Siracusa: 5 denunciati per diversi reati; Incendio autovettura. Avola – Donna arrestata per droga. Noto- Controlli amministrativi in ristoranti e locali fuori dalle norme di settore Reviewed by Momizat on . SIRACUSA –  DENUNCIATE 5 PERSONE E INTERVENTO PER UN INCENDIO DI AUTOVETTURA  Siracusa, 13 aprile 2018 - Gli agenti della Polizia di Stato, in servizio alle Vol SIRACUSA –  DENUNCIATE 5 PERSONE E INTERVENTO PER UN INCENDIO DI AUTOVETTURA  Siracusa, 13 aprile 2018 - Gli agenti della Polizia di Stato, in servizio alle Vol Rating: 0
You Are Here: Home » Cronaca1 » Siracusa: 5 denunciati per diversi reati; Incendio autovettura. Avola – Donna arrestata per droga. Noto- Controlli amministrativi in ristoranti e locali fuori dalle norme di settore

Siracusa: 5 denunciati per diversi reati; Incendio autovettura. Avola – Donna arrestata per droga. Noto- Controlli amministrativi in ristoranti e locali fuori dalle norme di settore

SIRACUSA –  DENUNCIATE 5 PERSONE E INTERVENTO PER UN INCENDIO DI AUTOVETTURA

 Siracusa, 13 aprile 2018 – Gli agenti della Polizia di Stato, in servizio alle Volanti della Questura di Siracusa, hanno denunciato quattro persone per inosservanza alle misure limitative della libertà personale cui sono sottoposte, e L.T. (24 anni) siracusano, per possesso di sostanza stupefacente. Infine, i poliziotti delle Volanti sono intervenuti in Via Scilla per l’incendio, per cause in fase di accertamento, di un’autovettura Ford Kuga. Le fiamme lambivano altre due autovetture ivi parcheggiate. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco. Indagini in corso.  

AVOLA – LA POLIZIA  ESEGUE UN ORDINE DI DETENZIONE DOMICILIARE  

Avola, 13 aprile 2018 -  Gli agenti della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di P.S. di Avola, hanno eseguito un ordine per la detenzione domiciliare, emesso dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Siracusa, nei confronti di Lo Marinella Giudice  (49 anni) di Avola. La stessa deve scontare una pena di un anno e due mesi in regime di detenzione domiciliare per reati inerenti gli stupefacenti.

 NOTO – CONTROLLI AMMINISTRATIVI

 noto_palazzo-ducezioNoto, 13 aprile 2018 – Nelle giornate dell’11 e del 12 aprile u.s., operatori della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di P.S. di Noto, unitamente a operatori  del Comando di Polizia Municipale e a personale medico dell’A.S.P. di Siracusa, Distretto di Avola e Noto, hanno effettuato controlli amministrativi in alcuni esercizi commerciali di Noto, rilevando le seguenti irregolarità:

Un bar non esibiva alcun attestato di formazione per il personale addetto agli alimenti, né il piano di autocontrollo HACCP e relative procedure. Tenuto conto della non conformità, si intimava allo stesso l’esibizione della documentazione in questione. Inoltre, la sede stradale veniva occupata abusivamente con nr. 2 tavoli e 6 sedie, 2 panchine, 1 tavolino, 2 ombrelloni per complessivi mq 12,54 senza alcun titolo autorizzatorio da parte dell’ente comunale. Si procedeva, pertanto, alla contestazione della violazione che prevede la sanzione amministrativa pecuniaria di euro 169,00 e la sanzione accessoria del ripristino immediato dei luoghi.

Un ristorante, risultava carente del piano di autocontrollo HACCP e delle prescritte procedure di verifica, motivo per cui si intimava al titolare l’adeguamento del piano entro il termine massimo di 30 giorni

In un bar il titolare esibiva la pianta planimetrica dei locali relativa all’attività, di cui alla registrazione SCIA, carente della necessaria vidimazione da parte dell’Autorità competente (in particolare priva del visto sanitario), il manuale di autocontrollo esibito risultava carente della prescritta procedura di verifica, e i prodotti esposti per la vendita, detenuti all’interno della vetrina frigo, risultavano privi delle prescritte indicazioni obbligatorie per la loro corretta etichettatura. Si intimava al titolare di dotarsi della pianta planimetrica vidimata a corredo della registrazione in possesso nonché dell’adeguamento del manuale di autocontrollo entro il termine massimo di 15 gg. Infine, occupava il suolo pubblico antistante la suddetta attività con tavoli, sedie, ombrelloni e tabelloni pubblicitari per un totale complessivo di mq 36,26 senza alcun titolo autorizzativo da parte del comune. Si procedeva, pertanto, alla contestazione della violazione che prevede la sanzione amministrativa pecuniaria pari ad euro 169,00 e la sanzione accessoria del ripristino immediato dei luoghi.

Veniva espletato, infine, un controllo anche in un esercizio di recente apertura adibito al commercio di cose usate. Pur esibendo la Segnalazione Certificata di inizio attività al Comune (SCIA), il titolare in violazione dell’art 128 TULPS non ottemperava all’obbligo di tenere l’apposito registro carico e scarico vidimato dall’Autorità competente relativo alle operazioni giornaliere, sul quale annotare le generalità di coloro con i quali siano compiute le operazioni, la data, la specie di merce venduta o comprata, il prezzo pattuito. Si procedeva, pertanto, alla contestazione della violazione che prevede la Sanzione amministrativa pecuniaria pari ad euro 308,00.

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16707

Leave a Comment


3 + = sei

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top