Siracusa- Assegnati i lavori per mettere in sicurezza le aule del Liceo Quintilliano. Gli studenti scendono in piazza. Reviewed by Momizat on . Quintiliano, al via i lavori di messa in sicurezza del primo piano [caption id="attachment_87889" align="alignleft" width="300"] I calcinacci che hanno ferito l Quintiliano, al via i lavori di messa in sicurezza del primo piano [caption id="attachment_87889" align="alignleft" width="300"] I calcinacci che hanno ferito l Rating: 0
You Are Here: Home » Cultura » Siracusa- Assegnati i lavori per mettere in sicurezza le aule del Liceo Quintilliano. Gli studenti scendono in piazza.

Siracusa- Assegnati i lavori per mettere in sicurezza le aule del Liceo Quintilliano. Gli studenti scendono in piazza.

Quintiliano, al via i lavori di messa in sicurezza del primo piano

I calcinacci che hanno ferito le 2 studentesse

I calcinacci che hanno ferito le 2 studentesse

(CS) Siracusa, 12 gennaio 2018 - Al via i lavori per mettere in sicurezza il primo piano dell’istituto “Quintiliano”. Stamattina ancora un sopralluogo del direttore dei lavori, geom Sebastiano Genovese, insieme ai tecnici della Tixe S.r.L, l’impresa che renderà agibili le aule e gli uffici del primo piano (22 aule per una superfice di 2.800 Mq).

L’impresa comincerà da subito a picconare le parti in fase di distacco, quindi procederà ad installare le reti di protezione. I lavori termineranno nel giro di dieci giorni. Opereranno tre squadre per complessivi nove tecnici dalle 8 del mattino alle 17. Costo dei lavori circa ottantamila euro. Dopo questo intervento scatteranno le verifiche termografiche.

Sin da subito, quindi, massima attenzione del Libero Consorzio Comunale nei confronti del problema sorto al “Quintiliano”, proprio come aveva anticipato ieri il Commissario straordinario, dott. Giovanni Arnone, nel corso della riunione con i dirigenti dell’Ente (il capo del nono settore, geom. Antonio Roccaro, la responsabile del quinto settore, dott.ssa Antonella Fucile e il responsabile del settore finanziario, dott. Antonio Cappuccio), con il dirigente scolastico prof. Giuseppe Mammano e gli studenti. 

                                                                                                                                                                                    IL PENSIERO DEGLI STUDENTI

(CS) Siracusa, 12 gennaio 2018 - Oggi a Siracusa l’ennesimo episodio di edilizia scadente, di disinteresse verso l’istruzione e la scuola. Di qualche giorno fa ennesimo crollo edile, due studentesse sono state colpite e la tranquillità didattica non è stata garantita.

 Ancora una volta la prova che una legge regionale sul diritto allo studio I diritti non si isolano  serve e che serve adesso, la prova che la condizione in cui riversano le nostre scuole è pietosa, che serve un intervento tempestivo e realmente significativo.  

Le nostre scuole intese non solo como luogo fisico ma come luogo di aggregazione e socialità sono a rischio sismico, insicure e dislocate.  Siamo stanchi di ripeterlo, siamo stanchi di guardare in alto per paura che qualcosa cada giù, siamo stanchi di ricordarvi che di scuola non si può morire. Torneremo in piazza domani alle ore 9 dal Campo Pippo di Natale per ricordare a chi di dovere che le nostre scuole sono #sicuredamorire e non abbiamo intenzione di fermarci. DI SCUOLA NON SI PUO’ MORIRE e questo è un concetto che non permetteremo passi in secondo piano. 

 

 

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16707

Leave a Comment


4 + = dieci

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top