Carlentini- Per dispetto alla moglie incendia la casa. Siracusa- Malviventi incendiano villetta; Lite tra immigrati; Acciuffati ladri di lattuga; Donna denuncia aggressione di extracomunitari. Noto- Evasione con arresto Reviewed by Momizat on . CARLENTINI (SR). GIOVANE DISOCCUPATO CATANESE SOMMERSO DAI DEBITI E PRESO DALLA DISPERAZIONE AGGREDISCE MOGLIE E FIGLI MINORI INCENDIANDO LA PROPRIA ABITAZIONE. CARLENTINI (SR). GIOVANE DISOCCUPATO CATANESE SOMMERSO DAI DEBITI E PRESO DALLA DISPERAZIONE AGGREDISCE MOGLIE E FIGLI MINORI INCENDIANDO LA PROPRIA ABITAZIONE. Rating: 0
You Are Here: Home » Cronaca » Carlentini- Per dispetto alla moglie incendia la casa. Siracusa- Malviventi incendiano villetta; Lite tra immigrati; Acciuffati ladri di lattuga; Donna denuncia aggressione di extracomunitari. Noto- Evasione con arresto

Carlentini- Per dispetto alla moglie incendia la casa. Siracusa- Malviventi incendiano villetta; Lite tra immigrati; Acciuffati ladri di lattuga; Donna denuncia aggressione di extracomunitari. Noto- Evasione con arresto

CARLENTINI (SR). GIOVANE DISOCCUPATO CATANESE SOMMERSO DAI DEBITI E PRESO DALLA DISPERAZIONE AGGREDISCE MOGLIE E FIGLI MINORI INCENDIANDO LA PROPRIA ABITAZIONE. INTERVENUTI I CARABINIERI DI CARLENTINI CHE PROCEDEVANO A TRARRE IN ARRESTO L’UOMO PER I REATI DI INCENDIO E MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA. 

Abitazioni incendiate  a Carlentini e a Siracusa

Abitazioni incendiate alla Fanusa (Sr) e a Carlentini  nella seconda foto

  Carlentini, 12 febbraio 2018 – Nella notte appena trascorsa, in Carlentini, i Carabinieri della locale Stazione, intervenivano in quella località Villaggio delle Palme dove era stata richiesta la loro presenza poiché un giovane catanese trentacinquenne, L.S.M., dopo aver aggredito per l’ennesima volta la propria coniuge convivente alla presenza dei  figli minori, aveva appiccato le fiamme alla loro abitazione. L’uomo allo stato disoccupato, licenziato tre mesi prima dalla ditta edile dove lavorava, nell’ultimo periodo si mostrava sempre più nervoso aggredendo di frequente, anche fisicamente, i propri familiari per futili motivi. Ieri sera, subito dopo cena, il giovane in un alterato stato psicofisico dovuto  all’assunzione di alcool, in preda alla disperazione di non trovare una soluzione per le attuali problematiche economiche familiari, aggrediva la moglie, alla presenza dei piccoli, iniziando a danneggiare mobili e suppellettili vari presenti in casa. Durante la furiosa lite l’umo, fuori di sé, minacciava di fare una strage convinto che l’unica soluzione fosse togliere la vita alla donna ed al nucleo familiare. La donna fortemente preoccupata per la propria incolumità e quella dei quattro figli minori, scappava via dall’abitazione trovando, per se ed i figli, rifugio presso l’abitazione dei vicini di casa che nel frattempo allertavano la Centrale operativa di Augusta. Di tutta risposta l’uomo, come atto di ritorsione nei confronti della moglie, decideva di appiccare il fuoco all’interno della casa familiare che in poco tempo andava completamente distrutta. Sul posto accorrevano oltre che i vigili del Fuoco di Lentini, che immediatamente domavano le fiamme, anche i Carabinieri della Stazione di Carlentini, Lentini e l’autoradio del Nucleo Operativo e Radiomobile di Augusta che dopo aver calmato l’uomo davano la primaria assistenza alla donna. I carabinieri di Carlentini, appurando che questi atteggiamenti minacciosi e violenti si protraevano oramai da tre mesi procedevano ad arrestare l’uomo per il reato di incendio e di maltrattamenti in famigli associandolo presso la Casa Circondariale di “Cavadonna” di Siracusa a disposizione dell’A.G. procedente.

SIRACUSA. FANUSA, ABITAZIONE IN FIAMME NEL CUORE DELLA NOTTE: INTERVENGONO I CARABINIERI.

Siracusa, 12 febbraio 2018 – Nel corso della nottata, i Carabinieri della Stazione di Cassibile assieme ai Vigili del Fuoco di Siracusa, sono intervenuti in occasione dell’incendio del piano terra di una abitazione di 2 piani situata in località Fanusa. Dai primi accertamenti effettuati sono stati riscontrati ingenti danni in corso di quantificazione nella zona interessata dalle fiamme. Il rinvenimento di una tanica di 20 litri cosparsa di liquido infiammabile fa ritenere che la causa dell’incendio sia di natura dolosa. Fortunatamente non ci sono stati feriti poiché nessuno era presente in casa al momento dell’incendio. I Carabinieri della Stazione di Cassibile hanno avviato le indagini per risalire all’identità dei responsabili ed assicurarli alla giustizia.

