Rosolini: 19 enne arrestato per possesso di droga; 17 enne nordafricano non restava in casa e i carabinieri lo portano in comunità Reviewed by Momizat on . ROSOLINI (SR).   ANCORA DROGA, CONTROLLI INTENSIFICATI, UN GIOVANE ARRESTATO DAI CARABINIERI CON 60 GRAMMI DI MARIJUANA.  [caption id="attachment_91767" align=" ROSOLINI (SR).   ANCORA DROGA, CONTROLLI INTENSIFICATI, UN GIOVANE ARRESTATO DAI CARABINIERI CON 60 GRAMMI DI MARIJUANA.  [caption id="attachment_91767" align=" Rating: 0
You Are Here: Home » Cronaca » Rosolini: 19 enne arrestato per possesso di droga; 17 enne nordafricano non restava in casa e i carabinieri lo portano in comunità

Rosolini: 19 enne arrestato per possesso di droga; 17 enne nordafricano non restava in casa e i carabinieri lo portano in comunità

ROSOLINI (SR).   ANCORA DROGA, CONTROLLI INTENSIFICATI, UN GIOVANE ARRESTATO DAI CARABINIERI CON 60 GRAMMI DI MARIJUANA. 

la droga sequestrata

La droga sequestrata

Rosolini. Posto di blocco

Rosolini. Posto di blocco

 

Rosolini, 17 maggio 2018 – Proseguono con incisività i servizi posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Noto finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio ed al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Servizi che, secondo le linee guida impartite dal Comandante Provinciale Colonnello Luigi Grasso, sono stati ulteriormente intensificati alla luce degli ultimi avvenimenti avvenuti nel territorio del Comune di Rosolini, specie quelli riguardanti lo spaccio di sostanza stupefacente, che già hanno portato a numerosi arresti.

Numerose le pattuglie impiegate giorno e notte per prevenire la commissione di reati e per il controllo della circolazione stradale, anche alla luce del ritorno dell’eroina sulla “piazza” di Rosolini, infatti i Carabinieri della Compagnia di Noto sono alla ricerca dell’intera partita di droga pesante che in questo periodo si ritiene venga spacciata in tutta la zona sud della Provincia.

Proprio nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Rosolini, hanno tratto in arresto C.G., incensurato di 19 anni, trovato in possesso di oltre 60 grammi di marijuana, destinati sicuramente allo spaccio locale, materiale per il confezionamento delle dosi e 90 euro in banconote di piccolo taglio, ritenuti dagli investigatori provento dell’attività di spaccio già perpetrata dal giovane. Al termine delle formalità di rito l’arrestato è stato tradotto presso la propria abitazione, in regime degli arresti domiciliari, a disposizione dell’A.G. di Siracusa.

L’attenzione rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime pretese di ordine e sicurezza pubblica avanzate dai cittadini. Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua e attività info-investigativa, contattando commercianti e cittadini al fine di acquisire quante più notizie utili per prevenire il ripetersi dei reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli già perpetrati, è difatti fondamentale la collaborazione di tutti, non solo degli addetti ai lavori, ma anche e soprattutto della cittadinanza la quale è invitata a segnalare al numero di emergenza 112 qualsiasi situazione dubbia di cui venga a conoscenza.

ROSOLINI (SR).   NON RISPETTA LA MISURA DELLA PERMANENZA IN CASA: MINORE ACCOMPAGNATO IN COMUNITÀ DAI CARABINIERI. 

Rosolini, 17 maggio 2018 – Nel corso della giornata di ieri 16 maggio, i militari della Stazione Carabinieri di Rosolini, impiegati nel quotidiano servizio di prevenzione e repressione dei reati, hanno dato esecuzione all’ordinanza di collocamento di minore in comunità del giovane N.Z., nato a Noto, ma di origini nordafricane, 17 enne, già sottoposto alla meno afflittiva misura della permanenza in casa per dei reati contro il patrimonio commessi negli scorsi mesi. In diverse occasioni, in sede di controllo, i Carabinieri della Stazione di Rosolini avrebbero accertato delle violazioni alle prescrizioni imposte dalla misura cautelare in atto. L’Autorità Giudiziaria minorile, alla luce di questo comportamento, ha ritenuto opportuno aggravare la misura cautelare con una più afflittiva, per cui il minore è stato accompagnato in comunità.

 

 

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16804

Leave a Comment


3 + = sei

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl


Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top