Rivelato il Sistema Siracusa Reviewed by Momizat on . (Gregorio Valvo) Siracusa, 27 giugno 2016 – Una registrazione da non perdere assolutamente quella che vale come risposta alla conferenza del sindaco Garozzo. Ne (Gregorio Valvo) Siracusa, 27 giugno 2016 – Una registrazione da non perdere assolutamente quella che vale come risposta alla conferenza del sindaco Garozzo. Ne Rating: 0
You Are Here: Home » Video » Rivelato il Sistema Siracusa

Rivelato il Sistema Siracusa

(Gregorio Valvo) Siracusa, 27 giugno 2016 – Una registrazione da non perdere assolutamente quella che vale come risposta alla conferenza del sindaco Garozzo. Nella conferenza stampa tenuta dalla consigliera comunale Simona Princiotta e dall’on. Pippo Zappulla del PD c’è stato il colpo di teatro della lettura delle “intercettazioni” trascritte e passate alla procura della Repubblica sul malaffare emergente al Comune di Siracusa. La sintesi dell’incontro potrebbe essere così rappresentata: Palazzo Vermexio funzionava secondo il Sistema Siracusa con prevedeva corrotti e corruttori ad ogni livello. E nel corso della conferenza stampa sono stati forniti ai giornalisti molti fogli A4 contenenti trascrizioni fornite già alla Procura della Repubblica che tendono a provare il cosiddetto “Sistema Siracusa” come la Princiotta lo ha battezzato a ragione. Un gioco ad incastro, da dove sarà difficile ai protagonisti disincagliarsi con la ricorrente espressione “ ma ci vogliono i riscontri oltre alle accuse”. A leggere le registrazioni trascritte ad accusare, infatti, non sarebbe la consigliera Princiotta e neanche Zappulla, ma, un consigliere comunale ancora in carica che nella passata amministrazione comunale era assessore al Bilancio: Roberto Di Mauro eletto nella lista di Forza Italia. E’ lui che rivela il Sistema Siracusa alla Princiotta, che regista a sua insaputa. Il consigliere Di Mauro sostanzialmente si autoaccusa in più occasioni di avere fatto parte del “sistema” spartitorio, spesso passando dal ruolo di elargitore delle dazioni a quello di destinatario dei benefici provenienti da Palazzo Vermexio. Il sistema prevedeva anche che i funzionari che partecipavano in maniera attiva ne ricavassero benefici a go-go. Ed ecco spuntare il nome del vertice dell’Ufficio tecnico comunale già noto alle cronache: L’ingegner Natale Borgione che avrebbe chiesto ad imprenditori auto per sue conoscenti e assunzioni per suoi famigliari. Il sistema pare prevedesse che ai consiglieri comunali che votavano il bilancio di previsione dell’Ente ricevessero la disponibilità economica di 8 mila euro attraverso associazioni di riferimento. Per gli “accusati” si tratterebbe di un millantato credito di un consigliere che rischia il carcere. Come dire che non c’è più sordo di chi non vuol sentire. Se volete saperne di più non vi resta che guardare il video postato in home page, proprio sopra quello della precedente conferenza del sindaco Garozzo.

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 14874

Leave a Comment


otto × 7 =

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top