Siracusa- A Cassibile furti in serie: 2 arrestati e refurtiva recuperata. Rosolini- Arrestato tunisino con droga. Augusta; Lasciato dalla fidanzata voleva suicidarsi; Lite a scuola tra bidello e figlio del custode. Reviewed by Momizat on . SIRACUSA. CASSIBILE, 2 ARRESTI DEI CARABINIERI PER FURTI IN ABITAZIONE ED AI DANNI DELLA RETE FERROVIARIA.  [caption id="attachment_89224" align="alignleft" wid SIRACUSA. CASSIBILE, 2 ARRESTI DEI CARABINIERI PER FURTI IN ABITAZIONE ED AI DANNI DELLA RETE FERROVIARIA.  [caption id="attachment_89224" align="alignleft" wid Rating: 0
You Are Here: Home » Cronaca » Siracusa- A Cassibile furti in serie: 2 arrestati e refurtiva recuperata. Rosolini- Arrestato tunisino con droga. Augusta; Lasciato dalla fidanzata voleva suicidarsi; Lite a scuola tra bidello e figlio del custode.

Siracusa- A Cassibile furti in serie: 2 arrestati e refurtiva recuperata. Rosolini- Arrestato tunisino con droga. Augusta; Lasciato dalla fidanzata voleva suicidarsi; Lite a scuola tra bidello e figlio del custode.

SIRACUSA. CASSIBILE, 2 ARRESTI DEI CARABINIERI PER FURTI IN ABITAZIONE ED AI DANNI DELLA RETE FERROVIARIA. 

Refurtiva recuperata a Cassibile

Refurtiva recuperata a Cassibile

Roberto De Carolis

Roberto De Carolis

 

Paolo Giuga

Paolo Giuga

Siracusa, 22 febbraio 2018 – Nelle ultime ore, i Carabinieri della Stazione di Cassibile, impegnati in un mirato servizio di controllo del territorio, volto alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, hanno arrestato in flagranza di reato Roberto De Carolis, 62 anni, disoccupato siracusano e pregiudicato per reati specifici e Paolo Giuga, 40 anni, disoccupato siracusano e pregiudicato per reati specifici.

Il De Carolis, in particolare, è stato arrestato in flagranza poiché sorpreso dai militari dell’Arma mentre usciva da un complesso residenziale in località Plemmirio, in cui aveva commesso poco prima diversi furti ai danni di tre abitazioni, riuscendo ad introdursi all’interno di esse tramite la forzatura di alcune finestre. Dalle abitazioni era riuscito ad asportare apparecchiature elettroniche ed attrezzature per giardinaggio per un valore di circa 2000 euro.

Giuga invece, è stato sorpreso dai Carabinieri di Cassibile mentre usciva da un’area di pertinenza dello scalo ferroviario merci situato in contrada Santa Teresa Longarini, da cui aveva poco prima trafugato 215 kg di piastre in ferro, ivi accantonate e destinate al fissaggio dei binari ferroviari alle traversine. Fortunatamente  non è stato riscontrato nessun danno alla tratta ferroviaria, né ritardi a convogli in transito. In entrambi i casi la refurtiva recuperata e sequestrata è stata interamente restituita ai legittimi proprietari. Gli arrestati, condotti presso la Stazione Carabinieri di Cassibile per le incombenze di rito, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.

ROSOLINI (SR).   DETENEVA DROGA IN CASA: ARRESTATO DAI CARABINIERI.  

