Siracusa – Cose da pazzi nella segreteria regionale del PD a causa della lista aretusea. Faraone, in difesa di Basso e Cutrufo, fugge portandosi via le liste da presentare entro le 16. Reviewed by Momizat on . [caption id="attachment_84529" align="alignleft" width="300"] Siracusa: Sede del PD e nel riquadro Davide Faraone[/caption]  (Gregorio Valvo) Siracusa, 6 ottobr [caption id="attachment_84529" align="alignleft" width="300"] Siracusa: Sede del PD e nel riquadro Davide Faraone[/caption]  (Gregorio Valvo) Siracusa, 6 ottobr Rating: 0
You Are Here: Home » Politica » Siracusa – Cose da pazzi nella segreteria regionale del PD a causa della lista aretusea. Faraone, in difesa di Basso e Cutrufo, fugge portandosi via le liste da presentare entro le 16.

Siracusa – Cose da pazzi nella segreteria regionale del PD a causa della lista aretusea. Faraone, in difesa di Basso e Cutrufo, fugge portandosi via le liste da presentare entro le 16.

Sede del PD  e nel riquadro Davide Faraone

Siracusa: Sede del PD e nel riquadro Davide Faraone

 (Gregorio Valvo) Siracusa, 6 ottobre 2017 – Per le candidature “impossibili” si mobilita il PD siracusano  “occupando” in seduta permanente  la sede provinciale di viale Teocrito, fino allo sblocco della situazione “da pazzi” creatasi a livello regionale. Perchè si parla di candidature impossibili? Perchè il sottosegretario  Davide Faraone, plenipotenziario di Matteo Renzi in Sicilia, alle 5 di stamani,  ” fuggendo”  mette fine  alla riunione fiume,  convocata per ratificare le candidature dei siracusani  Bruno Marziano, Giovanni Cafeo e Paolo Amenta. Alla riunione, oltre il segretario regionale Fausto Raciti e il sottosegretario Faraone  era presenta anche il segretario provinciale di Siracusa Alessio Lo Giudice. A preoccupare l’intero partito democratico non è  la  fuga anomala del Faraone,  ma, il fatto ancora più insolito che lo stesso avrebbe portato via  le liste elettorali che sostanzialmente erano pronte per essere presentate  ent5ro le ore 16  come vuole la legge. Per dirla in breve il fuggitivo avrebbe applicato il principio del ” senza Pippo Basso e Gaetano Cutrufo non c’è lista per i siracusani”. Ora  sono tutti mobilitati per cercare di “salvare” il partito da  uno scandalo che non era neanche immaginabile dai smaliziati della politica. Che sarebbero accadute ” cose de pazzi” era nell’aria, ma chi poteva immaginare che il PD sarebbe giunto ad applicare a se stesso e al povere Micari, una vera e propria eutanasia politica.  Vi terremo informati.

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 15610

Leave a Comment


+ nove = 13

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top