibile (SR) sono intervenuti, nella mattinata di ieri, in quel centro, dove diversi cittadini, avevano segnalato una bambina chiusa in auto, sofferente e bisognosa d’aiuto.  I Carabinieri, giunti immediatamente sul posto, accertavano che, verosimilmente, una coppia di cittadini stranieri, rispettivamente di 39 e 26 anni, poco prima avrebbe lasciato chiusa all’interno della loro auto parcheggiata sulla pubblica via e sotto il sole, la loro figlia di anni 3, per recarsi al supermercato a fare la spesa.

La bimba, in evidente stato di sofferenza, aveva richiamato l’attenzione di alcuni passanti che, chiamavano immediatamente i Carabinieri e, nel contempo cercavano di tranquillizzare la piccola stessa e l’aiutavano ad aprire il finestrino del veicolo e, da qui, successivamente lo sportello. I Carabinieri della Stazione di Cassibile, intervenuti sul posto ricostruivano l’accaduto, constatavano contestualmente le buone condizioni generali di salute della bambina e segnalavano i genitori alla Procura della Repubblica di Siracusa per abbandono di minore.    

                                                                                                SIRACUSA. INAUGURATA LA NUOVA SEDE DELL’ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARABINIERI.  

La Scuola che ospita la sede dell'associazione carabinieri

La Scuola che ospita la sede dell’associazione carabinieri

Il taglio del nastro

Il taglio del nastro della sede

Siracusa, 27 aprile 2018 - Si è svolta stamattina l’inaugurazione della nuova sede dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Siracusa, presso la scuola elementare di via Calatabiano.  Al taglio del nastro hanno partecipato le massime Autorità civili, militari e religiose, in particolare S.E. il Prefetto, Dott. Giuseppe Castaldo, il Sindaco di Siracusa Giancarlo Garozzo, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, Luigi Grasso, il Vicario del Questore, Dott.ssa Antonella Paglialunga, moltissimi soci dell’Associazione presieduta dal Brigadiere Capo Valentino De Ieso, e gli alunni del plesso scolastico accompagnati dal corpo docenti e dalla Dirigente. La Sezione A.N.C. di Siracusa, che oggi conta più di 210 iscritti, la maggioranza di questi Carabinieri in congedo ma anche un cospicuo numero di simpatizzanti e volontari, venne istituita il 14 Gennaio 1926 come risulta dagli atti depositati presso la segreteria nazionale ANC Roma.

Dal 12 Dicembre 1969 è intitolata all’eroe, Carabiniere Filippo Cosentino, nato nel 1893 a Misterbianco (Catania), medaglia d’argento al valore Militare alla memoria sacrificando eroicamente la propria vita il 18 Agosto 1917 mentre combatteva per la Patria nel corso di un fatto di guerra durante il primo grande conflitto mondiale. La motivazione con cui venne insignito dell’alta onorificenza recita:

«Sviluppatosi un incendio in un deposito di materiali e munizioni, per lo scoppio di bombe nemiche, sotto il persistente tiro di artiglieria avversaria, sprezzante di ogni pericolo, si adoperò validamente allo spegnimento delle fiamme, lasciandovi la vita per lo scoppio di una granata avversaria. Flondar, 18 Agosto 1917».

L’A.N.C. di Siracusa, oggi presieduta dal Brigadiere Capo in congedo Valentino De Ieso, come le altre 8 Sezioni presenti in Provincia, promuove in città i valori per i quali la stessa è stata fondata e cioè quelli di  cementare i vincoli di cameratismo e di solidarietà fra i militari in congedo e quelli in servizio dell’Arma, il culto delle gloriose tradizioni dell’Arma e la memoria dei suoi eroici caduti; realizzare, nei limiti delle possibilità, l’assistenza morale, culturale, creativa, ricreativa ed economica a favore degli iscritti e delle loro famiglie. Ai tradizionali scopi associativi si sono oggi aggiunti quelli dell’impegno sociale nelle varie forme di volontariato e le iniziative nel campo culturale, ricreativo e sportivo (convegni, raduni, tornei, ecc.). L’evento è stato anche la circostanza per far conoscere da vicino, ai piccoli alunni della scuola, le caratteristiche delle autoradio di pronto intervento in dotazione all’Arma dei Carabinieri che sono state esposte per l’occasione.             

 CARLENTINI (SR). I CARABINIERI ARRESTANO UN UOMO EVASO DAGLI ARRESTI DOMICILIARI. 

Antonio Cimino

Antonio Cimino

Carlentini , 27 aprile 2018 -Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Carlentini, traevano in arresto nella flagranza del reato di evasione dagli arresti domiciliari il pregiudicato carlentinese Antonio Cimino , cinquantasettenne, separato, pensionato. L’uomo si trovava sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari dal 2016. Nella fattispecie i militari dell’Arma sorprendevano il predetto mentre si aggirava sulla pubblica via e dopo averlo riconosciuto come uno dei soggetti sottoposti agli arresti domiciliari nel loro territorio di competenza, e quindi affidati alla loro vigilanza e custodia, procedevano a bloccarlo e trarlo nuovamente in arresto per avere violato la citata misura restrittiva. I Carabinieri, dopo le formalità di rito, sottoponevano l’uomo nuovamente agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, in esecuzione a quanto  disposto dall’A.G. competente.  

AUGUSTA (SR). I CARABINIERI INTERVENGONO PER UNA LITE IN FAMIGLIA E SEQUESTRANO UNA PIANTINA DI MARIJUANA CUSTODITA IN CASA DALLA RICHIEDENTE.  

Augusta, 27 aprile 2018 - I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del Comando Compagnia di Augusta, nella tarda serata di ieri, venivano inviati, dalla Centrale Operativa, in zona isola dove una donna aveva chiesto l’intervento di una pattuglia a seguito di una lite con il proprio convivente. I militari giunti sul posto prendevano contatti con la richiedente, la quale lamentava di avere poco prima litigato per futili motivi con il proprio compagno convivente. I Carabinieri, dopo aver tranquillizzato gli animi della coppia di conviventi e rappresentato agli stessi che se lo avrebbero ritenuto necessario potevano recarsi negli Uffici del locale Comando Arma per formalizzare la denuncia dell’accaduto, prima di andare via, notavano la presenza all’interno dell’abitazione di una piantina di marijuana appartenente alla donna, che ammetteva ai militari dell’Arma di fare uso personale di sostanze stupefacenti del tipo marijuana. La piantina di marijuana veniva posta in sequestro da parte dei militari dell’Arma che procedevano a segnalare la donna alla competente Autorità Amministrativa per la violazione delle norme vigenti che disciplinano la detenzione e l’uso personale di sostanze stupefacenti. 

 

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16804

Leave a Comment


6 × = quaranta due

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl


Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top