Melilli (Città Giardino) – Rispunta il problema del centro immigrati. Avanzata richiesta di revoca di un protocollo d’intesa del Comune. Reviewed by Momizat on . [caption id="attachment_89639" align="alignleft" width="300"] Lo Sprar di Città Giardino[/caption] (AGV) Melilli (Città Giardino), 6 marzo 2018 - In provincia d [caption id="attachment_89639" align="alignleft" width="300"] Lo Sprar di Città Giardino[/caption] (AGV) Melilli (Città Giardino), 6 marzo 2018 - In provincia d Rating: 0
You Are Here: Home » Articoli in evidenza » Melilli (Città Giardino) – Rispunta il problema del centro immigrati. Avanzata richiesta di revoca di un protocollo d’intesa del Comune.

Melilli (Città Giardino) – Rispunta il problema del centro immigrati. Avanzata richiesta di revoca di un protocollo d’intesa del Comune.

Lo Sprar di Città Giardino

Lo Sprar di Città Giardino

(AGV) Melilli (Città Giardino), 6 marzo 2018 – In provincia di Siracusa monta giorno dopo giorno la protesta per i tanti  cosiddetti immigrati accolti e mantenuti in strutture più o meno idonee. Il problema immigrati comincia a farsi sentire  principalmente in quei centri di periferia scelti ad hoc per non dare risalto alla problematica dell’accoglienza business che in sostanza è ben lungi dalla vera accoglienza. Troppi gli affari tra Belvedere di Siracusa  e Città Giardino di Melilli che da tempo vengono realizzate sulla pelle  dei poveri immigrati accolti solo per arricchire i soliti…ignoti ben noti alla politica. Dopo la protesta esplosa due settimane addietro a Belvedere di Siracusa ( risolta con il trasferimento di un immigrato violento) ora si sollevano anche i residenti della frazione del Comune di Melilli  per dire basta all’accoglienza incontrollata. A dare il via alla problematica che infervora i melillesi di serie B (perchè sostanzialmente a ridosso di Siracusa e l0ntani dal centro di Melilli) è stata “la  pubblicazione del nuovo bando della Prefettura di Siracusa il quale ricerca strutture per l’affidamento del servizio di accoglienza ed assistenza di un numero minimo di 1021 cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale sul territorio della provincia di Siracusa.” Bando, secondo  alcuni, favorirebbe  l’espandersi  del complesso già esistente denominato “La Zagara”, qualora decidesse di partecipare al bando in questione. Il comune di Melilli, ha già deliberato approvando  un protocollo d’intesa con il centro di accoglienza temporanea in questione e la cosa non è stata accettata di buon grado da molti melillesi di Città Giardino. Ecco la parte conclusiva di un comunicato che giunge dai melillesi  in agitazione ” siamo fermamente contrari a questa delibera e ne chiediamo l’immediata revoca e con essa qualsiasi atto già definito o in corso di definizioni quali: protocolli d’intesa, progetti, ecc… per dar maggior voce alla nostra richiesta, abbiamo iniziato una raccolta di firme in tal senso che presenteremo nei prossimi giorni al Comune di Melilli. Per ultimo, si sta valutando di richiedere al Presidente del Consiglio di indire un consiglio comunale aperto da svolgersi proprio a Città Giardino”.

Melilli – Fermento per il centro immigrati.  

Melilli(Città Giardino), 6 marzo 2018 – A seguito dell’incontro di mercoledì 28 febbraio presso la Delegazione Amministrativa di Città Giardino, tenutosi fra un gruppo di cittadini e l’Assessore Giuseppe Corradino, è nato un comitato spontaneo di cittadini i quali richiedono la revoca immediata di una delibera comunale riportante la data del 20 febbraio 2018 avente come oggetto “Approvazione protocollo d’intesa tra la Prefettura di Siracusa, il Comune di Melilli e il centro di accoglienza temporanea “La Zagara” per lo svolgimento di attività di volontariato finalizzata all’integrazione sociale di cittadini stranieri”.

I promotori del comitato dichiarano: “siamo felici che il centro di accoglienza temporanea per migranti La Zagara sia stato spostato dal centro abitato alla periferia della piccola frazione ed ugualmente condividiamo che gli ospiti della struttura possano integrarsi con il tessuto sociale ma quello che non condividiamo è il periodo temporale in cui è stato firmato questo protocollo di intesa.

Le motivazioni vanno a ricercarsi sulla pubblicazione del nuovo bando della Prefettura di Siracusa il quale ricerca strutture per l’affidamento del servizio di accoglienza ed assistenza di un numero minimo di 1021 cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale sul territorio della provincia di Siracusa.

All’interno di questo bando sono previste eventuali presentazioni di proposte migliorative utili a rendere un servizio maggiormente soddisfacente per le necessità degli ospiti da parte delle stesse associazioni tramite accordi con gli enti locali che potrebbero far attribuire un punteggio massimo di 14 punti ponendo il centro La Zagara, qualora partecipasse al relativo bando, in posizione di privilegio rispetto ad altre concorrenti.

E’ per questo che siamo fermamente contrari a questa delibera e ne chiediamo l’immediata revoca e con essa qualsiasi atto già definito o in corso di definizioni quali: protocolli d’intesa, progetti, ecc… per dar maggior voce alla nostra richiesta, abbiamo iniziato una raccolta di firme in tal senso che presenteremo nei prossimi giorni al Comune di Melilli. Per ultimo, si sta valutando di richiedere al Presidente del Consiglio di indire un consiglio comunale aperto da svolgersi proprio a Città Giardino”.

 

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16707

Leave a Comment


otto × = 40

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top