Siracusa – Arrestato a Catania un 51 enne siracusano che organizzava orge a pagamento con la moglie. Ogni giorno rubati 2 veicoli. Il comandante Legione Carabinieri Galletta visita il comando provinciale. Rosolini. Arrestato per avasione. Reviewed by Momizat on .   (En.VA.) Siracusa, 5 dicembre 2017 -  Creava incontri di gruppo con la moglie per 150 euro a partecipante, e i carabinieri lo arrestano in piazza Stesicoro  a   (En.VA.) Siracusa, 5 dicembre 2017 -  Creava incontri di gruppo con la moglie per 150 euro a partecipante, e i carabinieri lo arrestano in piazza Stesicoro  a Rating: 0
You Are Here: Home » Cronaca » Siracusa – Arrestato a Catania un 51 enne siracusano che organizzava orge a pagamento con la moglie. Ogni giorno rubati 2 veicoli. Il comandante Legione Carabinieri Galletta visita il comando provinciale. Rosolini. Arrestato per avasione.

Siracusa – Arrestato a Catania un 51 enne siracusano che organizzava orge a pagamento con la moglie. Ogni giorno rubati 2 veicoli. Il comandante Legione Carabinieri Galletta visita il comando provinciale. Rosolini. Arrestato per avasione.

  orges(En.VA.) Siracusa, 5 dicembre 2017 -  Creava incontri di gruppo con la moglie per 150 euro a partecipante, e i carabinieri lo arrestano in piazza Stesicoro  a Catania. Protagonista  della  vicenda a luce rosse  è un uomo di 51 anni di Siracusa, i militari dell’Arma  di Catania lo hanno tratto in arresto con l’accusa di aver fatto prostituire la moglie 50 enne. L’uomo, pubblicava su siti web specializzati annunci in cui si cercavano partecipanti disponibili a incontri di sesso in gruppo. Dalle orge a pagamento l’arrestato deve rispondere di sfruttamento della prostituzione. La donna ha dichiarato che il marito, c0n il permesso della clientela  assisteva agli incontri come guardone.
    L’annuncio lanciato sul web recitava: “Vera coppia con lei 38 anni molto bella, seleziona 2, massimo 3 single per organizzare piccola gang con partecipanti di almeno 35 anni, aspetto gradevole, puliti e consapevoli di riflettere almeno 150 volte prima di contattarci.  Per chi crede alle favole evitate di contattarci”. L’uomo avrebbe anche fornito un numero telefonico del cellulare facendo sapere di preferire  contatti tramite  WhatsApp. Gli appuntamenti erano nel cuore della città etnea, in piazza Stesicoro, esattamente dove è  stato bloccato  dopo avere  incontrato tre uomini che gli avevano consegnato la somma di 150 euro ciascuno e stavano per essere accompagnati nel B&b dove ad aspettare c’era la moglie.

SIRACUSA. CARABINIERI: IN MEDIA DENUNCIATI DUE FURTI DI VEICOLI AL  GIORNO. IN 11 MESI RECUPERATI 106 MEZZI RUBATI.

  Siracusa, 5 dicembre 2017 - Il contrasto al fenomeno dei furti di veicoli, sia automezzi che motocicli, continua ad essere un aspetto di grande impegno per l’Arma dei Carabinieri in Provincia. In undici mesi, i Comandi del Provinciale Carabinieri di Siracusa hanno proceduto per 749 casi denunciati di furto ed hanno recuperato 106 mezzi che sono stati restituiti ai legittimi proprietari. Il giro d’affari della criminalità rimane notevole ed è proprio per questo che il settore “organizzato”, ossia frutto di veri e propri traffici, rimane su livelli elevati, mentre i delitti così detti estemporanei segnano decisamente il passo. La tecnologia, anche in questo caso, viene sfruttata dal malavitoso che, attraverso sistemi sofisticati di riprogrammazione di chiavi, riesce ad ottenere gli strumenti per aprire un mezzo senza forzarlo o per disattivare a distanza sistemi di allarme.

