Noto. Arrestato 47 enne per aver accoltellato un giovane al bar per futili motivi;Melilli: Arrestato giovane incensurato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente Reviewed by Momizat on .   [caption id="attachment_92532" align="alignright" width="233"] Giuseppe Blanco[/caption] Noto, 15 luglio 2018 - Nel corso della serata di ieri, sabato 14   [caption id="attachment_92532" align="alignright" width="233"] Giuseppe Blanco[/caption] Noto, 15 luglio 2018 - Nel corso della serata di ieri, sabato 14 Rating: 0
You Are Here: Home » Articoli in evidenza » Noto. Arrestato 47 enne per aver accoltellato un giovane al bar per futili motivi;Melilli: Arrestato giovane incensurato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente

Noto. Arrestato 47 enne per aver accoltellato un giovane al bar per futili motivi;Melilli: Arrestato giovane incensurato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente

 

Giuseppe Blanco

Giuseppe Blanco

Noto, 15 luglio 2018 – Nel corso della serata di ieri, sabato 14 luglio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto, impegnati in servizio di perlustrazione sul territorio di competenza, hanno tratto stato di fermo di indiziato di delitto Giuseppe Blanco, classe 47 anni, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia.

Nel corso del controllo del territorio, infatti, avuta notizia di un accoltellamento avvenuto in un bar all’ingresso della città di Noto, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno subito raggiunto il locale e chiarito la dinamica dell’evento. Il Blanco avrebbe avuto prima un diverbio con l’accoltellato, un giovane avolese 28enne, dopodiché insieme sarebbero andati assieme al bar a bere una bibita. Proprio mentre bevevano, il Blanco avrebbe afferrato un coltello dal bancone e tentato a più riprese di colpire il giovane con diversi fendenti, due soli dei quali andati a segno, e poi sarebbe scappato. La vittima ha riferito agli inquirenti di avere utilizzato, per difendersi ed evitare ulteriori colpi, una scopa che era all’interno del bar. Le ricerche immediatamente diramate hanno permesso di intercettare l’uomo dopo diverse ore ed accompagnarlo in caserma.

La vittima, dopo essere stata medicata presso il pronto soccorso di Avola, veniva dimessa con 15 giorni di prognosi per le ferite da arma da taglio ricevute.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale “Cavadonna” di Siracusa, a disposizione dell’A.G. aretusea.

 

 

 

Melilli, 15 luglio 2018 – I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Melilli, nel pomeriggio di ieri, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, pianificato dal Comando Compagnia di Augusta, unitamente ad una unità del Nucleo CC Cinofili del Comando Compagnia CC A.M. di Sigonella, traevano in arresto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo hashish un giovane ventiduenne melillese G.G., incensurato. I militari, a seguito di una meticolosa perquisizione domiciliare e grazie al fiuto del cane antidroga che forniva idoneo ausilio agli operanti, riuscivano ad individuare, abilmente occultata all’interno della mobilia dell’abitazione del giovane, un involucro in cellophane contenente quasi cento grammi di hashish ed il relativo materiale per il taglio, il confezionamento e la pesatura del medesimo stupefacente. Dopo le formalità di rito, lo stupefacente rinvenuto e tutto il materiale ad esso connesso veniva sottoposto a sequestro, mentre il giovane veniva tratto in arresto e sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, come disposto dall’A.G. aretusea.

 

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16707

Leave a Comment


6 × = dodici

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top