Siracusa – Chi ha vinto e chi ha perso il posto e le speranze di andare all’Ars. La novità è Rossana Cannata Reviewed by Momizat on .   [caption id="attachment_85798" align="alignleft" width="300"] Rossana Cannata la novità elettorale siracusan[/caption] (Gregorio Valvo) Siracusa, 6 novem   [caption id="attachment_85798" align="alignleft" width="300"] Rossana Cannata la novità elettorale siracusan[/caption] (Gregorio Valvo) Siracusa, 6 novem Rating: 0
You Are Here: Home » Articoli in evidenza » Siracusa – Chi ha vinto e chi ha perso il posto e le speranze di andare all’Ars. La novità è Rossana Cannata

Siracusa – Chi ha vinto e chi ha perso il posto e le speranze di andare all’Ars. La novità è Rossana Cannata

 

Rossana Cannata la novità elettorale siracusana

Rossana Cannata la novità elettorale siracusan

(Gregorio Valvo) Siracusa, 6 novembre 2017 – Probabilmente ancora non è arrivato il momento di avanzare analisi rivelatrici sul voto del 5 novembre. Di certo si può affermare che i siciliani hanno tentato di cambiare tutto, ma alla fine hanno preferito il solito ruolo di gattopardi che  ci ha assegnato Tomasi di Lampedusa. Erano ad un passo dal cambiamento radicale, ma hanno preferito puntare su Nello Musumeci, il moderato del centrodestra, anziché su Cencelleri l’annunciato rivoluzionario a 5 stelle. Come cambierà la Regione siciliana lo vedremo. Certamente hanno tutti, specialmente il Pd, una gran voglia di cancellare il ricordo di quel che fu il rivoluzionario Crocetta a cui ora tutti addossano le responsabilità del disastro amministrativo della Sicilia e quello politico del centrosinistra. Anche Siracusa cambierà, anzi è già in corso di cambiamento per i politici che sembra avere cancellato dalla sua storia recente e passata. Il dato più importante è quello dei due seggi che il M5S rischia di vedersi assegnare in fase di riconta. Doccia fredda – forse – per Nichi Paci che pensava di essere già deputato regionale con pochi migliaia di voti. Stefano Zito sicuramente e Giorgio Pasqua in predicato potrebbero godere dell’esplosione grillina. I confermati a sala d’Ercole siracusani sono pochi. Pippo Gennuso tra questi, onorando l’impegno di essersi sobbarcato una intera lista dal nome strano infarcita da personaggi minori che hanno contribuito alla conferma. Giovanni Cafeo del PD non è una conferma, ma date le sue performance della passata legislatura potrebbe essere considerato già uno di lungo corso, mentre in realtà è un neofita che entrerà dell’Ars a dicembre. Chi non potrà frequentare ancora Palazzo dei Normanni per una sonora sconfitta subita è lo storico personaggio del centrosinistra siracusano Bruno Marziano. La sua sconfitta era nell’aria ma non si pensava essere pesante come invece è stata. Solo dopo averla subita Marziano – sostanzialmente, il politico siracusano che ha più storia e meriti alle spalle, ha dovuto ammettere quel che tanti vedevano: l’impopolarità che montava su coloro che sostenevano il governatore Crocetta. Non si è saputo affrancare lasciando il posto di assessore alla Formazione , anche quando era diventato evidente a chiunque che non avrebbe potuto mai fare nulla di concreto per rendere operativo quel maledetto “avviso 8” che lo ha inserito, malgrado le sue battaglie formali, nell’elenco di coloro che in realtà quasi nulla realizzano. Soddisfazione, pur riconfermandosi uno sconfitto delle regionali siciliane, del presidente del consiglio comunale-quasi-sindaco di Canicattini bagni, Paolo Amenta. Questa volta, pur viaggiando a pelo d’acqua sui tremila volti è riuscito a superare Bruno Marziano, che deve la sua caduta principalmente alle posizioni assunte dal sindaco di Carlentini Pippo Basso ( e altri della zona nord), che ha spinto in alto l’eletto Cafeo. Soddisfazione del menga per Amenta e per la sua corrente politica guidata dall’on, Amoddio, che comunque resta in difficoltà politica per il continuare a vivere ancora della terremotata giunta Garozzo. Finalmente una novità vera, l’unica novità siracusana: L’elezione di Rossana Cannata. Solo pochi sono riusciti a immaginare la strepitosa vittoria elettorale della sorella del sindaco di Avola, Luca Cannata. Chi guidava le sorti di Forza Italia non avrebbe mai scommesso un euro sulla giovane avvocato avolese, preferendo puntare ogni speranza di avere un deputato regionale sul trittico maschile Antonello Rizza, Franco Zappalà, Edy Bandiera. Spariti elettoralmente Rizza e Zappalà , unico rimasto a tallonare la Cannata è stato il commissario provinciale del partito, Bandiera, eterno secondo, che ha giocato bene le sue carte su Siracusa senza realizzare punteggio in altre realtà. Bandiera potrebbe ricevere un riconoscimento in quel di Palermo o forse altrove, ma chi può dire oggi cosa accadrà domani? Di sconfitta annunciata si può parlare  per il notaio-deputato uscente, Giambattista Coltraro, e per il suo collega Pippo Sorbello che incassa anche questa sconfitta dopo quella della candidatura a sindaco di Melilli. I numeri dicono che i due deputati hanno rinunciato alla tenzone proprio nelle ultime due settimane di campagna elettorale. Probabilmente erano stanchi di quella battaglia infarcita di amarezze mediatiche che li costringevano a viaggiare con basso profilo. Però la lotta più amara l’hanno subita i due candidati d’assalto della lista alfaniana AP: Enzo Vinciullo e Gaetano Cutrufo. Il presidente del Siracusa calcio che è riuscito a non essere eletto nonostante uno scontro velato con l’avversario interno (Vinciullo), pur amalgamando un popolo di sostenitori provenienti da vari strati della società e della politica asserragliata a Palazzo Vermexio. La sconfitta arriva da lontano, da quelle province che non hanno assegnato il necessario 5 % al partito di Alfano che di fatto è sparito dal panorama politico, dopo avere affossato i suoi uomini migliori che non avevano lasciato AP seguendo la scia di tanti altri. Vinciullo, solo ora, ha fatto sapere di lasciare il partito della sua inattesa rovinosa avventura. Ora che dovrà ripensare ad una ricollocazione politica e ad un nuovo progetto.

 

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 15441

Leave a Comment


− 2 = quattro

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top