Lentini- Rubava in abitazioni e sedi di volontariato:Arrestato. Noto: Ammanettato con droga in casa. Avola – Arrestato per furto con spaccata. Siracusa – Lite in famiglia con intervento dei Carabinieri. Reviewed by Momizat on . LENTINI (SR). SCUOLE, ABITAZIONI E SEDI DI VOLONTARIATO: ARRESTATO DAI CARABINIERI L’AUTORE DI 11 FURTI.  [caption id="attachment_91791" align="alignleft" width LENTINI (SR). SCUOLE, ABITAZIONI E SEDI DI VOLONTARIATO: ARRESTATO DAI CARABINIERI L’AUTORE DI 11 FURTI.  [caption id="attachment_91791" align="alignleft" width Rating: 0
You Are Here: Home » Articoli in evidenza » Lentini- Rubava in abitazioni e sedi di volontariato:Arrestato. Noto: Ammanettato con droga in casa. Avola – Arrestato per furto con spaccata. Siracusa – Lite in famiglia con intervento dei Carabinieri.

Lentini- Rubava in abitazioni e sedi di volontariato:Arrestato. Noto: Ammanettato con droga in casa. Avola – Arrestato per furto con spaccata. Siracusa – Lite in famiglia con intervento dei Carabinieri.

LENTINI (SR). SCUOLE, ABITAZIONI E SEDI DI VOLONTARIATO: ARRESTATO DAI CARABINIERI L’AUTORE DI 11 FURTI. 

      Palermo

Gaetano Palermo

Lentini, 18 maggio 2018 – Questa mattina, i militari della Stazione Carabinieri di Lentini (SR), hanno tratto in arresto  Gaetano Palermo, 37 anni, in ottemperanza all’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dalla  Dott.ssa Anna Pappalardo, G.I.P. presso il Tribunale di Siracusa, su richiesta del Pubblico Ministero Dott. Tommaso Pagano, Sostituto Procuratore della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siracusa, poiché ritenuto responsabile di numerosi furti commessi in un ristretto arco temporale ai danni di Istituti Scolastici, abitazioni e sedi di associazioni di volontariato tutte ubicate nel Comune di Lentini.

I militari dell’Arma sono riusciti a fare piena luce su 11 colpi messi a segno dal Palermo nel periodo intercorrente tra il mese di settembre 2017 ed il mese di marzo 2018, precisamente 5 di questi in danno di istituti scolastici, 2 presso sedi di associazione di volontariato e 4 in abitazioni private. I Carabinieri di Lentini sono giunti alla sua identificazione grazie ad una certosina e particolareggiata attività d’indagine articolatasi mediante l’estrapolazione e visione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza poste a sicurezza degli istituti scolastici e delle abitazioni “visitate” dal Palermo nonché attraverso il repertamento di alcune impronte lasciate dal malvivente durante gli episodi delittuosi.

Gli esiti investigativi permettevano di accertare che tutti i furti erano accumunati dallo stesso modus operandi appurato essere spregiudicato e caratterizzato da elevato indice di professionalità criminale. Infatti il Palermo, incurante dei sistemi di videosorveglianza, una volta raggiunto l’obiettivo individuato, con volto travisato e utilizzando strumenti da scasso, con estrema agilità si introduceva all’interno facendo rapidamente razzia di quanto potesse essere asportato, allontanandosi successivamente con apparante indifferenza tra i passanti. Veniva altresì accertato che in occasione di uno dei furti ai danni di un istituto scolastico, il malvivente, agiva in concorso con un minore. La refurtiva complessivamente asportata, ammontante a circa  4.000 euro fra denaro contante, contenuto all’interno dei distributori automatici installati presso gli istituti scolastici, materiale informatico e televisori, veniva parzialmente recuperata dai militari dell’Arma. Grazie alla precisa ricostruzione dei fatti dei Carabinieri di Lentini, il G.I.P. del Tribunale di Siracusa, a seguito della richiesta avanzata dalla Procura della Repubblica di Siracusa, emetteva una misura di ordine di custodia cautelare degli arresti domiciliari.      

