Carlentini: Un arresto per traffico di droga; Arrestato per truffa all’Enel; Scorribanda di 3 individui contro vetrine di negozi. Siracusa: In carcere 30 enne pregiudicato; Rissa di tifosi squadre matatiali; Lite dopo un sorpasso auto. Pachino: Arrestom dop evasione domiciliare. Reviewed by Momizat on . CARLENTINI (SR). PRODUZIONE E TRAFFICO ILLECITO DI SOSTANZE STUPEFACENTI, VIENE ARRESTATO DAI CARABINIERI IN ESECUZIONE DEL PROVVEDIMENTO DELL’A.G.  [caption id CARLENTINI (SR). PRODUZIONE E TRAFFICO ILLECITO DI SOSTANZE STUPEFACENTI, VIENE ARRESTATO DAI CARABINIERI IN ESECUZIONE DEL PROVVEDIMENTO DELL’A.G.  [caption id Rating: 0
You Are Here: Home » Cronaca » Carlentini: Un arresto per traffico di droga; Arrestato per truffa all’Enel; Scorribanda di 3 individui contro vetrine di negozi. Siracusa: In carcere 30 enne pregiudicato; Rissa di tifosi squadre matatiali; Lite dopo un sorpasso auto. Pachino: Arrestom dop evasione domiciliare.

Carlentini: Un arresto per traffico di droga; Arrestato per truffa all’Enel; Scorribanda di 3 individui contro vetrine di negozi. Siracusa: In carcere 30 enne pregiudicato; Rissa di tifosi squadre matatiali; Lite dopo un sorpasso auto. Pachino: Arrestom dop evasione domiciliare.

CARLENTINI (SR). PRODUZIONE E TRAFFICO ILLECITO DI SOSTANZE STUPEFACENTI, VIENE ARRESTATO DAI CARABINIERI IN ESECUZIONE DEL PROVVEDIMENTO DELL’A.G. 

Salvatore Di Carro

Salvatore Di Carro

Carlentini, 15 febbraio 2018 - Nella mattina di ieri, in Carlentini, i Carabinieri della locale Stazione procedevano a trarre in arresto per produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti il pregiudicato SALVATORE DI CARRO, cinquantenne, carlentinese, in esecuzione dell’Ordine di Carcerazione emesso dal Tribunale di Enna. L’uomo tra giugno e novembre del 2006, in Catania, Lentini e Carlentini si rendeva responsabile del reato di produzione e traffico di sostanze stupefacenti. Già condannato, con contestuale sospensione della pena, veniva sottoposto alla detenzione domiciliare presso la propria abitazione per scontare la pena residua. 

Nunzio Russo

Nunzio Russo

CARLENTINI (SR). MANOMETTE CONTATORE ELETTRICO E SOTTRAE ILLECITAMENTE ENERGIA ELETTRICA DALLA RETE PUBBLICA, VIENE ARRESTATO DAI CARABINIERI.  

Carlentini, 15 febbraio 2018Nel pomeriggio di ieri, in Carlentini, i Carabinieri della locale Stazione procedevano a trarre in arresto per furto di energia elettrica il pregiudicato NUNZIO RUSSO , trentottenne, lentinese, in atto sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di residenza, poiché resosi responsabile di reati contro la persona ed il patrimonio. I militari, durante un servizio mirato al controllo di soggetti sottoposti alla misura cautelare, unitamente a personale della società “E-Distribuzione S.P.A.”, accertavano che l’uomo aveva manomesso il contatore elettrico della propria abitazione, realizzando di fatto un allaccio diretto alla rete pubblica e riuscendo pertanto ad asportare energia elettrica. L’uomo veniva tratto in arresto per furto aggravato e sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, come disposto dall’A.G. procedente

CARLENTINI (SR). VILLASMUNDO E MELILLI (SR): INFRANGONO LE VETRINE DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI CON UNA MAZZA FERRATA, VENGONO MESSI IN FUGA DAL TEMPESTIVO INTERVENTO DEI CARABINIERI.   

 Carlentini, 15 febbraio 2018Nel corso della notte, in Carlentini, Villasmundo e Melilli, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Compagnia Carabinieri di Augusta unitamente a quelli delle rispettive Stazioni Carabinieri presenti in loco, intervenivano presso alcuni esercizi commerciali ubicati nei predetti centri urbani, poiché una banda di malviventi, costituita da tre persone con volto travisato, in rapida successione temporale, mediante l’utilizzo di una mazza ferrata, infrangevano le vetrine delle predette attività, non riuscendo ad asportare nulla ad eccezione di una slot machine trafugata presso l’esercizio pubblico ubicato in Carlentini.  Grazie al tempestivo intervento dei militari dell’Arma, in tutti gli eventi delittuosi, i malviventi erano costretti a desistere dall’intento criminoso e guadagnarsi la fuga. I Carabinieri intervenuti procedevano ad effettuare un accurato sopralluogo arricchito da specifici rilievi tecnici, nonché acquisire i filmati di video sorveglianza presenti nelle rispettive attività commerciali al fine di addivenire velocemente all’identificazione dei responsabili e deferirli all’A.G. competente.

