Augusta. Di Mare plaude la Regione per un decreto di routine sugli ospedali, partono le prove tecniche di coalizione nel centrodestra per provinciali e comunali. Reviewed by Momizat on . [caption id="attachment_89011" align="alignright" width="300"] Riunione degli stati generali del centrodestra[/caption]  (Massimo Ciccarello) Augusta, 14 febbra [caption id="attachment_89011" align="alignright" width="300"] Riunione degli stati generali del centrodestra[/caption]  (Massimo Ciccarello) Augusta, 14 febbra Rating: 0
You Are Here: Home » Augusta in pagina » Augusta. Di Mare plaude la Regione per un decreto di routine sugli ospedali, partono le prove tecniche di coalizione nel centrodestra per provinciali e comunali.

Augusta. Di Mare plaude la Regione per un decreto di routine sugli ospedali, partono le prove tecniche di coalizione nel centrodestra per provinciali e comunali.

Riunione degli stati generali del centrodestra

Riunione degli stati generali del centrodestra

 (Massimo Ciccarello) Augusta, 14 febbraio 2018 – Continuano le grandi manovre di assestamento nel centrodestra augustano. Dopo la vittoria alla Regione, e la prevista replica per la coalizione anche alle parlamentari, è iniziata la partita per il posizionamento nell’area. L’ultima mossa sullo scacchiere arriva da Peppe Di Mare, sotto forma di un comunicato dove plaude all’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, per un routinario decreto sul “piano di investimenti che finanzia 59 ospedali della Sicilia, fra cui anche il nostro”. Per il Muscatello sono previsti quasi 10 milioni, “destinati al completamento della nuova area”, che il consigliere di #perAugusta correttamente considera solo “un primo atto di un percorso lungo e difficile”.
Nel nosocomio, infatti, il vero nodo sono sono i reparti e le dotazioni in organico. Tuttavia, basta questo segnale di “attenzione per il territorio”, per spingere Di Mare a impugnare la penna. Perché, in realtà, il comunicato sul decreto assessoriale andrebbe letto in controluce. Allora nella filigrana si potrebbe intravedere il percorso di consolidamento del consigliere, verso l’obiettivo di una candidatura a sindaco per il centrodestra. Dopo l’intesa stretta con la deputata regionale forzista Rossana Cannata, ora è il momento di mostrare ai possibili alleati la “dote” di peso politico nei palazzi della Regione. Una mossa che, però, ancora una volta scuote una coalizione già in fibrillazione.
A non trovare un equilibrio è proprio Forza Italia. Il partito guida del centrodestra è arrivato al bivio, fra proseguire con l’opera di rinnovamento dirigenziale o affidarsi ai vecchi leoni di tante battaglie. Lo scontro è emerso nelle scorse settimane, con due iniziative di “livello” organizzate da Paolo Amato. L’ex consigliere provinciale vuole tornare a ricoprire questa carica, assecondato da una intesa con Enzo Assenza, cui l’entourage di Stefania Prestigiacomo sta puntando per riportare l’ex ministra al centro della politica provinciale. Il ritorno degli ex, ovviamente, è andato in collisione con le aspirazioni di chi finora aveva portato la croce degli anni bui.
Così, quando il 9 febbraio si sono riuniti gli stati generali del centrodestra locale con la scusa di presentare i candidati al Parlamento, a “Villa dei Cesari” il coordinatore cittadino di FI non c’era. Un’assenza, questa di Andrea Timmoneri, che non si è quasi notata. Poiché il suo principale sponsor, l’assessore regionale Edy Bandiera, non solo ha presenziato dal tavolo presidenziale, ma non ha avuto nemmeno l’accortezza di riconoscerne pubblicamente il lavoro. E così, l’aria di crisi nel circuito berlusconiano comincia a diventare un vento di bufera.
Ma ció che prelude tempesta è stato il saluto di Marco Stella a nome di Diventerà bellissima. L’ex candidato sindaco finora si era presentato sempre come presidente di Cambiaugusta, soltanto vicino a Nello Musumeci, ma non organico. La “salutata” ai vertici della coalizione, fra cui Fratelli d’Italia e Lega presenti coi vertici cittadini, è stato un segnale fortissimo, i cui sviluppi sono intuibili. Un poco meno pronosticabili, anche se significative, sono state la presenza di Biagio Tribulato, Angelo Pasqua. Coi consiglieri di Attivamente, insieme al forzista Enzo Canigiula e allo stesso Di Mare, la colazione potrebbero essere a Palazzo San Biagio la seconda forza politica dopo la maggioranza 5 Stelle. Dopo le “serate” in hotel, riuscirò il centrodestra sulla carta a fare il centrodestra nelle istituzioni?
 
 
 
COMUNICATO STAMPA
DI MARE: “ € 9.845.000 in arrivo per il completamento della nuova ala del Muscatello, l’Ass. Regionale della Salute R. Razza ha firmato nei giorni scorsi il decreto sul piano investimenti”
Grande attenzione per il nostro Ospedale dall’Assessore Regionale della Salute Ruggero Razza che nei giorni scorsi ha firmato un piano di investimenti che finanzia 59 ospedali della Sicilia tra cui anche il nostro, questo quanto dichiara il Consigliere Comunale di #perAugusta Giuseppe Di Mare.
Saranno 9.845.000 gli euro destinati – afferma Di Mare – al completamento della nuova ala del nostro nosocomio grazie al decreto assessoriale 182/18 firmato dall’Ass. Regionale Razza il 31 gennaio u.s.
Un importante atto – dice Di Mare – che rappresenta l’attenzione per il nostro territorio, che sin da subito ha mostrato di avere l’Ass. della Salute Regionale.
Il percorso è lungo e difficile, si tratta solo di un primo atto, ma sono sicuro che con la sua competenza, disponibilità all’ascolto ed attenzione – conclude il Consigliere Comunale di #perAugusta Giuseppe DI MARE – nel tempo si riuscirà a migliorare la situazione del nostro nosocomio.

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16805

Leave a Comment


7 − = tre

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl


Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top