Di grande interesse per la criminalità risulta ancora il furto c.d. parziale, ossia di componenti pregiati all’interno degli automezzi, come i navigatori satellitari, penumatici o attuatori di frizione (per alcuni modelli). Il ritrovamento di mezzi oggetto di furto diventa sempre più complesso una volta trascorse 48 ore dall’evento delittuoso e questo perché i veicoli rubati vengono, o fatti partire per altre destinazioni, o smembrati per riciclarne le varie parti. In Provincia la zona, per quanto attiene l’Arma dei Carabinieri, rimane più sensibile, per questo settore criminale, è quella Nord per gli automezzi e Siracusa per le due ruote. 

                                                                        IL COMANDANTE DELLA LEGIONE CARABINIERI SICILIA, GENERALE DI BRIGATA RICCARDO GALLETTA, IN VISITA AL COMANDO PROVINCIALE. 

Il saluto del Generale Galletta

Il saluto del Generale Galletta

Siracusa, 5 dicembre 2017 – Il Generata di Brigata Riccardo Galletta, Comandante della Legione Carabinieri “Sicilia”, mattinata odierna, ha visitato il Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa. A ricevere l’Alto Ufficiale, il Comandante Provinciale, Luigi Grasso, gli Ufficiali, i Comandanti di Stazione, dei militari della Provincia, una rappresentanza dei reparti speciali, dei delegati Co.Ba.R. e dei Carabinieri in congedo.

Giunto al Comando Provinciale, il Generale Galletta, nel portare i propri auguri per le prossime festività natalizie a tutti i militari della provincia, ha tenuto a ringraziare il personale per il quotidiano impegno svolto sul territorio che anche quest’anno ha consentito di raggiungere risultati in crescita, ricordando in particolare il positivo esito investigativo delle ultime operazioni di servizio condotte dai Carabinieri del Comando Provinciale tra cui quella che ha consentito di trarre in arresto i due autori del tentato omicidio avvenuto nella piazza centrale di Lentini,  soffermandosi, poi, sul rapporto di fiducia tra l’Arma ed i cittadini che annualmente si rinnova al di là delle difficoltà che il Paese sta vivendo.

Il Comandante della Legione ha inoltre posto l’accento sull’importanza quotidiano e diuturno lavoro di ogni Carabiniere che deve essere improntato verso la disponibilità e l’attenzione verso il cittadino e grazie al quale la popolazione riconosce nell’Arma un’istituzione di riferimento per tutto il paese. Un ringraziamento particolare è stato rivolto ai rappresentanti dell’Arma in congedo, che negli anni del servizio attivo hanno contribuito in maniera determinante alla “costruzione” del prestigio dei Carabinieri.

Il Generale Galletta ha anche voluto estendere il proprio saluto alle famiglie dei militari che sostengono ogni militare nel quotidiano servizio. A seguire, il Comandante Provinciale, Luigi Grasso, ha preso la parola per ringraziare il Generale Galletta della costante attenzione mostrata nei confronti del Comando Provinciale di Siracusa e di tutti i Carabinieri della Sicilia, ricambiando i graditi auguri per le prossime festività. Al termine dell’incontro, dopo un brindisi augurale in compagnia dei Carabinieri, il Sig. Generale Galletta ha lasciato Siracusa per il Comando Provinciale per altri impegni istituzionali.

ROSOLINI (SR): VIOLA LA MISURA CAUTELARE CUI ERA SOTTOPOSTO: ARRESTATO DAI CARABINIERI. 

Luigi Fusca

Luigi Fusca

Rosolini, 5 dicembre 2017 – Nel corso della giornata di ieri a Rosolini, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto, in ottemperanza all’ordinanza di aggravamento di misura cautelare emessa dalla Sezione Penale della Corte di Appello di Siracusa,  Luigi FUSCA, 35 anni. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia ed attualmente sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, negli ultimi mesi ha ripetutamente violato gli obblighi impostigli dalla stessa, essendo stato nuovamente arrestato, pochi giorni or sono, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Pertanto il Fusca è stato tratto in arresto per la violazione delle prescrizioni impostegli e, espletate le formalità di rito, associato presso la casa circondariale “Cavadonna” di Siracusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 15610

Leave a Comment


cinque + = 14

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top