Augusta – In consiglio comunale si rafforza ArticoloUno con Franco Lisitano (ormai ex Pd) che fa gruppo con Triberio. Reviewed by Momizat on . [caption id="attachment_84582" align="alignleft" width="300"] Franco Lisitano e Giancarlo Triberio[/caption]  (Massimo Ciccarello) Augusta, 7  ottobre 2017 - Si [caption id="attachment_84582" align="alignleft" width="300"] Franco Lisitano e Giancarlo Triberio[/caption]  (Massimo Ciccarello) Augusta, 7  ottobre 2017 - Si Rating: 0
You Are Here: Home » EDITORIALE » Augusta – In consiglio comunale si rafforza ArticoloUno con Franco Lisitano (ormai ex Pd) che fa gruppo con Triberio.

Augusta – In consiglio comunale si rafforza ArticoloUno con Franco Lisitano (ormai ex Pd) che fa gruppo con Triberio.

Lisitano

Franco Lisitano e Giancarlo Triberio

 (Massimo Ciccarello) Augusta, 7  ottobre 2017 - Si registra ad Augusta il primo “effetto regionali” nel Pd, dopo la presentazione ufficiale delle liste che ha avvelenato il clima nel partito. Il consigliere comunale Franco Lisitano ha abbandonato i democratici per confluire in Articolo 1. Lo ha fatto con un comunicato diffuso il 7 ottobre, 24 ore dopo la formalizzazione dei candidati dem ma evidentemente già meditato. Probabilmente all’indomani della spaccatura nel centrosinistra per la presidenza della Regione, che ha portato il Mdp Claudio Fava a contrapporsi a Fabrizio Micari, sponsorizzato dai renziani e dal sindaco palermitano Leoluca Orlando.

Questo nuovo arrivo fra i bersaniani “è la conferma dell’effetto positivo della candidatura Fava, che sta suscitando grande interesse e consenso verso quella vasta area attenta ai valori del lavoro e della solidarietà”.Ad esultare sono Pippo Zappulla e Giancarlo Triberio, in comunicato congiunto dove danno “un caloroso ben arrivato” al consigliere. Il parlamentare e coordinatore cittadino Mdp non si fanno sfuggire l’occasione per dare una stoccata indiretta ai democratici nel caos. E scrivono che il nuovo arrivo “in un progetto partito da pochi mesi ma che sta già crescendo pure nella nostra provincia, conferma la credibilità nei gruppi dirigenti che a Siracusa e ad Augusta si sono assunti la responsabilità di costruirlo”.

Lisitano infatti polemizza duramente con i tentativi di egemonia della corrente renziana anche nel Siracusano. Descrive una sorta di partito nel partito, che estenderebbe la sua longa manus persino all’interno della giunta pentastellata augustana. Un’operazione gattopardesca di cui si intravede l’ordito (la nomina di un assessore e di un consulente presi dai revisori al Comune di Siracusa), ma non la trama dell’obiettivo finale.

“Il Pd renziano non è più un’alternativa valida al malgoverno M5S”, accusa il consigliere eletto nella lista Totis sindaco. Lo scorso anno si era tesserato con i Dem, ma ora dice che “aderisco ad Articolouno per contrastare il decadimento culturale ed etico che si vive nella mia città con il fallimento evidente dell’amministrazione 5 Stelle, che si è dovuta rivolgere alla parte forse meno nobile del centrosinistra siracusano per farsi prestare quella capacità di governo che la giunta Cettina Di Pietro non ha e, temo, avrà mai per l’insanabile deficit di cultura politica che sta mostrando insieme la sua maggioranza settaria”.

Lo smottamento verso Articolo 1 era nell’aria già un po’, dopo la polemica sulla segreteria di circolo che una fazione dei renziani si voleva accaparrare con un colpo di mano. Sventato il golpe, il Pd è rimasto completamente allo sbando. E il Mdp, che Triberio ha portato su posizioni più vicine alla battagliera sinistra sindacale, è passato all’incasso. Adesso sono due i consiglieri comunali di Art1 nel gruppo consiliare Centrosinistra, ma secondo indiscrezioni l’attuale capogruppo Alfredo Beneventano resterà nella sua carica.

Quelli che cambieranno, invece, sono i rapporti di forza dentro l’opposizione. Finora, a fare il galletto nell’area di centrosinistra era Marco Niciforo. Che aveva arruolato Salvatore Errante in Augusta 2020, potendo contare pure sulla “amicizia” esterna del forzista Enzo Canigiula. Ma con l’approssimarsi della campagna elettorale, il berlusconiano si è allontanato su posizioni più autonome. Mentre ora il Mdp si ritaglia uno spazio tutto suo, che non mancherà di far pesare.

