Augusta- Arresto di un 40 enne per maltrattamenti in famiglia. Siracusa- Ai domiciliari per piantagione di marijuana in casa. Carlentini – In carcerere 50 enne per droga. Avola- Controllati allevamenti e sequestrati 201 ovini. Rosolini- Pattuglie sul territorio. Reviewed by Momizat on . AUGUSTA (SR). ENNESIMO CASO DI MINACCIA AGGRAVATA E MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA, ARRESTATO DAI CARABINIERI.  Augusta, 20 marzo 2018 - I carabinieri dell’Aliquota AUGUSTA (SR). ENNESIMO CASO DI MINACCIA AGGRAVATA E MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA, ARRESTATO DAI CARABINIERI.  Augusta, 20 marzo 2018 - I carabinieri dell’Aliquota Rating: 0
You Are Here: Home » Cronaca » Augusta- Arresto di un 40 enne per maltrattamenti in famiglia. Siracusa- Ai domiciliari per piantagione di marijuana in casa. Carlentini – In carcerere 50 enne per droga. Avola- Controllati allevamenti e sequestrati 201 ovini. Rosolini- Pattuglie sul territorio.

Augusta- Arresto di un 40 enne per maltrattamenti in famiglia. Siracusa- Ai domiciliari per piantagione di marijuana in casa. Carlentini – In carcerere 50 enne per droga. Avola- Controllati allevamenti e sequestrati 201 ovini. Rosolini- Pattuglie sul territorio.

AUGUSTA (SR). ENNESIMO CASO DI MINACCIA AGGRAVATA E MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA, ARRESTATO DAI CARABINIERI.

 Augusta, 20 marzo 2018 – I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Augusta, nella notte di domenica, sono intervenuti per l’ennesima volta a sedare una lite in famiglia, scongiurando la tragedia. I militari hanno tratto in arresto nella flagranza dei reati di maltrattamenti in famiglia e minaccia aggravata B.F., quarantenne, originario di Catania ma da tempo residente nella cittadina megarese. A nulla è servito il provvedimento di allontanamento urgente dalla casa familiare con il divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla sua compagna, applicato dagli stessi militari la sera del 15.3.2018 allorquando, il B.F., al culmine di una furibonda lite avuta con la propria convivente, l’aveva minacciata di morte, incendiandole, al contempo, sulla pubblica via, vari capi di abbigliamento. L’uomo, tuttavia, nonostante le restrittive prescrizioni impostegli da quel provvedimento, nella notte di domenica, reiterava le intimidazioni e violenze nei confronti della convivente, minacciandola nuovamente di morte con un coltello a serramanico nei pressi di un bar del centro megarese. Questa volta però le reprensibili condotte attuate dall’uomo, venivano punite con provvedimenti più afflittivi. Infatti, il B.F., dopo essere stato disarmato dai militari dell’Aliquota Radiomobile, prontamente giunti sul posto, una volta espletate le prescritte formalità di rito veniva tradotto presso il carcere di Cavadonna come disposto dall’Autorità Giudiziaria. 

SIRACUSA. AI DOMICILIARI CON UNA PIANTAGIONE DI MARIJUANA IN CASA: ARRESTATO DAI CARABINIERI. 

Daniele Fazio

Daniele Fazio

Piante di marijuana

Piante di marijuana

Siracusa, 20 marzo 2018 – Nella giornata di domenica, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, impegnati in un servizio di prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio di stupefacenti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato, Daniele Fazio, 31 anni, disoccupato siracusano, pregiudicato e già sottoposto agli arresti domiciliari, per coltivazione illegale di marijuana.

I Carabinieri infatti a seguito di un normale controllo agli arrestati domiciliari hanno eseguito una perquisizione presso l’abitazione in uso al Fazio nel corso della quale sono stati rinvenute all’interno di una stanza di un piano rialzato, adibita a vera e propria serra, ben 21 vasi di plastica contenenti altrettante piante di marijuana dell’altezza media di 80 cm, nonché fertilizzante di vario genere ed un nebulizzatore a spalle per l’innaffio delle piante. Piante e materiale per la coltivazione illecita sono stati posti sotto sequestro, mentre il Fazio, è stato tratto in arresto per aver commesso il reato di coltivazione illegale di marijuana. L’Autorità Giudiziaria, valutata l’inopportunità della detenzione domiciliare in attesa del rito direttissimo, ha infine disposto la detenzione presso il carcere Cavadonna. 

CARLENTINI (SR). I CARABINIERI ESEGUONO UN PROVVEDIMENTO DELL’A.G.

