Rosolini – Controlli con 2 arresti e 6 denunciati. Siracusa – Arrestato 50 enne per evasione. Augusta – Lite tra nuora e suocera con intervento dei carabinieri. Reviewed by Momizat on . ROSOLINI (SR): INTENSIFICATI I CONTROLLI DEI CARABINIERI: DUE ARRESTI E SEI DENUNCE NELL’AMBITO DI UN SERVIZIO COORDINATO DI CONTROLLO DEL TERRITORIO  [caption ROSOLINI (SR): INTENSIFICATI I CONTROLLI DEI CARABINIERI: DUE ARRESTI E SEI DENUNCE NELL’AMBITO DI UN SERVIZIO COORDINATO DI CONTROLLO DEL TERRITORIO  [caption Rating: 0
You Are Here: Home » Cronaca » Rosolini – Controlli con 2 arresti e 6 denunciati. Siracusa – Arrestato 50 enne per evasione. Augusta – Lite tra nuora e suocera con intervento dei carabinieri.

Rosolini – Controlli con 2 arresti e 6 denunciati. Siracusa – Arrestato 50 enne per evasione. Augusta – Lite tra nuora e suocera con intervento dei carabinieri.

ROSOLINI (SR): INTENSIFICATI I CONTROLLI DEI CARABINIERI: DUE ARRESTI E SEI DENUNCE NELL’AMBITO DI UN SERVIZIO COORDINATO DI CONTROLLO DEL TERRITORIO 

Corrado Armenia

Corrado Armenia

Salvatore Lorefice

Salvatore Lorefice

 

 dsc_0107_1024_x_768Rosolini, 26 aprile 2018 – Proseguono con incisività i servizi posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Noto finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio ed al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Servizi che, secondo le linee guida impartite dal Comandante Provinciale Colonnello Luigi Grasso, sono stati ulteriormente intensificati alla luce degli ultimi avvenimenti avvenuti nel territorio del Comune di Rosolini. Numerose le pattuglie impiegate giorno e notte per il controllo della circolazione stradale e soprattutto per prevenire la commissione di reati contro il patrimonio, oltre che controlli effettuati unitamente alle componenti specializzate dell’Arma dei Carabinieri, quali il Nucleo Ispettorato del Lavoro di Siracusa ed il Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Ragusa, coi quali è in atto un’attenta attività di controllo amministrativo presso esercizi pubblici ed attività commerciali. Al fine di garantire una risposta rapida e concreta alle varie esigenze rappresentate dalla cittadinanza il Comando Provinciale di Siracusa ha nuovamente disposto l’impiego della Compagnia di Intervento Operativo del 12° Reggimento Carabinieri di Palermo, con la quale, nella giornata di ieri, mercoledì 25 aprile, è stato svolto un servizio coordinato di controllo del territorio finalizzato al contrasto dei reati predatori con il supporto di una unità aerea del Nucleo Elicotteri di Catania. Un servizio che da Rosolini si è esteso all’intera area Sud della provincia di Siracusa e che ha portato all’arresto di Salvatore LOREFICE, rosolinese di 33 anni, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia, in quanto colpito da una ordinanza di custodia cautelare per un’evasione commessa nell’anno 2012, per la quale dovrà scontare un anno di detenzione domiciliare, ed all’arresto in flagranza di Corrado ARMENIA,  rosolinese di 53 anni, anch’egli già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia, in quanto trovato in possesso di oltre 150 g di sostanza stupefacente tra hashish e marijuana. Oltre all’arresto altre 6 denunce per truffa, ricettazione, furto di energia elettrica, porto di oggetti atti ad offendere e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Sono infine state segnalate all’autorità amministrativa 3 persone quali assuntori di sostanze stupefacenti in quanto trovate tutte in possesso di modiche quantità di hashish e marijuana destinate all’uso personale. L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Noto rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime pretese di ordine e sicurezza pubblica avanzate dai cittadini. Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua e attività info-investigativa, contattando commercianti e cittadini al fine di acquisire quante più notizie utili per prevenire il ripetersi dei reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli già perpetrati, è difatti fondamentale la collaborazione di tutti, non solo degli addetti ai lavori, ma anche e soprattutto della cittadinanza la quale è invitata a segnalare al numero di emergenza 112 qualsiasi situazione dubbia di cui venga a conoscenza. 

SIRACUSA. CONTROLLO DEI CARABINIERI UN ARRESTO PER EVASIONE.  

Francesco Salemi

Francesco Salemi

Siracusa, 26 aprile 2018 – Nel tardo pomeriggio di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Siracusa, impegnati in un servizio di controllo del territorio volto alla prevenzione e repressione dei reati, mentre effettuavano i controlli ai soggetti sottoposti agli arresti domiciliari hanno constatato dapprima che Francesco SALEMI, 50 anni, disoccupato siracusano e pregiudicato non era presente in casa, poi lo hanno riconosciuto mentre si aggirava esternamente nei pressi della propria abitazione. Dagli accertamenti effettuati dai militari dell’Arma dopo averlo fermato, il Salemi non è risultato essere autorizzato ad uscire di casa in quella fascia oraria e pertanto, considerata la violazione degli obblighi previsti per gli arrestati domiciliari, è stato dichiarato in arresto per aver commesso il reato di evasione. Già arrestato dai Carabinieri di Siracusa per aver commesso  reati in materia di stupefacenti nel febbraio scorso, il 50enne siracusano è stato condotto in caserma per le formalità di rito e veniva, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, rimesso in libertà ai sensi dell’ articolo 121 delle disposizioni di attuazione del c.p.p., non ricorrendo la necessità di applicazioni di misure coercitive. 

AUGUSTA (SR). LITE IN FAMIGLIA TRA LA NUORA E LA EX SUOCERA, NECESSITA DELL’INTERVENTO DEI CARABINIERI PER CALMARE GLI ANIMI.  

Augusta, 26 aprile 2018 – I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del Comando Compagnia di Augusta, nel pomeriggio di ieri, venivano inviati, dalla Centrale Operativa, presso il pronto soccorso del locale ospedale “Muscatello”, dove un uomo aveva chiesto il loro intervento poiché vi era in corso una lite tra la propria madre e la ex moglie. I Carabinieri, giunti sul posto, dopo aver immediatamente provveduto a fare calmare i presenti, accertavano che l’uomo aveva accompagnato al pronto soccorso la propria madre per farle prestare le cure del caso a seguito di un’aggressione avvenuta poco prima da parte della ex moglie del medesimo, a causa dell’ennesima disputa scaturita per la gestione dei figli minori della giovane coppia, ormai da tempo separata. Anche la ex coniuge dell’uomo si recava al pronto soccorso dello stesso ospedale per ricevere le cure sanitarie a seguito della predetta aggressione con la ex suocera, ma evidentemente le due donne incontrandosi per la seconda volta, e non ancora soddisfatte dello scontro precedente, iniziavano nuovamente a litigare ed aggredirsi reciprocamente anche in presenza del personale sanitario. Una volta fatte calmare le due donne venivano soccorse e curate dal personale medico per i leggeri traumi contusivi e stati d’ansia riportati e successivamente venivano dimesse. I militari dell’Arma invitavano le parti, qualora lo ritenevano necessario, a recarsi negli Uffici del locale Comando Arma per formalizzare la denuncia dell’accaduto. 

 

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16806

Leave a Comment


otto + 3 =

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top