La polarizzazione del centrosinistra verso due gruppi-simbolo, lascia indietro gli altri consiglieri di area. Il più esposto al rischio inconsistenza è Alessandro Tripoli, pure lui di recente tessera Pd. Dopo un attivismo post-congressuale che lo indicava come l’uomo forte della possibile segreteria post-scissione, è entrato in un cono d’ombra che lo mostra freddo verso le vicende di un circolo lasciato allo sbando. Recenti rumors non escludono che la sua “delusione” possa concretizzarsi in un’emigrazione. Le regionali più anomale di sempre stanno facendo registrare singolari convergenze verso candidati finiti in liste diametralmente opposte alle loro collocazioni storiche. E non è escluso che dopo il 6 novembre ci possano essere vere sorprese. Pd compreso. 

COMUNICATO STAMPA del Consigliere comunale di Augusta  Franco Lisitano

(CS)Augusta, 7 ottobre 2017 - Il Pd renziano non è più un’alternativa valida al malgoverno M5S  Aderisco ad Articolouno Movimento Democratici e Progressisti. Ho condiviso il progetto di cambiamento presentato dal candidato sindaco Giambattista Totis, e con lui sono stato eletto consigliere comunale di Augusta.

Dopo due anni di mandato elettorale svolto nel gruppo consiliare di Centrosinistra, dopo una attenta riflessione sul quadro politico nazionale, regionale e locale, sono giunto alla conclusione che i valori della sinistra moderna e riformista sono meglio rappresentati da Articolouno Movimento Democratico e Progressista.

È stata una scelta importante, assunta perché ne condivido i principi ispiratori, perché c’è bisogno di area nuova e fresca nella politica, per ridare spazio e voce alla gente comune, ai bisogni delle persone e delle fasce più deboli della società.

Sono principi che il Partito Democratico, dal quale provengo, sembra avere smarrito, appiattendosi sulle posizioni di potere autoreferenziale del segretario Matteo Renzi, e avvitandosi in sterili giochi correntizi che poco hanno da spartire con le risposte da dare agli elettori.

Ho sperato in un cambio di passo, che portasse e ricomporre la frattura con i compagni che mi hanno preceduto nel Mdp. Ma nemmeno le primarie hanno dato quella scossa che molti ci aspettavamo. Anzi, hanno aggravato il processo di accentramento della segreteria nazionale e dei suoi referenti, per portare il Pd verso politiche che tradiscono la storia dei suoi uomini e delle sue donne.

Ma aderisco ad Articolouno anche per contrastare il decadimento culturale ed etico che si vive nella mia città con il fallimento evidente dell’Amministrazione 5 Stelle, che si è dovuta rivolgere alla parte forse meno nobile del Centrosinistra siracusano per farsi prestare quella capacità di governo che la giunta Cettina Di Pietro non ha e, temo, avrà mai per l’insanabile deficit di cultura politica che sta mostrando insieme la sua maggioranza settaria. Chiedo pertanto ai compagni di Augusta di partecipare con la loro stessa tessera, al progetto politico di Art1 Mdp.

ZAPPULLA E TRIBERIO: IL PASSAGGIO DI LISITANO DA PD A ART1 CONFERMA L’EFFETTO POSITIVO DELLA CANDIDATURA FAVA. IL CONSIGLIERE DI AUGUSTA PREMIA UNA DIRIGENZA CREDIBILE

 Siracusa, 7 ottobre 2017 - Un caloroso ben arrivato a Francesco Lisitano, consigliere comunale di Augusta che ha chiesto di aderire al Movimento Democratico e Progressista. Articolouno è partito da pochi mesi ma sta già crescendo pure nella nostra provincia, a conferma che il progetto politico nazionale intercetta l’esigenze di buon governo in ogni territorio. Questa richiesta di adesione ci conferma l’oggettiva validità di questo nuovo grande soggetto della Sinistra democratica, e la credibilità suoi dei gruppi dirigenti che, tanto a Siracusa come ad Augusta, si sono assunti la responsabilità di costruirlo. La scelta del consigliere Lisitano di lasciare il Pd in questo momento politico, è anche la conferma che la candidatura di Claudio Fava alla presidenza della Regione sta suscitando grande interesse e consenso verso quella vasta area attenta ai valori del lavoro e della solidarietà.

On. Pippo Zappulla – consigliere Giancarlo Triberio

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 15610

Leave a Comment


due − = 0

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl

Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top