Sebastiano Massimo  Romano, lentinese,

Sebastiano Massimo Romano, lentinese,

Carlentini, 20 marzo 2018 -  Nel corso del pomeriggio di sabato, i militari della Stazione Carabinieri di Carlentini, a seguito di idonea richiesta di aggravamento avanzata all’A.G. di Siracusa, traevano in arresto, in esecuzione dell’ordinanza di sospensione della misura cautelare della detenzione domiciliare in atto con quella più afflittiva della custodia in carcere, 

50 anni. Nella fattispecie, l’uomo, nonostante sottoposto alla misura cautelare della detenzione domiciliare dall’ottobre del 2017 per essersi reso responsabile di reati in materia di stupefacente, in data 18.2.2018, nel corso di una perquisizione domiciliare, eseguita nell’ambito di predisposti servizi finalizzati al controllo di soggetti sottoposte a misure di detenzione, veniva trovato in possesso di vario stupefacente nonché di materiale idoneo al confezionamento delle sostanze vietate. Pertanto atteso la gravita dei fatti segnalati dai militari dell’Arma, assolutamente incompatibili con la prosecuzione della misura alternativa, l’Autorità Giudiziaria, competente disponeva di tradurre il Romano presso casa di reclusione di Brucoli.  

AVOLA (SR):  CONTROLLI DEI CARABINIERI UNITAMENTE AL PERSONALE DEL NAS: SEQUESTRATI 201 OVINI.  

 Avola, 20 marzo 2018  – Prosegue la serie di controlli amministrativi posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Noto unitamente alle componenti specializzate dell’Arma. Nelle scorse settimane i Carabinieri della Stazione di Avola e del NAS di Ragusa hanno proceduto a mirati controlli nei confronti di alcuni allevamenti presenti sul territorio del comune di Avola al fine di verificare il rispetto delle norme igienico-sanitarie di settore e la regolarità delle previste autorizzazioni amministrative.

Dei vari ovili sottoposti a controllo, in uno di questi sono state riscontrate irregolarità nella normativa di settore che hanno portato ad elevate sanzioni amministrative per un totale di 70.000 euro ed al sequestro sanitario di 201 ovini caprini in virtù della mancata identificazione ed iscrizione alla banca dati nazionale del bestiame.

Continueranno con assiduità le attività di controllo svolte dall’Arma dei Carabinieri unitamente al personale dei reparti speciali al fine di garantire il rispetto delle norme vigenti nel settore agroalimentare a tutela della salute dei consumatori e dei lavoratori.

ROSOLINI (SR). CONTROLLI DEI CARABINIERI DELLA COMPAGNIA DI NOTO 

Pattuglie di CC a Rosolini

Pattuglie di CC a Rosolini

Rosolini, 20 marzo 2018 – Nel corso del fine settimana appena trascorso i Carabinieri della Compagnia di Noto hanno posto in essere un articolato servizio di controllo del territorio nell’ambito del territorio di competenza finalizzato alla prevenzione dei reati, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio, al rispetto delle norme in materia di codice della strada e, soprattutto, al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti tra i più giovani, problematica per la quale permane sempre molto alta l’attenzione dei Carabinieri. L’articolato servizio anticrimine è nato in seno alle determinazioni assunte in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal sig. Prefetto di Siracusa dott. Giuseppe Castaldo.

Nel corso dell’articolato servizio, concentrato sul comune di Rosolini, al quale hanno partecipato 6 pattuglie di militari del Nucleo Operativo e Radiomobile e delle altre Stazioni Carabinieri della Compagnia di Noto, unitamente a personale del Nucleo Cinofili della Guardia di Finanza di Siracusa, sono stati effettuati numerosi controlli al fine di verificare il rispetto delle norme che disciplinano la circolazione stradale ed eseguite una serie di mirate perquisizioni finalizzate alla ricerca di sostanze stupefacenti ed armi, al ritrovamento di oggetti provento di delitto ed al contrasto dei reati contro il patrimonio.

I diversi equipaggi dei Carabinieri che hanno controllato il territorio hanno deferito in stato di libertà 8 persone, per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, ricettazione e porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Controlli alla circolazione e perquisizioni veicolari nella zone più a rischio, dove sempre i Carabinieri pongono particolare attenzione, hanno permesso di contestare le violazioni di norme al codice della strada per guida senza patente perché mai conseguita, mancanza di revisione e di assicurazione obbligatoria di responsabilità civile con contestuale sequestro amministrativo di due veicoli.

L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Noto rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime pretese di ordine e sicurezza pubblica avanzate dai cittadini. Pertanto, continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua attività info-investigativa, contattando la cittadinanza al fine di acquisire quante più notizie utili per prevenire il ripetersi dei reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli già perpetrati. Nei prossimi giorni è altresì previsto l’arrivo in zona di un contingente di Carabinieri di rinforzo, per assicurare una più forte presenza sul territorio ed una risposta più incisiva alle dinamiche criminali del territorio.

Condividi questo articolo nei tuoi social network

About The Author

Number of Entries : 16804

Leave a Comment


5 + = otto

© 2013 Web Design and Develop by MediaX srl


Quotidiano LaNota7.it is Spam proof, with hiddy
Scroll to top