Noto- Indagini per caso di bullismo in autobus contro un ragazza grassa. Avola- Arresti per droga. Siracusa- Arrestato solito ladro di limoni. Reviewed by Momizat on . ALTRO CASO SEGNALATO DI BULLISMO, QUESTA VOLTA VITTIMA UNA RAGAZZA POCO PIU’ CHE VENTENNE.   Noto, 9 ottobre 2017 -   I Carabinieri della Compagnia di Noto stan ALTRO CASO SEGNALATO DI BULLISMO, QUESTA VOLTA VITTIMA UNA RAGAZZA POCO PIU’ CHE VENTENNE.   Noto, 9 ottobre 2017 -   I Carabinieri della Compagnia di Noto stan Rating: 0
You Are Here: Home » Cronaca » Noto- Indagini per caso di bullismo in autobus contro un ragazza grassa. Avola- Arresti per droga. Siracusa- Arrestato solito ladro di limoni.

Noto- Indagini per caso di bullismo in autobus contro un ragazza grassa. Avola- Arresti per droga. Siracusa- Arrestato solito ladro di limoni.

ALTRO CASO SEGNALATO DI BULLISMO, QUESTA VOLTA VITTIMA UNA RAGAZZA POCO PIU’ CHE VENTENNE.

  carabinieri-autobus-repertorioNoto, 9 ottobre 2017 -   I Carabinieri della Compagnia di Noto stanno svolgendo accertamenti ed indagini approfondite su un gravissimo caso segnalato di bullismo ai danni di una ragazza italiana poco più che ventenne.

I fatti segnalati riguardano la zona tra Palazzolo Acreide e Canicattini Bagni. Da tempo un gruppetto di 5-6 ragazzi, tutti studenti in età adolescenziale, si sarebbero accaniti, con scherzi e prese in giro continue sulla vittima, schernita perché ritenuta di corporatura robusta.

Le offese, secondo quanto segnalato, sarebbero state rivolte, per lungo tempo e quotidianamente alla fermata dell’autobus ed a bordo dello stesso. In un’occasione, il gruppo le avrebbe anche lanciato contro dei sassi. Qualche giorno fa la ragazza, dopo gli ennesimi atti di bullismo, ha avvertito un malessere psichico tanto da ricorrere alle cure presso l’ospedale. la stessa ha deciso di rivolgersi ai Carabinieri i quali l’hanno ripetutamente sentita; la stessa è parsa molto provata dalla vicenda. I militari hanno avviato immediate indagini per l’identificazione di tutti gli eventuali giovani coinvolti in questa triste e grave vicenda.  

Al riguardo il Comandante Provinciale, Colonnello Luigi Grasso, dichiara che: “ho disposto di procedere con la massima celerità ed impegno per verificare l’accaduto ed identificare le persone eventualmente coinvolte nei fatti segnalati. Il bullismo è fenomeno gravissimo che va contrastato con ogni risorsa possibile; per questo, anche nel corrente anno, avvieremo percorsi di collaborazione con le istituzioni scolastiche della provincia per cercare di avvicinare, quanto più possibile, i giovani e metterli in guardia dai rischi di ogni manifestazione di reiterata prepotenza”.

AVOLA (SR):CONTROLLI DEI CARABINIERI DELLA COMPAGNIA DI NOTO: 2 ARRESTI. 

 

Salvatore Lo Giudice

Salvatore Lo Giudice

Avola, 9 ottobre 2017 -  Nel corso del fine settimana appena trascorso i Carabinieri della Compagnia di Noto hanno posto in essere un articolato servizio di controllo del territorio nell’ambito del Comune di Avola finalizzato alla prevenzione dei reati, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio, al rispetto delle norme in materia di codice della strada e, soprattutto, al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti tra i più giovani, problematica per la quale permane sempre molto alta l’attenzione dei Carabinieri.

Nel corso dell’articolato servizio, coordinato dai Carabinieri della locale Stazione e svolto in collaborazione con i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, sono stati effettuati numerosi controlli al fine di verificare il rispetto delle norme che disciplinano la circolazione stradale ed eseguite una serie di mirate perquisizioni finalizzate alla ricerca di sostanze stupefacenti ed armi, al ritrovamento di oggetti provento di delitto ed al contrasto dei reati contro il patrimonio.

Controlli alla circolazione e perquisizioni veicolari nella zona del Parco Robinson, dove sempre i Carabinieri pongono attenzione particolare, e controlli intensificati anche nella zona della Tonnara, ancora  particolarmente frequentate in questo inizio di autunno.

Particolarmente incisivi i controlli inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti, nel corso dei quali sono stati segnalati all’autorità amministrativa 4 persone per consumo personale di sostanza stupefacente, mentre nello stesso contesto i Carabinieri hanno dato esecuzione ad una misura di custodia cautelare in carcere a carico di Salvatore LO GIUDICE , 36 anni, in quanto già colto dai Carabinieri a spacciare droga nella sua abitazione, noncurante del suo stato di detenzione domiciliare: il giudice ha ritenuto opportuno revocare il beneficio concessogli e farlo tornare in carcere. Ulteriori controlli, rafforzati anche durante l’orario notturno, hanno permesso inoltre ai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di trarre in arresto, nella flagranza del reato, C.C., 46 anni, accusato di rapina impropria: dopo aver rubato un vaso dal terrazzo di una abitazione di Avola infatti il malvivente ha avuto una colluttazione col proprietario dell’abitazione per assicurarsi il possesso del bene illecitamente sottratto.

L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Noto rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime pretese di ordine e sicurezza pubblica avanzate dai cittadini. Pertanto, continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua e attività info-investigativa, contattando la cittadinanza al fine di acquisire quante più notizie utili per prevenire il ripetersi dei reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli già perpetrati.

 SIRACUSA (CASSIBILE): TENTA DI RUBARE 1 QUINTALE DI LIMONI ARRESTATO DAI CARABINIERI.

Antonio Carbonaro

Antonio Carbonaro

Siracusa, 9 ottobre 2017 -  Ancora un episodio delittuoso nel campo della produzione di limoni, una delle colonne portanti dell’economia agricola della Provincia. La tematica ha una valenza ancora maggiore soprattutto nella Provincia di Siracusa, dove l’economia agricola è fatta per una grossa fetta del commercio di questi pregiatissimi agrumi ed è per questo che i Carabinieri della Stazione di Cassibile da tempo hanno messo in campo strategie atte alla prevenzione e repressione dei furti, che nelle scorse settimane hanno portato a numerosi arresti.

Nello specifico a Cassibile, alle prime luci di questa mattina, è stato colto in flagranza di reato un siracusano di origini catanesi con 1 quintale di limoni in contrada Pantanelli. Il soggetto identificato in Antonio Carbonaro, 27 anni, operaio e con precedenti di polizia specifici, ha cercato di approfittare del buio della notte, introducendosi all’interno del terreno di un’azienda agricola ed iniziando a raccogliere gli agrumi stipandoli in diverse cassette di legna, pronte per essere trasportate. Tuttavia, il provvidenziale intervento dei Carabinieri che già stavano pattugliando quella zona, ha permesso ai militari dell’Arma di identificare, bloccare e arrestare lo stesso Carbonaro. La refurtiva sequestrata, completamente rinvenuta, è stata poi restituita al legittimo proprietario mentre l’arrestato è stato condotto presso i locali della Stazione di Cassibile per le incombenze di rito e sottoposti al regime degli arresti domiciliari presso la rispettiva abitazione come disposto dall’autorità giudiziaria di Siracusa.

 

 

 

 

 

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 15610

Leave a Comment


+ 5 = nove

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top