Siracucusa – Bruno Marziano contro la politica dissennata del mordi e fuggi di Lukoil Reviewed by Momizat on . [caption id="attachment_92097" align="alignleft" width="300"] Stabilimento lukoil[/caption]  (*CS)Siracusa, 30 maggio 2018 - Pensavamo che  le cose fossero camb [caption id="attachment_92097" align="alignleft" width="300"] Stabilimento lukoil[/caption]  (*CS)Siracusa, 30 maggio 2018 - Pensavamo che  le cose fossero camb Rating: 0
You Are Here: Home » Comunicati stampa » Siracucusa – Bruno Marziano contro la politica dissennata del mordi e fuggi di Lukoil

Siracucusa – Bruno Marziano contro la politica dissennata del mordi e fuggi di Lukoil

Stabilimento lukoil

Stabilimento lukoil

 (*CS)Siracusa, 30 maggio 2018 – Pensavamo che  le cose fossero cambiate. Che anche da parte delle imprese vi fosse il senso di Responsabilità Sociale  che richiede al territorio   la stessa Confindustria ed il suo presidente Diego Bivona.

Ma, mentre Confindustria chiede responsabilità sociale  Lukoil, differenziandosi così anche rispetto ad altri comportamenti più virtuosi da parte di altre grandi aziende, fa macelleria sociale, mettendo in crisi centinaia di famiglie, dopo aver desertificato  l’economia, quella economia di mercato che evidentemente  i vertici di Lukoil non conoscono  avendo da tempo operato una politica di  guerra fra poveri chiedendo prezzi orari sempre più bassi,  con un trend verso paesi del terzo mondo e non verso standard europei, stritolando  la piccola impresa locale.
Il territorio,  le forze politiche e sociali, le istituzioni, non permetteranno  più  una dissennata politica di  mordi e fuggi, dopo aver fruito di risorse umane e di considerazione    che  i vertici di Lukoil non troveranno in nessuna parte del mondo.
Lukoil dovrà fare i conti con tanti cittadini stanchi di un atteggiamento colonizzatore che fa a pugni con la  richiesta di  collaborazione sociale  del Patto di Responsabilità Confindustriale .  Se si hanno tali atteggiamenti  poi non si può chiedere comprensione e tolleranza a senso unico. 
Lukoil  ha parlato spesso di fake news nei confronti delle sue responsabilità ambientali. Questa loro volontà di danneggiare il territorio attraverso i lavoratori e le loro famiglie non è  però una fake news .
Seguiremo con attenzione l’evoluzione  della vicenda sapendo che non ci sono dubbi da che  parte stare.
*Bruno Marziano  dirigente del Pd

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16806

Leave a Comment


+ 4 = dodici

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top