MELILLI (SR). SORPRESI MENTRE TENTAVANO DI RUBARE DEGLI SMARTPHONE IN UN CENTRO COMMERCIALE: ARRESTATI DAI CARABINIERI. 

I cellulari rubati recuperati dai carabinieri

I cellulari rubati recuperati dai carabinieri

Melilli, 12 febbraio 2018 – Nel pomeriggio della giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Priolo Gargallo, durante un servizio di controllo del territorio, sono stati allertati dai dipendenti del centro commerciale Auchan per un furto in atto ed hanno quindi tratto in arresto N. D. I., 23 anni, incensurato romeno e disoccupato. Il 22enne romeno aveva infatti forzato i dispositivi antitaccheggio di alcune confezioni contenenti smartphone tramite una tronchesina appositamente portata da casa, ed aveva occultato la refurtiva all’interno dei propri pantaloni ed abbigliamento intimo.  Il personale di vigilanza del centro commerciale, avendo notato il soggetto con atteggiamento furtivo, ha seguito i suoi movimenti dalle telecamere di sorveglianza ed ha potuto osservare il momento del furto. Immediatamente allertati ed intervenuti sul posto i Carabinieri, hanno sottoposto il sospettato a perquisizione personale rinvenendo, ben occultati all’interno dei loro abiti, due smartphone del valore di 350 euro. I militari dell’Arma hanno quindi restituito la refurtiva al personale del centro commerciale e dichiarato in arresto il 22enne per furto aggravato. L’arrestato, accompagnato nei locali della Compagnia di Siracusa per le incombenze di rito, è stato poi sottoposto agli arresti domiciliari così come disposto dall’Autorità Giudiziaria di Siracusa.

 

SIRACUSA. LITE FRA 2 EXTRACOMUNITARI: INTERVENGONO I CARABINIERI

 Siracusa, 12 febbraio 2018 – Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Siracusa, durante un servizio di controllo del territorio volto alla prevenzione e repressione dei reati,  sono stati allertati dalla centrale operativa per una violenta lite in atto fra 2 extracomunitaria in via Archia. La lite è sfociata in una vera e propria aggressione fisica che ha comportato delle lievi ferite in uno dei due. I militari dell’Arma intervenuti tempestivamente sul posto, hanno riportato gli animi alla calma e informato i due giovani, di 25 e 20 anni, delle rispettive facoltà di legge, invitandoli in caserma per sporgere eventuale querela.

SIRACUSA. CASSIBILE, SI INTRODUCONO CON UNA MOTO APE IN UN CAMPO COLTIVATO E TRAFUGANO LATTUGHE. DENUNCIATI DAI CARABINIERI.

Siracusa, 12 febbraio 2018 – Nella serata di ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Siracusa, durante un servizio di controllo del territorio volto alla prevenzione e repressione dei reati,  sono stati allertati dalla centrale operativa su richiesta del proprietario di un fondo agricolo a causa di un furto di verdura in atto. I Carabinieri, immediatamente intervenuti sul posto, hanno colto in flagranza di reato due soggetti, D.M.S., 44 anni e F.R., 22 anni, entrambi siracusani con precedenti specifici, a bordo di una moto ape carica di lattughe appena colte. La refurtiva sequestrata è stata restituita al proprietario mentre i due soggetti sono stati denunciati a piede libero per furto. 

NOTO (SR).         EVADE DAI DOMICILIARI: ARRESTATO DAI CARABINIERI. 

Salvatore Franco

Salvatore Franco

Noto, 12 febbraio 2018 - Nel corso della serata di ieri 10 febbraio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto, impegnati in servizio di perlustrazione sul territorio di competenza, hanno tratto in arresto in flagranza del reato di evasione Salvatore Franco, 32 anni, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia ed attualmente sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. Nella sera, infatti, i militari della Radiomobile, nel corso dei controlli lungo le vie del comune di Noto, nel corso dei controlli ai soggetti sottoposti a misure alternative alla detenzione, hanno notato, il Franco rientrare verso la sua abitazione, senza esporre alcuna valida giustificazione per il volontario allontanamento dalla detenzione domiciliare. Condotto in caserma, l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto e successivamente, al termine delle formalità di rito, è stato nuovamente tradotto presso il proprio domicilio, a disposizione dell’A.G. di Siracusa.

SIRACUSA. SIGNORA AFFERMA DI ESSERE STATA AGGREDITA IN VIA TORINO: INTERVENTO DEI CARABINIERI.

Siracusa, 12 febbraio 2018 – Nel corso della serata di ieri la centrale operativa della Compagnia Carabinieri di Siracusa è stata allertata da un passante che aveva notato una signora con volto sanguinante nei pressi di via Torino che affermava di essere stata aggredita da un extracomunitario. I Carabinieri si sono pertanto recati al locale pronto soccorso dove nel frattempo era stata accompagnata la vittima accertandosi delle condizioni fisiche della signora e della dinamica dei fatti. Le ferite sono risultate essere di lieve entità, la signora pertanto è stata resa edotta circa le proprie facoltà di legge invitandola in caserma per sporgere eventuale querela.

 

 

 

 

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16707

Leave a Comment


sette × = 49

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top