Rosolini, 22 febbraio 2018 -  Proseguono con incisività i servizi di prossimità posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Noto finalizzati alla prevenzione dei reati, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio ed al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti, problematica abbastanza diffusa sul territorio e per la quale permane sempre molto alta l’attenzione dei Carabinieri.  Nel corso del pomeriggio di ieri i Carabinieri della Stazione di Rosolini hanno tratto in arresto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente S.M., tunisino di 24 anni, nell’ambito della quotidiana attività info – investigativa sul territorio, i Carabinieri avevano infatti acquisito elementi tali da far ritenere che l’uomo potesse detenere e spacciare droga. Pertanto hanno proceduto a perquisizione domiciliare presso l’abitazione dell’interessato il quale, sin da subito, si è mostrato particolarmente agitato ed insofferente nei confronti degli operanti. Al termine delle attività infatti i Carabinieri hanno rinvenuto nella sua disponibilità 10 dosi già confezionate di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”, una bustina contenente 10grammi di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” nonché materiale per la pesatura ed il confezionamento delle dosi. Al termine di tale atto l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto e, al termine delle formalità di rito, tradotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Siracusa.  I Carabinieri continueranno a prestare la massima attenzione al territorio, organizzando periodicamente analoghi servizi al fine di incrementare la percezione di sicurezza tra la cittadinanza e porre in essere una concreta azione di contrasto ai vari fenomeni delittuosi.

AUGUSTA (SR). GIOVANE MANIFESTA INTENZIONI SUICIDE SUI SOCIAL NETWORK PER UNA RELAZIONE FINITA CON LA FIDANZATA, VIENE RAGGIUNTO ED AIUTATO DAI CARABINIERI.      

Augusta, 22 febbraio 2018 -  Nella decorsa notte, in Augusta, un giovane diciassettenne augustano telefonava alla Centrale Operativa del locale Comando Compagnia Carabinieri per segnalare una situazione insolita. Durante un incontro avuto in una chat online con un coetaneo a lui sconosciuto, di cui non riusciva a fornire alcun riferimento per identificarlo tranne una utenza telefonica, questi gli aveva rappresentato di avere intenzioni suicide a seguito dell’ennesima lite avuta con la propria fidanzata. L’operatore del Comando Compagnia Carabinieri di Augusta, attivandosi immediatamente, al fine di giungere all’intestatario dell’utenza telefonica segnalata dal diciassettenne, riuscendo a risalire ad una famiglia abitante nel Comune di Ceriale (SV) e dunque notiziava tempestivamente il paritetico Comando Compagnia Carabinieri di Albenga che a sua volta inviavano i militari del Nucleo Radiomobile Carabinieri presso l’indirizzo indicato. I militari dell’Arma intervenuti in loco prendevano contatti con la donna intestataria dell’utenza telefonica che risultava essere la madre del giovane adolescente in argomento. In effetti, la donna, dopo aver verificato unitamente ai Carabinieri che il figlio era intento a chattare online e che non aveva intrapreso alcuna insensata iniziativa, confermava agli stessi militari che il giovane stava attraversando un periodo particolare dopo la fine della sua relazione sentimentale e sfogava il proprio stato d’animo sui social network. I militari invitavano la donna a rivolgersi ad una appropriata struttura socio sanitaria al fine di fare seguire il proprio figlio adolescente. 

AUGUSTA (SR). LITE TRA IL BIDELLO ED IL FIGLIO DEL CUSTODE DI UNA SCUOLA, INTERVENGONO I CARABINIERI PER PLACARE GLI ANIMI.  

Augusta, 22 febbraio 2018 – Nel tardo pomeriggio di ieri, in Augusta, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile venivano inviati dalla Centrale Operativa del Comando Compagnia, presso un istituto di scuola superiore dove era stata segnalata una lite tra il collaboratore scolastico ed il figlio del custode della scuola. I militari, giunti a scuola, accertavano che poco prima, il bidello, aveva raccolto della sterpaglia all’interno del cortile scolastico al fine di pulire l’intera area e, nel fare questo, aveva dato alle fiamme il relativo mucchietto di erbacce venutosi a creare. I fumi sprigionati dalle fiamme, evidentemente, infastidivano il figlio ed il nipote della custode del plesso scolastico, oramai in pensione, ma occupante l’alloggio a lei devoluto, fino al punto che i due uomini uscivano di casa e aggredivano verbalmente l’operatore scolastico per ciò che stava facendo. I militari dell’Arma dopo aver tranquillizzato gli animi dei presenti, invitavano gli stessi, qualora lo ritenessero necessario, a recarsi in caserma per sporgere eventuali querele.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16806

Leave a Comment


sette + = 11

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top