Avola – Arrestato per atti persecutori nei confronti della ex compagna. Augusta – Fanfara dei carabinieri (mercoledì) al Palajonio Reviewed by Momizat on . AVOLA.   NON ACCETTA LA FINE DELLA RELAZIONE E SI PRESENTA SOTTO CASA DELL’EX COMPAGNA: ARRESTATO DAI CARABINIERI.  [caption id="attachment_90968" align="alignl AVOLA.   NON ACCETTA LA FINE DELLA RELAZIONE E SI PRESENTA SOTTO CASA DELL’EX COMPAGNA: ARRESTATO DAI CARABINIERI.  [caption id="attachment_90968" align="alignl Rating: 0
You Are Here: Home » Cronaca » Avola – Arrestato per atti persecutori nei confronti della ex compagna. Augusta – Fanfara dei carabinieri (mercoledì) al Palajonio

Avola – Arrestato per atti persecutori nei confronti della ex compagna. Augusta – Fanfara dei carabinieri (mercoledì) al Palajonio

AVOLA.   NON ACCETTA LA FINE DELLA RELAZIONE E SI PRESENTA SOTTO CASA DELL’EX COMPAGNA: ARRESTATO DAI CARABINIERI. 

Andrea Pace

Andrea Pace

Avola, 16 aprile 2018 – Nel corso della mattinata di ieri, 15 aprile, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Noto hanno tratto in arresto per il reato di atti persecutori, Andrea Pace, avolese 24 anni. Nel corso della mattinata lo stesso si sarebbe recato in più occasioni presso l’abitazione della sua ex compagna che, spaventata, ha contattato i Carabinieri, intervenuti proprio mentre l’uomo inveiva contro di lei prendendo a calci e pugni la porta dell’appartamento della donna. Bloccato l’uomo questi ha posto resistenza nel tentativo di sottrarsi al controllo, procurando lesioni ad uno dei militari operanti. In considerazione di quanto accaduto l’uomo, accompagnato in caserma, è stato dichiarato in stato di arresto e, espletate le formalità di rito, tradotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Siracusa.

Quello di ieri è l’ennesimo episodio di violenza, una situazione gravissima che i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto sono riusciti ad affrontare grazie alla continua presenza sul territorio ed alla fiducia riposta dalla vittima nell’operato dei Carabinieri e della Magistratura. Si tratta, purtroppo, di un fenomeno drammatico che si può contrastare solo con un lavoro quotidiano condiviso e diversificato in cui assume un ruolo decisione la fiducia verso le istituzioni. L’Arma dei Carabinieri impiegherà ogni risorsa per affrontare con professionalità e competenza lo specifico fenomeno.

AUGUSTA. MERCOLEDI’ SERA LA FANFARA DEI CARABINIERI DEI 12° REGGIMENTO PALERMO SI ESIBIRÀ PRESSO IL PALAJONIO. 

Avola, 16 aprile 2018 – Mercoledì sera, alle ore 19, la Fanfara del 12° Reggimento Carabinieri “Sicilia”, si esibirà con un concerto all’interno del centro sportivo Palajonio di Augusta. L’evento, a cui parteciperanno tutte le autorità provinciali, è rivolto a tutta la cittadinanza che gradirà partecipare ed è stato organizzato per celebrare la giornata dell’Unità d’Italia ed il 50° anniversario della fondazione della Sezione Nazionale Carabinieri di Augusta. La Fanfara del 12° Reggimento Carabinieri “Sicilia”, è stata istituita nel novembre del 1993 e ripete i fasti del “Corpo musicanti” fondato il 3 agosto 1860 e inserito nell’ambito dei “Carabinieri Reali di Sicilia”. È costituita da 35 elementi provenienti da complessi musicali o diplomati presso Conservatori italiani, tutti Carabinieri che svolgono anche normale servizio d’istituto. Il suo repertorio, oltre alla musica militare, comprende moltissimi brani di autori che vanno dall’ottocento ai giorni nostri, alcuni dei quali saranno interpretati questa sera. Dalla fondazione, ha svolto un’intensa attività esterna, proiettata nell’Italia meridionale e soprattutto in Sicilia. Le Fanfare, comuni a tutti gli eserciti europei, hanno radici antichissime che risalgono alla funzione pratica dell’antica musica militare: trasmettere i segnali di comando e le cadenze di marcia sul campo di battaglia. L’iniziale dotazione di soli ottoni e percussioni, che risale alle Legioni romane, ha mantenuto immutata la sua struttura fino alla fine del settecento. In seguito, la potenzialità di esecuzione è aumentata con l’aggiunta dei legni, che hanno conferito una duttilità impossibile alle formazioni originarie. Nella prima metà dell’ottocento fu raggiunta la completezza tonale, grazie all’introduzione del basso, strumento dalla voce tanto grave e potente da fornire una base unificante, e del sassofono, che ha consentito di aumentare l’estensione timbrica. L’aumento dell’organico consentì di ampliare il repertorio: e nell’ottocento molte musiche sinfoniche furono trascritte per banda e fanfara, contribuendo a diffondere l’opera presso il grande pubblico. Il concerto è reso possibile grazie alla concordante visione di quest’Arma, dell’Amministrazione Comunale di Augusta e della locale Raffineria Esso che, condividendo gli  obiettivi istituzionali dell’iniziativa, rivolta a tutta la cittadinanza e dal carattere di diffusione della legalità, ne hanno permesso la realizzazione.

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16410

Leave a Comment


2 × otto =

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top