 SIRACUSA. CASSIBILE, CARABINIERI DANNO ESECUZIONE AD UN’ORDINANZA DI AGGRAVAMENTO MISURA CAUTELARE.  

Francesco Campanella

Francesco Campanella

Siracusa, 15 febbraio 2018Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Cassibile, hanno dato esecuzione ad un ordinanza di aggravamento della misura cautelare a carico di FRANCESCO CAMPANELLA, 30 anni, disoccupato siracusano e pregiudicato. Lo stesso si è reso responsabile nei mesi passati di diversi reati come il tentato omicidio a colpi di pistola di un giovane scaturito da una banale lite, il danneggiamento di una volante della polizia e diversi episodi di evasione dagli arresti domiciliari cui era per tali motivi sottoposto. L’Autorità Giudiziaria preso atto di tali eventi ha ritenuto opportuno che il Campanella scontasse la misura cautelare in carcere invece che agli arresti domiciliari.

SIRACUSA. ACCESA LITE FRA CONIUGI RICHIEDE INTERVENTO DEI CARABINIERI.

 Siracusa, 15 febbraio 2018 – Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri della Aliquota Radiomobile della Compagnia di Siracusa sono dovuti intervenire per sedare una lite familiare in una abitazione cittadina. Quando i militari sono arrivati sul posto, hanno trovato i due coniugi siracusani che riferivano loro della accesa lite appena avvenuta. La donna in particolare ha riferito di essere stata colpita al volto dal marito e di averlo trattenuto in casa per non farlo scappare via. Il tempestivo intervento del militari dell’Arma ha permesso non solo di poter riappacificare la situazione familiare ma ha anche evitato che la situazione potesse avere più gravi conseguenze. La vicenda è comunque al vaglio dei militari che verificheranno se la lite possa nascondere profili suscettibili di conseguenze penali procedibili d’ufficio anche perché è stato accertato che tra i due vi sono stati altri screzi nel passato.

SIRACUSA. LITIGIO PER UN SORPASSO AZZARDATO SFOCIA IN AGGRESSIONE: INTERVENTO DEI CARABINIERI.

  mdeSiracusa, 15 febbraio 2018 - Nella giornata di ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Siracusa, nel corso di un servizio di controllo del territorio volto alla prevenzione e repressione dei reati, sono intervenuti lunga la strada provinciale Siracusa-Priolo su richiesta di un automobilista, poiché segnalava essere in atto un’aggressione nei suoi confronti da parte di un altro automobilista con cui aveva avuto un diverbio per motivi legati alla circolazione stradale. Nello specifico, la vittima, un 32enne siracusano ha affermato che a causa di un sorpasso azzardato subito dall’aggressore, sarebbe nata una violenta culminata poi in una aggressione fisica con calci e pugni. I Carabinieri, intervenuti tempestivamente sul posto, hanno riportato la calma fra le parti e dopo averle identificate, hanno voluto approfondire i motivi della vicenda per valutare se effettuare eventuali ulteriori accertamenti. Assicuratisi poi che la lite fosse terminata, hanno reso edotte le parti delle rispettive facoltà di legge, sensibilizzando entrambi gli automobilisti sulla necessità di mantenere una condotta di guida rispettosa delle norme del codice della strada e sull’importanza di mantenere sempre la calma al volante, interessando in caso di necessità le forze di polizia.                

                                                                                                         SIRACUSA. RISSA FRA SQUADRE JUNIORES RICHIEDE INTERVENTO DEI CARABINIERI. 

Siracusa, 15 febbraio 2018 – Nella giornata di ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Siracusa sono dovuti intervenire presso il campo sportivo ERG di via Piazza Armerina a causa di una rissa scoppiata fra le squadre juniores in campo. Intervenuti immediatamente sul posto, i militari dell’Arma hanno riportato gli animi alla calma accertando poi con l’arbitro i motivi della rissa. Lo stesso ha riferito ai Carabinieri di essere stato aggredito da alcuni giovani a causa di una punizione data alla squadra avversaria e che avrebbe segnalato il grave episodio alla società sportiva.

PACHINO (SR).  EVADE DAI DOMICILIARI: ARRESTATO DAI CARABINIERI. 

Salvatore Di Bartolo

Salvatore Di Bartolo

Pachino, 15 febbraio 2018 – Nel corso della giornata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto, impegnati in servizio di perlustrazione sul territorio di competenza, hanno tratto in arresto in flagranza del reato di evasione SALVATORE DI BARTOLO, 56 anni, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia ed attualmente sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. Nella notte, infatti, i militari della Radiomobile, nel corso dei controlli lungo le vie del comune di Pachino, hanno notato il DI BARTOLO fuori dalla sua abitazione. Lo stesso non adduceva alcuna valida giustificazione per il volontario allontanamento dalla detenzione domiciliare. Condotto in caserma, l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto e successivamente, al termine delle formalità di rito, è stato nuovamente tradotto presso il proprio domicilio, a disposizione dell’A.G. di Siracusa.

 

 

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16805

Leave a Comment


sette − = 6

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl


Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top