NOTO (SR).  DETENEVA DROGA IN CASA: ARRESTATO DAI CARABINIERI. 

Giuseppe Nali

Giuseppe Nali

La droga sequestrata

La droga sequestrata

Noto, 18 maggio 2018 – Proseguono con incisività i servizi di prossimità posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Noto finalizzati alla prevenzione dei reati, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio ed al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti, problematica abbastanza diffusa sul territorio e per la quale permane sempre molto alta l’attenzione dei Carabinieri.

Nel corso del pomeriggio di ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto hanno tratto in arresto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Giuseppe  Nali, 24 anni, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia. Nell’ambito della quotidiana attività info – investigativa sul territorio, i Carabinieri avevano infatti acquisito elementi tali da far ritenere che l’uomo potesse detenere e spacciare droga. Pertanto hanno proceduto a perquisizione alla quale, sin da subito, il Nali si è mostrato particolarmente agitato ed insofferente nei confronti degli operanti. Al termine delle attività infatti i Carabinieri hanno rinvenuto nella sua disponibilità circa 75 grammi di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” nonché materiale per la pesatura e il confezionamento della droga. Al termine di tale atto l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto e, al termine delle formalità di rito, associato presso la Casa Circondariale “Cavadonna” di Siracusa, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria aretusea.

I Carabinieri continueranno a prestare la massima attenzione al territorio, organizzando periodicamente analoghi servizi al fine di incrementare la percezione di sicurezza tra la cittadinanza e porre in essere una concreta azione di contrasto ai vari fenomeni delittuosi.

AVOLA (SR).    RUBÒ LA CASSA DI UN ESERCIZIO COMMERCIALE CON UNA “SPACCATA”: ARRESTATO DAI CARABINIERI.

Salvatore Bianca

Salvatore Bianca

Avola, 18 maggio 2018 - Prosegue la serie di controlli amministrativi posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Noto unitamente alle componenti specializzate dell’Arma. Nelle giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Avola hanno tratto in arresto Salvatore Bianca, 54 anni, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia. Lo stesso è ritenuto responsabile di un furto nell’esercizio commerciale “Golden Point” di via D’Agata avvenuto nella notte del 20 febbraio scorso. I Carabinieri, immediatamente intervenuti già quella notte hanno raccolto una serie di elementi che hanno delineato un quadro probatorio chiaro e qualificato in ordine alla colpevolezza del Bianca, il quale, dopo aver avuto accesso sfondando la vetrina del negozio con un vaso di terracotta, avrebbe sottratto il registratore di cassa all’interno del quale erano custoditi all’incirca 700,00 euro. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato accompagnato presso la propria abitazione, in regime degli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Siracusa.

L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Noto rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime pretese di ordine e sicurezza pubblica avanzate dai cittadini. Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua e attività info-investigativa, contattando commercianti e cittadini al fine di acquisire quante più notizie utili per prevenire il ripetersi dei reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli già perpetrati.

SIRACUSA. VIOLENTA LITE IN FAMIGLIA RICHIEDE INTERVENTO DEI CARABINIERI.

Siracusa, 18 maggio 2018 – Nella mattinata di ieri, I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, impegnati in un servizio di prevenzione e repressione dei reati, sono intervenuti presso un’abitazione cittadina, ove era stata segnalata una accesa lite i famiglia. Intervenuti sul posto i militari dell’Arma hanno potuto appurare che la violenta lite tra marito e moglie era scaturita per motivi relazionali e diverse vedute sull’educazione dei figli, a seguito della quale l’uomo aveva malmenato la donna. Al momento dell’arrivo dei militari era presente in casa solo la vittima che presentava vari, e chiari, segni di percosse sul corpo. I Carabinieri hanno quindi accompagnato la vittima presso il locale pronto soccorso per le cure del caso e l’hanno invitata in caserma per sporgere denuncia.

 

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16707

Leave a Comment


sei − 1 =

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top