Floridia- Il segretario PD critica (punto per punto) la nuova giunta poco coerente creata da Gianni Limoli. Reviewed by Momizat on .   [caption id="attachment_88594" align="alignleft" width="215"] Il sindaco Gianni Limoli[/caption] (*CS)Floridia, 3 febbraio 2018 - Il sindaco Limoli, dopo tant   [caption id="attachment_88594" align="alignleft" width="215"] Il sindaco Gianni Limoli[/caption] (*CS)Floridia, 3 febbraio 2018 - Il sindaco Limoli, dopo tant Rating: 0
You Are Here: Home » Comunicati stampa » Floridia- Il segretario PD critica (punto per punto) la nuova giunta poco coerente creata da Gianni Limoli.

Floridia- Il segretario PD critica (punto per punto) la nuova giunta poco coerente creata da Gianni Limoli.

 

Il sindaco Gianni Limoli

Il sindaco Gianni Limoli

(*CS)Floridia, 3 febbraio 2018 – Il sindaco Limoli, dopo tante fumate nere, ha finalmente (si fa per dire) costituito una Giunta, ricucendo, dopo 7 mesi, lo strappo, consumatosi nella prima seduta del consiglio comunale, con coloro i quali lo avevano sostenuto durante la campagna elettorale.

Della vecchia Giunta è rimasto soltanto il vicesindaco Salvo Burgio, fortemente ridimensionato nelle rubriche, considerato che non ha più il bilancio, i lavori pubblici, l’urbanistica e si è dovuto accontentare di rubriche molto meno importanti.

Il gruppo “Gennuso”, con il neo-assessore Tiziana Bordonaro, spintasi in passato a chiedere le dimissioni del sindaco e a non votare il bilancio 2017, ha oggi ottenuto il risultato migliore, politicamente parlando, conquistando il bilancio e i servizi sociali, due rubriche corpose e fondamentali, oltre a quelle in capo al consigliere Tata, neo-assessore allo sport e spettacolo.

Ma le sorprese non sono finite: in quota al consigliere Carpinteri, che fa gruppo a sé, è stato nominato l’avvocato Salvatore Pappalardo, che si occuperà nientepopodimeno che di lavori pubblici e urbanistica. Il “parente povero” come egli stesso si è ripetutamente definito in consiglio comunale, è stato, finalmente, ricompensato.

Ci chiediamo, a questo punto, se tutto ciò basterà al sindaco per ottenere l’agognata maggioranza. Non vorremmo che il sindaco si trovasse nella malaugurata, per lui, condizione di continuare ad amministrare senza maggioranza e trovarsi costretto a dar seguito al solenne impegno, preso con i floridiani, di dimettersi nel momento stesso in cui non fosse riuscito a trovare una maggioranza in consiglio comunale.

I nuovi assessori sono chiamati ad un compito molto gravoso, vista la non-amministrazione di questi primi sette mesi, come ha riconosciuto lo stesso sindaco in una recente intervista.

Inviamo loro un sincero augurio di buon lavoro, considerando anche che lo svolgeranno gratuitamente per non tradire gli impegni presi da sindaco e vice-sindaco in campagna elettorale.

Per quanto ci riguarda, una cosa è certa, però, noi continueremo a fare un’opposizione costruttiva, nell’esclusivo interesse della città con la speranza che il sindaco si convinca a rispettare il nostro ruolo, accettando le nostre critiche ed i nostri rilievi, poiché egli ha il compito di amministrare, noi quello di controllare ed indirizzare chi governa.

 Il sindaco ha la possibilità di governare, sembra, senza più scuse. Lo faccia con disciplina e onore, come dice la nostra Carta costituzionale, rispettando la legge e  la dialettica democratica.

*Mario Bonanno segretario del Circolo PD di Floridia

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16707

Leave a Comment


− 5 = uno

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top