Lentini – E’ un record di sporcizia e rifiuti per strada qualcosa non funziona e il M5S interroga il sindaco…inutilmente Reviewed by Momizat on .   [caption id="attachment_88912" align="alignleft" width="300"] Maria Cunsolo in un manifesto elettorale di qualche anno addietro"Lentini si parte" per andare d   [caption id="attachment_88912" align="alignleft" width="300"] Maria Cunsolo in un manifesto elettorale di qualche anno addietro"Lentini si parte" per andare d Rating: 0
You Are Here: Home » Politica1 » Lentini – E’ un record di sporcizia e rifiuti per strada qualcosa non funziona e il M5S interroga il sindaco…inutilmente

Lentini – E’ un record di sporcizia e rifiuti per strada qualcosa non funziona e il M5S interroga il sindaco…inutilmente

 

Maria Cunsolo  in un manifesto elettorale. "Lentini si parte" per andare dove?

Maria Cunsolo in un manifesto elettorale di qualche anno addietro
“Lentini si parte” per andare dove?

(Gregorio Valvo) Lentini, 12 febbraio 2018 – Da mesi lo dicono tutti. Anche i cumuli di spazzatura gridano allo scandalo mai registrato a Lentini. Ma la politica sembrava non vedere grazie all’assenza di ogni tipo di opposizione gridata in aula o in piazza. Ora la consigliera del M5S – probabilmente compulsata dai suoi concittadini – ha ritenuto di chiedere ufficialmente al sindaco Saverio  Bosco  cosa intende fare per fare tornare alla normalità la città una volta nobilissima. La consigliera Maria Cunsolo premette nella sua interrogazione “Ultimamamente a Lentini il servizio di raccolta rifiuti non sta funzionando come dovrebbe. Non si può lasciare un paese intero in balia della MUNNIZZA…” Poi snocciola i costi del servizio  di raccolta che a quanto si dice è stato rafforzato con tante assunzioni in più nell’organico anche se non si comprende a questo punto perchè, e a beneficio di chi? Il sindaco possiede una maggioranza che lo sostiene con il silenzio su ogni cosa “storta” che fa. Ma questo non basta a fare tacere la cittadinanza. Il sindaco non si accorge, purtroppo, che il suo ruolo comincia ad essere discusso dai lentinesi che lo hanno votato aspettandosi da lui un cambiamento reale che potesse  far crescere la città oltre le chiacchiere che con facilità è possibile fare su facebook, il giochino che piace ai sindaci giovani  che non hanno il tempo di ricevere il pubblico, magari stringendogli la mano come facevano i padri e i padri dei padri. Viene da chiedersi se in consiglio comunale sia rimasto solo il M5S a lagnarsi, anche se timidamente, oppure esistono anche altre consigliere (o consiglieri con i pantaloni) in  grado di parlare e scrivere senza usare internet? Possibile che nessuno riesca ad avvertire la puzza che invade la città? 

 

INTERROGAZIONE AL SINDACO
Considerato che con ordinanza contingibile e urgente n 47 del 30/12/2017 lei Sig. Sindaco ha “nuovamente” affidato il servizio di igiene urbana alla Tech servizi S.r.l. (capogruppo mandataria) – Clean up S.r.l. (mandante) per un periodo di sei mesi dal 1 gennaio 2018 al 30 giugno 2018. Motivando l’ennesimo RI-affidamento alla Tech S.r.l. per “la buona qualità del servizio reso in questo ultimo semestre”.

Servizio che costa alla comunità un canone mensile di € 228.656,25 che per sei mesi è pari a 1,371.937,50 e che a fronte dell’aumento di un’ora aggiuntiva alle cinque già effettuate dagli operatori avrebbe dovuto migliorare lo stato di pulizia della città.

Invece basta farsi un giro o ascoltare i cittadini, per vedere e capire le scarse condizioni igieniche in cui versa la Città. Strade sporche, cumuli di spazzatura fuori e dentro la città ecc.

Situazione che è notevolmente peggiorata in queste ultime settimane. Disservizi e inadempienze che i cittadini addebitano agli operatori, creando così un clima che certo non aiuta né i lavoratori del settore ad espletare in modo sereno e ottimale il proprio lavoro, né i cittadini stessi a collaborare con gli stessi.

Lavoratori che invece hanno dovuto proclamare lo stato di agitazione, come dice una nota divulgata dalla CGIL e inoltrata a Lei Sig. Sindaco, alla Tech e alla Clean up il 5 febbraio 2018.

Nella presente nota si dice che i lavoratori della Clean up, non abbiano percepito la retribuzione spettante per il mese di dicembre 2017. Inoltre con lettera al Prefetto, a lei Sig. Sindaco, Tech e Clean up, è stata inviata comunicazione della “procedura amministrativa di conciliazione “dove si ribadisce il mancato pagamento della mensilità di dicembre 2017 e nel caso di mancata conciliazione si prospetta uno sciopero.

Visto la difficile situazione igienica sanitaria della città e le ingiuste condizioni in cui versano i lavoratori del settore.

Considerato sia l’impegno “gravoso economico” che di collaborazione per il buon esito della raccolta differenziata, per cui i cittadini, pur pagando” profumatamente” un servizio, si trovano a non goderne i benefici, né di pulizia né fiscali.

Considerato che gli operatori del settore debbono poter svolgere in modo ottimale la propria opera avendo la tranquillità della retribuzione per il lavoro svolto.

Chiedo che il Consiglio Comunale venga informato sull’effettiva situazione riguardante il servizio di igiene e raccolta dei rifiuti a Lentini. Chiedo di informare il C.C. e la cittadinanza, quali soluzioni ha già attivato o che ha intenzione di intraprendere.

Si richiede risposta scritta.

Lentini 10 febbraio 2018

Cittadina eletta al Consiglio Comunale per il Movimento 5 Stelle

Maria Cunsolo

Immagine incorporata 2

Immagine incorporata 1

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16753

Comments (3)

  • Rosaria Privitera

    Le richieste sono interessanti. Bisogna vedere se le risposte saranno sincere……

  • pippo grasso

    ERRATA CORRIGE: (che nulla “ha” che vedere)

  • pippo grasso

    ORA tutti gridano allo scandalo. A Lentini abbiamo un sindaco e un presidente del consiglio assenti e che non accettano consigli, gli unici consigli che accettano sono quelli che non hanno nulla a che vedere col miglioramento della qualità della vita dei cittadini, non ricordo l’ultima convocazione del C.C.. Scrivere sull’operato di questa amministrazione, guidata dal sindaco Bosco, è diventato molto difficile, per la pochezza e la piccolezza dei suoi componenti, che in quasi 20 mesi dall’insediamento non sono riusciti a tappare neanche una buca, ma in compenso vediamo le falle (spazzatura in primis e strade piene di buche) che fanno acqua da tutte le parti. Faccio un appello a tutti i Lentinesi affinché facciano sentire il loro disappunto con proteste civili, ma con determinazione, affinché si possa dare una sterzata a questo andazzo che nulla a che vedere con le aspettative dei cittadini

Leave a Comment


otto − 4 =

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top